Bmw X3 e X4, debutto a Chengdu Motor Show e IAA Monaco

Modelli rivisti in design e contenuti. Prodotte in Usa da agosto

Motori Prove e Novità
Chiudi Bmw X3 e X4, debutto a Chengdu Motor Show e IAA Monaco (ANSA) Bmw X3 e X4, debutto a Chengdu Motor Show e IAA Monaco

Dopo essere state annunciate nello scorso giugno, le nuove edizioni di Bmw X3 e X4 si preparano ad un doppio debutto in pubblico: dal 27 agosto saranno al centro dello stand al Chengdu Motor Show in Cina mentre la prima europea avrà luogo durante lo IAA Mobility di Monaco il 7 settembre. La produzione inizierà nello stabilimento Usa di Spartanburg nel prossimo agosto.
    Entrambe le auto sono caratterizzate da un aspetto più moderno, grazie all'aggiornamento del disegno della griglia a doppio rene, dei fari, della grembialatura anteriore e del paraurti posteriore, le due Bmw evidenziano elementi della precedente X Line - come la protezione del sottoscocca e le bandelle laterali specifiche - che ora sono di serie. Bmw X4, rispetto alla X3, propone i fari adattivi a Led con funzione Matrix di serie, mentre quelli Laser Light sono disponibili come optional. L'equipaggiamento standard include sedili sportivi con finiture Sensatec e il climatizzatore automatico a tre zone. Di serie sono anche il Bmw Live Cockpit Plus con display da 10,25 pollici, il navigatore Bmw Maps e il Bmw Intelligent Personal Assistant. A fianco della X3 xDrive30e ibrida plug-in che era stata lanciata a fine 2019, per tutti i motori a benzina a 4 e 6 cilindri debutta in X3 e X4 la tecnologia mild-hybrid a 48 Volt che permette di aumentare efficienza e dinamismo ed abbassare le emissioni. L'energia ottenuta tramite il recupero e immagazzinata nella batteria a 48 Volt può essere utilizzata anche per un boost elettrico di 8 kW/11 Cv oltre ad alimentare la rete di bordo a 12 Volt.
    In Italia saranno disponibili, con un listino che parte da 55.200 euro - sette opzioni di propulsori, coprendo una gamma di potenze che va da 184 a 360 Cv. La gamma dei modelli a gasolio per il nostro mercato comprende le motorizzazioni sDrive 18d da 150 Cv (solo per il sav X3), xDrive 20d da 190 Cv, xDrive 30d 286 Cv e xDrive 30d 249 Cv (quindi non soggetta a superbollo), a cui si aggiunge la sportiva xDrive M40d da 356 Cv. I propulsori a benzina sono invece l'xDrive 20i da 184 Cv, l'xDrive 30i da 245 Cv e il prestazionale xDrive M40i da 360 Cv. Sempre solo per il sav X3 è prevista - come per la generazione precedente - la variante ibrida plug-in X3 xDrive30e che utilizza un motore a benzina a 4 cilindri abbinato a un'unità elettrica per una potenza totale del sistema di 292 Cv incrementabile temporaneamente di altri 41 Cv. La batteria ad alta tensione agli ioni di litio consente un'autonomia elettrica fino a 50 chilometri. Il listino parte da 65.700 euro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Unesco: 8mila ettari foreste italiane patrimonio umanità

Mite, eccellenze naturalistiche in Aspromonte, Gargano e Pollino

Ambiente & Energia Natura
Chiudi La faggeta vetusta di Cozzo Ferriero, sul crinale del Pollino, tra Calabria e Basilicata (ANSA) La faggeta vetusta di Cozzo Ferriero, sul crinale del Pollino, tra Calabria e Basilicata

"Oltre 8.000 ettari di foreste italiane sono stati proclamati patrimonio mondiale dell'umanità Unesco a dimostrazione della ricchezza e dell'unicità degli ecosistemi naturali del nostro Paese e dell'efficacia delle azioni di conservazione delle aree protette nazionali". Lo rende noto il Ministero della Transizione ecologica spiegando che lo ha deciso oggi la 44/a sessione del Comitato del patrimonio mondiale che, in occasione dei lavori tenuti a Fuzhou in Cina, ha riconosciuto "i caratteri ecologici peculiari di ulteriori faggete vetuste mediterranee nei parchi nazionali di Aspromonte, Gargano e Pollino". 

Il Mite spiega che il Comitato del patrimonio mondiale ha accolto "la raccomandazione favorevole espressa dall'Unione internazionale per la conservazione della natura (Iucn)" per l'estensione ai nuovi complessi forestali di Pavari-Sfilzi, Pollinello e Valle Infernale. "L'Unesco estende oggi il più grande e articolato sito e network forestale sul piano continentale di cui l'Italia è assoluta protagonista, a dimostrazione delle eccellenze del nostro patrimonio naturalistico e delle conoscenze diffuse dei nostri manager e dei nostri forestali", commenta il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani. L'Italia "è tra i pochi Paesi che hanno ottenuto, dall'organismo di valutazione prima e dal comitato Unesco oggi, un giudizio pienamente favorevole su tutte le estensioni proposte, senza raccomandazioni specifiche sulla relativa gestione o sullo stato di conservazione", osserva il Mite.

Si tratta di un riconoscimento "che suggella l'iniziativa internazionale seguita dal ministero della Transizione ecologica, con il coordinamento operativo del Parco nazionale Lazio, Abruzzo e Molise, in cooperazione con altri Paesi europei (Bosnia-Erzegovina, Francia, Macedonia del Nord, Montenegro, Polonia, Repubblica ceca, Serbia, Slovacchia, Svizzera), per l'estensione del sito transnazionale naturale delle Antiche faggete d'Europa - spiega il dicastero - L'estensione, infatti, ha permesso l'inclusione nel sito seriale Unesco di ecosistemi forestali mediterranei dominati dal faggio collocati nei settori più meridionali (Aspromonte), oro mediterranei /subalpini (Pollino) e di più a bassa quota (Sfilzi) della rete delle 'Faggete vetuste d'Europa'". Grazie all'azione di tutela "garantita dalle riserve integrali dei parchi nazionali in stretta sinergia con i Carabinieri forestali - spiega ancora il ministero - in queste faggete si conservano inalterati i cicli naturali della vita degli alberi che rendono la foresta vetusta più resistente ai cambiamenti globali: queste foreste rappresentano, infatti, veri e propri laboratori naturali dove vivono alberi adattati a superare estati calde siccitose contribuendo così alla mitigazione del cambiamento climatico".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Airstream, una special edition per vacanze 'glamping'

Versione speciale della roulotte realizzata con Pottery Barn

Motori Prove e Novità
Chiudi Airstream, una special edition per vacanze 'glamping' (ANSA) Airstream, una special edition per vacanze 'glamping'

Dopo il lancio condiviso di una linea di arredamento e accessori per roulotte, Airstream e Pottery Barn hanno alzato la posta con un 'rimorchio da viaggio' firmato assieme e all'insegna del 'glamping'.

 

 

Gli interni dell'edizione speciale sono stati progettati da Pottery Barn e sono ispirati alla Pacific Coast Highway. La roulotte si basa sul modello di 28 piedi e dispone di un letto matrimoniale o due letti singoli, con ulteriore spazio per due ricavabile dai divenenti pieghevoli. Un sistema di stoccaggio sotto il letto è incluso per massimizzare lo spazio degli armadi. La biancheria da letto è fornita da Pottery Barn, così come il resto dei tessuti interni, comprese le tende oscuranti che avvolgono la parte anteriore e posteriore delle finestre panoramiche del rimorchio.
    L'arredamento interno standard Airstream è stato sostituito con pezzi realizzati appositamente, tra i quali un tavolo da pranzo in rovere e un divano componibile simile a quelli della collezione Big Sur di Pottery Barn. Airstream ha anche cambiato le applique da parete della roulotte e le porte mobili superiori, con pezzi che corrispondono al design degli interni di Pottery Barn. Sia la cucina che i rubinetti del bagno hanno una finitura nero opaco e la cucina è dotata di un lavello in acciaio inox.
    Una cucina ben fornita comprende un tagliere in noce massiccio, un set di stoviglie in pietra da 16 pezzi, argenteria, un set di coltelli da chef e un comodo set per cocktail. A proposito di cocktail, i padroni di casa potranno servire gli ospiti tramite un tavolo che si attacca all'esterno del rimorchio sul davanzale della finestra della cucina. Il rimorchio Airstream Pottery Barn sarà ben individuabile anche grazie alle sue tende a strisce. Tutti i modelli sono inoltre dotati di un set di tavoli e poltrone pieghevoli per esterni e di uno zerbino in edizione speciale. Il rimorchio è già disponibile presso i concessionari Airstream con un prezzo di partenza di circa 145000 dollari.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Pioggia, fango e allagamenti: come fare per non rischiare

Consigli della Associazione Sostenitori e Amici Polizia Stradale

Motori Sicurezza
Chiudi Pioggia, fango e allagamenti: come fare per non rischiare (ANSA) Pioggia, fango e allagamenti: come fare per non rischiare

L'intensità dei temporali estivi e la conseguente pericolosità dei fenomeni ad essi collegati, come allagamenti dei sottopassi e delle aree di parcheggio, esondazioni, smottamenti e frane, devono spingere tutti gli utenti della strada ad assumere un comportamento molto prudenziale e finalizzato al rispetto di regole che possono fare la differenza in caso di eventi di rilevante pericolo.
    Prima di iniziare un viaggio - consiglia l'Associazione Sostenitori e Amici Polizia Stradale (Asaps) di Forlì - è opportuno controllare con attenzione le previsioni del tempo, in particolare quelle che si riferiscono alle zone verso le quali ci si dirige. Ed è inoltre consigliabile aggiornare di frequente le informazioni, attraverso le App più diffuse o - se si è al volante - ascoltando le stazioni radio che forniscono notizie in tempo reale sullo stato del traffico e delle strade.
    Con asfalto bagnato e pioggia gli spazi di frenata si allungano ed è indispensabile raddoppiare la normale distanza di sicurezza dai veicoli che ci precedono - sottolinea l'Asaps - e tenere sempre i fari anabbaglianti accesi (non dunque le sole luci diurne) e, in caso di rallentamento, attivare le 4 luci intermittenti per richiamare l'attenzione di chi è dietro. I rallentamenti non devono mai essere bruschi proprio per non innescare tamponamenti o altre situazioni di pericolo.
    Occorre sempre diminuire la velocità, moderandola particolarmente in presenza di tratti di strada in cui l'acqua ristagna, prestando attenzione ai fenomeni di aquaplaning che si possono verificare sulle pozze affrontate ad andatura eccessiva.
    E l'attenzione va raddoppiata quando si percorrono strade costeggiate da alture o - peggio - terrapieni e pareti rocciose, perché con il maltempo si può verificare la caduta di massi anche di grosse dimensioni.
    Se si viaggia in zone ad alto e possibile imminente rischio - ribadisce l'Asaps - è opportuno interrompere il viaggio fino al miglioramento della situazione. Ci si deve fermare in condizioni di assoluta sicurezza, lontano dai ponti, dai cavalcavia (una brutta e diffusa abitudine) e dalla prossimità dei fiumi e delle aree golenali.
    Bisogna anche evitare di rimanere in sosta isolati o incolonnati su strade che sono sovrastate da scarpate particolarmente rischiose o in vicinanza di fossi che passano sotto la sede stradale. E perfino dove si sono formate cascatelle d'acqua di fianco alla strada o esondazioni apparentemente irrilevanti, perché la situazione - oggetto magari di una foto con lo smartphone - può cambiare in modo rapidissimo e diventare davvero tragica.
    Un cenno infine alla dotazione di bordo: il giubbetto riflettente deve essere sempre tenuto a portata di mano e non nel bagagliaio. Bisogna anche guidare con calzature adeguate (mai con le ciabattine da mare) e avere al seguito una torcia elettrica (funzionante), una fune robusta e lunga almeno 5-6 metri. Infine curare di avere il cellulare sempre carico per chiamare i numeri di emergenza 115 Vigili del Fuoco, 112 NUE, 113 Polizia e - in caso di problemi sanitari - il 118.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Dl sostegni bis, esplode polemica Protezione civile-Ingv

Accademia dei Lincei, l'autonomia della ricerca va tutelata

Scienza & Tecnica Ricerca & Istituzioni
Chiudi La sala sismica dell'Ingv (fonte: INGV) (ANSA) La sala sismica dell'Ingv (fonte: INGV)

Esplode la polemica fra la Protezione civile e l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) per l'emendamento del dl Sostegni bis che assegna direttamente all'Ingv 15 milioni del Fondo di protezione civile per la prevenzione dei rischi e per il sostegno al volontariato. La Protezione civile parla di fondi 'sottratti' per  'svincolare' l'Ingv dalla convenzione che fino ad oggi lo ha legato al Dipartimento per tutto ciò che concerne l'attività scientifica. Per l'Ingv è stato semplicemente eliminato un passaggio contabile intermedio e senza sottrarre fondi alla Protezione civile. Per l'Accademia dei Lincei la questione va al dilà del singolo provvedimento e chiama in causa il tema fondamentale dell'autonomia della ricerca scientifica.

L'emendamento contestato è l'articolo 9 comma 1 quater in tema di autonomia scientifica dell'lngv  nelle attività svolte in coordinamento con il Dipartimento della protezione civile ed è fra quelli citati anche dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nella lettera di accompagnamento alla promulgazione della legge indirizzata al Parlamento con la quale viene contestato l'eccessivo uso di emendamenti con norme fuori tema.

Il Dipartmento della Protezione civile rileva che è stata una scelta fatta a sua insaputa, che "mette in discussione uno dei pilastri del sistema" e che ha "incrinato lo stretto rapporto di sinergia" con l'Ingv. "In nome dell'incontestabile principio dell'autonomia scientifica, di cui il Dipartimento è e rimane fermo sostenitore - dice la Protezione Civile - con un emendamento dell'ultimo minuto si è incrinato lo stretto rapporto di sinergia tra l'Ingv e il Servizio nazionale della protezione civile, svincolando le attività dell'Istituto dalla convenzione che storicamente ne regola i rapporti con il Dipartimento e introducendo un elemento di forte disparità all'interno di un sistema complesso costituito da tanti enti e istituti scientifici".  

Per l'Ingv l'emendamento "non mina gli equilibri, ma elimina un passaggio intermedio. Per il presidente dell'Ingv, Carlo Doglioni, "con la Legge n. 73/2021 viene semplificato il finanziamento per le sue attività istituzionali che vengono attribuiti all'Ingv direttamente senza passare per il Dipartimento di Protezione Civile. I 15 milioni di euro attribuiti dalla norma sono meno di quello che l'Ingv spende annualmente, circa 18 milioni all'anno, e sono poco più di quanto il Dipartimento di Protezione Civile trasferisce ogni anno all'istituto".
   Il finanziamento diretto dell'Ingv per le attività di monitoraggio sismico e vulcanologico "è volto quindi a eliminare un passaggio contabile intermedio, nell'ottica della semplificazione amministrativa, senza sottrarre risorse alle attività svolte dal DPC e senza minare l'equilibrio nei rispettivi ruoli, anzi rafforzandolo". <BR>L'emendamento sancisce  "la necessaria separazione di ruoli tra ricerca scientifica e gestione delle attività emergenziali" e "l'Ingv continuerà a garantire la piena collaborazione con la Protezione Civile Nazionale aumentando e possibilmente migliorando le proprie attività". 

L'Accademia dei Lincei scende in campo con la sue Commissione Ricerca per "sottolineare con fermezza l'importanza fondamentale" del principio dell'autonomia delle ricerca e "la necessità assoluta di una separazione di ruoli tra ricerca scientifica e gestione delle attività emergenziali, come avviene in quasi tutti i Paesi. L'autonomia scientifica è certamente salvaguardata anche da un'autonomia finanziaria".

La Commissione dei Lincei osserva inoltre che "l'Ingv è l'ente pubblico di ricerca preposto al monitoraggio e sorveglianza sismica e vulcanica in Italia, nazione che dimentica in fretta i rischi sismici e vulcanici che hanno determinato e determineranno ancora in futuro eventi naturali estremi. L'Ingv - prosegue la Commissione dei Lincei - vigila su questi fenomeni al servizio della nazione, ed è opportuno che l'istituto sia reso il più funzionale possibile".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Electric Motion, novità si chiamano Epure e Escape

Motocicli elettrici pensati per attività trial e alpinismo

Motori Eco Mobilità
Chiudi Electric Motion, novità si chiamano Epure e Escape (ANSA) Electric Motion, novità si chiamano Epure e Escape

Si chiamano Epure ed Escape i nuovi prodotti trial e alpinismo di Electric Motion. L'azienda francese ha infatti presentato i due nuovi veicoli elettrici a due ruote, pensati per il tempo libero ma anche per le competizioni.

 

 

Future, che dal 2016 importa le moto del marchio francese, si occuperà anche dell'arrivo in Italia dei nuovi modelli elettrici e omologati e per adulti. La nuova gamma per la stagione 2022 è composta dal modello trial Epure, rinnovato dal punto vista tecnico ed estetico, oltre che dalla moto elettrica da alpinismo Escape. Entrambi i modelli sono disponibili in versione base e in versione R, con prezzo che vanno da 9090 a 11348 euro.
    Future, dal canto suo, si impegna da diversi anni a promuovere tutta la gamma elettrica sul territorio con diverse iniziative, tra le quali giornate di test, prove inserite nel programma di eventi sportivi dedicati e tramite i dealers.
    L'impegno è stato confermato dall'azienda anche per i prossimi anni, in vista di un probabile sviluppo del mercato dei motocicli elettrici, favorito anche dagli incentivi proposti dallo Stato, già in vigore e che sono stati confermati anche per gli anni a venire.
    Gli incentivi, infatti, conferiscono al cliente finale uno sconto sull'imponibile del 30% (tetto massimo 3000 euro) senza veicolo da rottamare e del 40% (tetto massimo 4000 euro) con la rottamazione di un motociclo o un ciclomotore immatricolato. I veicoli elettrici godono, inoltre, di ulteriori vantaggi rispetto agli endotermici relativamente al bollo, che non si paga per i primi 5 anni. Per l'assicurazione, invece, gli sconti arrivano fino al 50%.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Bmw Group, garanzia a 5 anni con Best5Plus

Per Bmw e Mini copertura estesa senza limiti di percorrenza

Motori Sicurezza
Chiudi Bmw Group, garanzia a 5 anni con Best5Plus (ANSA) Bmw Group, garanzia a 5 anni con Best5Plus

BMW Best5Plus e MINI Best5Plus sono i nuovi prodotti forniti da Allianz Partners, che estendono la copertura di garanzia fino al quinto anno della vettura, senza limiti di percorrenza. I servizi sono stati pensati per tutti i clienti che desiderano il massimo delle garanzie per la propria BMW o MINI, tre anni dopo la scadenza della garanzia legale.
    Best5Plus è un prodotto assicurativo sviluppato ad hoc per il BMW Group e fornito da Allianz Partners, intermediato e distribuito da BMW Financial Services, Società Finanziaria del Gruppo BMW.
    Best5Plus è una copertura assicurativa che include le spese di ricambi e manodopera conseguenti a difetto di tutti i componenti del veicolo, senza limiti di importo e senza limiti di percorrenza chilometrica. Dalla copertura sono esclusi gli elementi soggetti a normale usura e la validità è subordinata alla regolare manutenzione del veicolo. Best5Plus è valida in Europa e può essere stipulata entro 24 mesi dalla data di immatricolazione della vettura BMW o MINI, rivolgendosi ai Centri Service della Rete ufficiale del BMW Group in Italia.
    Questa estensione di garanzia è stata realizzata grazie alla partnership con Allianz Partners, attraverso il marchio commerciale di Allianz Global Assistance. "Oggi - ha dichiarato Alessandro Salimbeni, Customer Support Director della filiale italiana del BMW Group - con questi nuovi prodotti ampliamo le possibilità di scelta dei nostri Clienti che desiderano una copertura aggiuntiva in un'ottica autenticamente personalizzata secondo le esigenze di ognuno.
    Tutti i servizi che proponiamo sono disegnati per offrire un'esperienza di assistenza esclusiva, che garantisce sicurezza, qualità e competenza unite al massimo del comfort e dell'efficienza. Sia che si tratti di pianificare la manutenzione della vettura negli anni, recarsi in un Centro Service per l'assistenza o gestire un appuntamento tramite la My BMW App o il servizio di Pick-up&Delivery, la nostra priorità è sempre dare un servizio su misura per il cliente e la sua vettura". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Jeep si prepara a realizzare un baby-suv full electric

Il progetto dovrebbe essere realizzato entro il 2025

Motori Prove e Novità
Chiudi Jeep si prepara a realizzare un baby-suv full electric (ANSA) Jeep si prepara a realizzare un baby-suv full electric

Jeep annuncia l'arrivo di un baby suv full electric. Lo precisa il sito Autoexpress, sottolinenando che questo progetto fa parte di una strategia con la quale il brand mira ad avere un modello completamente elettrico in ogni settore entro il 2025.
    Allo studio, secondo quanto riporta il sito web britannico, ci sarebbe un modello più compatto rispetto alla Renegade e sicuramente tutto elettrico.
    E proprio sulle dimensioni di questo baby-suv a zero emissioni si è espresso il capo del design esterno di Jeep, Mark Allen il quale ha lasciato intendere che altri nuovi modelli Jeep sono presi in considerazione oltre al modello più piccolo.
    "Ci sono un paio di altre soluzioni lungo la strada che stiamo cercando di coprire", ha detto. "Ma devo sottolineare che solo pochi anni fa avevamo tre veicoli e siamo arrivati a questa line-up che abbiamo ora - siamo stati estremamente impegnati e questi grazie alla spinta che è arrivata dalla domanda di mercato a livello mondiale".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Noleggio, accordo Leasys-Free2Move eSolutions per ricarica

Elettrificate con Noleggio Chiaro avranno easyWallbox inclusa

Motori Eco Mobilità
Chiudi Noleggio, accordo Leasys-Free2Move eSolutions per ricarica (ANSA) Noleggio, accordo Leasys-Free2Move eSolutions per ricarica

Leasys, brand Stellantis e controllata di FCA Bank, e Free2Move eSolutions, specializzata in tecnologie dedicate alla e-mobility, compiono un passo in avanti sulla strada che porta a una mobilità elettrica più efficiente. Dalla partnership tra le due società nasce un progetto destinato ad arricchire l'offerta di mobilità di Leasys all'insegna della libertà di ricarica: da oggi tutte le vetture elettriche e ibride noleggiate con Noleggio Chiaro (prodotto di punta del portafoglio di Leasys, il cui successo gli ha fatto assegnare il titolo di Prodotto dell'Anno 2020) avranno una easyWallbox inclusa nel canone.
    Uno dei primi prodotti sviluppati da Free2Move eSolutions, easyWallbox è un sistema di ricarica domestica plug&play di semplice utilizzo: è sufficiente collegarla a una presa di corrente elettrica nel proprio garage o posto auto per ricaricare la vettura elettrica o plug-in hybrid a 2,3 kW, senza alcun costo di installazione.
    La easyWallbox sarà consegnata con l'auto noleggiata, insieme con i cavi di ricarica domestica e pubblica e alla Leasys e-mobility card per la ricarica gratuita presso le colonnine dei Leasys Mobility Store e a canone pubblico presso quelle di Enel X.
    Tutti i clienti di Leasys, avranno inoltre la possibilità di richiedere - a un prezzo speciale, non incluso nel canone - l'installazione professionale che permetterà alla easyWallbox di operare fino a 7,4 kW nonché di utilizzare solo la potenza disponibile in casa in tempo reale, evitando ogni rischio di blackout.
    Noleggio Chiaro, eletto Prodotto dell'Anno 2020 nella categoria Servizi auto, è uno dei prodotti di punta di Leasys: una soluzione di noleggio a lungo termine che permette al cliente di avere un diritto di prelazione sull'acquisto della vettura alla fine del contratto, permettendo di conoscere subito il prezzo dell'acquisto dell'auto a fine noleggio. Noleggio Chiaro è disponibile nella formula standard, per chi desidera un pacchetto all-inclusive pensato per liberare il cliente da ogni tipo di incombenza (che comprende il servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria, nonché le coperture furto, incendio e riparazione danni). È disponibile anche nella formula light, che consente di noleggiare un'auto a un canone competitivo con un set minimo di servizi: la copertura RCA, il bollo, l'assistenza stradale, il servizio di infomobilità I-Care e il consueto utilizzo della app Leasys UMove per gestire il contratto dal proprio smartphone.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Michelin: dopo 1/o semestre rivede in rialzo previsioni 2021

Con utile operativo 2,8 miliardi grazie a crescita mercati

Motori Industria
Chiudi Florent Menegaux, presidente Michelin (ANSA) Florent Menegaux, presidente Michelin

Sulla base dei buoni risultati ottenuti nel primo semestre, Michelin ha rivisto al rialzo le previsioni per l'anno 2021. Secondo quanto riferisce AFP, il colosso francese dei pneumatici ha registrato tra gennaio e giugno un fatturato di 11,2 miliardi di euro, contro i 9,4 miliardi dello stesso periodo del 2020 e gli 11,8 miliardi del primo semestre 2019, cioè prima della crisi Covid.
    Michelin è dunque tornata al livello di redditività del 2019, con un utile operativo delle attività correnti ('reddito operativo dei settori') di 1,4 miliardi di euro, pari al 12,7% dei ricavi. Nel primo semestre l'utile netto è stato di 1 miliardo di euro.
    "In un contesto di ripresa del mercato il gruppo Michelin ha realizzato un ottimo primo semestre - ha sottolineato in un comunicato il presidente Florent Menegaux - Questi solidi risultati non devono farci dimenticare il perdurare della crisi sanitaria che genera tensioni significative, in particolare sulla filiera". La domanda di pneumatici è stata "sostenuta dalla ripresa dell'economia mondiale nonostante le forti interruzioni della filiera, e dal rifornimento della distribuzione".
    Michelin prevede ora un utile operativo dei settori a 2,8 miliardi di euro a cambi costanti, contro i 2,5 miliardi annunciati in precedenza, e un free cash flow superiore al miliardo. "Dopo un primo semestre in forte ripresa, la domanda mondiale non beneficerà nel secondo semestre di una base così favorevole e dovrebbe ancora soffrire di interruzioni nelle catene di approvvigionamento globali", avverte Michelin.
    I mercati Passenger e Light Truck "dovrebbero registrare un aumento compreso tra l'8% e il 10% nell'anno e il mercato Truck dal 6% all'8%. Escludendo nuovi effetti sistemici legati al Covid-19 "in questo contesto di mercato Michelin intende rafforzare le proprie posizioni".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Subaru: WRX, reveal nuova generazione al Salone di New York

Modello inedito su piattaforma SGP, motore boxer fino a 400 Cv

Motori Prove e Novità
Chiudi Subaru: WRX, reveal nuova generazione al Salone di New York (ANSA) Subaru: WRX, reveal nuova generazione al Salone di New York

L'attenzione degli appassionati di rally e, in particolare, di quelli della marca Subaru è concentrata sull'edizione 2021 del New York International Auto Show dove, il prossimo 20 agosto, verrà svelata la sesta generazione della berlina sportiva WRX da cui successivamente deriverà anche la versione racing STI.
    Al riguardo, la Casa delle Pleiadi ha diffuso un video-teaser che mostra (in modo volutamente parziale) un'auto arancione che corre derapando nel deserto accompagnata dal suono di un motore boxer e da una colonna sonora degna di un film d'azione.
    Tra i pochi dettagli che si possono riconoscere nel filmato ci sono i gruppi ottici simili a quelli del nuovo BRZ e, in generale, un look diverso e più sportivo rispetto alla Impreza di serie da cui deriva. Proprio come Impreza, anche la WRX 2022 utilizzerà la piattaforma globale SGP che è alla base di tutti i nuovi modelli Subaru, con trazione integrale rigorosamente di serie.
    E' possibile che la nuova WRX adotti una specifica versione del 4 cilindri boxer FA24 da 2,4 litri già presente in Ascent, Outback e Legacy. Questi modelli, per il mercato Usa, utilizzano il turbo FA24F con una taratura da 260 Cv ma nella WRX - e successivamente nella STI - questo livello verrà certamente superato. Per il modello da gara si parla di oltre 400 Cv Come per l'attuale WRX Subaru prevederà la scelta tra un cambio manuale a sei marce o un automatico a variazione continua CVT. Tra le novità ci dovrebbero essere anche sospensioni evolute con sistema di ammortizzatori regolabili elettronicamente, per aggiungere sicurezza e piacere di guida alla già proverbiale dinamicità di questo modello.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Ford, panchina motorizzata vince contest su Smart Mobility

Il concept diventerà realtà: funzionerà tramite una app

Motori Attualità
Chiudi Ford, panchina motorizzata vince contest su Smart Mobility (ANSA) Ford, panchina motorizzata vince contest su Smart Mobility

Una panchina motorizzata denominata Tod, ovvero 'talk or drive' (chiacchiera o viaggia).
    L'invenzione arriva dagli studenti di design Corentin Janel e Guillaume Innocenti che hanno dato vita a questa idea che, secondo loro, meglio rappresenta le nuove sfide di mobilità del futuro.
    Il concept ha vinto il premio Ford Fund Smart Mobility Challenge e gli autori del progetto riceveranno 12.500 sterline (14.600 euro) per trasformarlo in realtà. Gli studenti che hanno partecipato al concorso, organizzato nel Regno Unito da Ford Fund (la fondazione filantropica dell'Ovale Blu) in collaborazione con il Royal College of Art, hanno proposto soluzioni per una mobilità urbana sostenibile che potessero rappresentare un vantaggio anche per la comunità.
    "La panchina motorizzata è un ottimo esempio di come il design possa contribuire a cambiare il tessuto cittadino: è divertente, comoda e multifunzione - ha dichiarato Amko Leenarts, Director of Design, Ford Europe - È un'idea intelligente per integrare la mobilità nel contesto urbano, che incoraggia le persone a interagire tra loro e consente di vivere la città in un modo completamente nuovo".
    "Tod" è un sistema adattabile che prevede una modalità statica e una modalità mobile. Nella modalità statica è una panchina estensibile a tre posti. È, inoltre, possibile aggiungere facilmente accessori come sedie e sedute angolari, utilizzando una serie di kit ad aggancio rapido, nonché collegare due panchine con un piano quadrato per creare un tavolo da picnic.
    Nella modalità mobile, l'ibrido tra scooter e panchina è in grado di accogliere due persone, permettendo loro di spostarsi a una velocità massima di 20 km/h. Un vano chiuso posto al centro della panchina può essere utilizzato per riporre eventuali bagagli, mentre le bande elastiche ai lati consentono di trasportare oggetti lunghi o corti. Gli utenti possono individuare e prenotare la panchina-scooter utilizzando un'apposita app.
    "Abbiamo voluto creare un servizio pubblico in grado di adattarsi alle esigenze degli utenti che vivono i contesti urbani. Dopo la vittoria al concorso, abbiamo ancora più fiducia nel nostro progetto e potremo costruire un prototipo per trasformare la nostra idea in realtà. Lavorando su un prototipo in scala 1:1 potremo comprendere appieno le caratteristiche del progetto e allo stesso tempo riflettere sui materiali, il processo di fabbricazione e l'esperienza degli utenti" hanno affermato i progettisti Janel e Innocenti.
    Ford Fund ha, inoltre, assegnato un premio da 5.000 sterline (5.840 euro) a "Cardiac Patrol", una potenziale soluzione per dotare i veicoli privati di defibrillatore esterno di emergenza, e a "Communi-T", un veicolo interattivo che potrebbe aiutare i senzatetto e altre persone indigenti. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

AsConAuto, Sincro Calabria a pieno regime da luglio

Ventiseiesimo consorzio ad unirsi all'associazione nazionale

Motori Attualità
Chiudi Roberto Scarabel (ANSA) Roberto Scarabel

Con Sincro in Calabria si aggiunge un nuovo tassello ad AsConAuto. Il distretto Sincro in Calabria è infatti dal primo luglio pienamente operativo nella rete associativa come 26esimo consorzio in ordine temporale a fornire un servizio strutturato e ottimizzato, in una regione dove le distanze dalle concessionarie potrebbero scoraggiare l'autoriparatore intenzionato a usare ricambi originali. La consegna a domicilio effettuata da AsConAuto è in grado di eliminare la potenziale difficoltà di ritiro e di favorire la fidelizzazione di meccanici e carrozzieri.
    Attualmente sono circa 180 i clienti nella fase di avvio e nel prossimo futuro ne sono previsti almeno 300 in funzione dell'inserimento del terzo furgone in flotta. Due sono i logistici dedicati alle consegne e che sono preparati per fornire assistenza tecnica competente per una riparazione di qualità professionale. Al momento sono 12 le concessionarie con sede nella Regione che hanno aderito al consorzio Sincro Calabria e garantiscono, insieme, l'approvvigionamento di ricambi originali di 26 marchi automobilistici.
    "Siamo particolarmente soddisfatti - ha detto Roberto Scarabel, vicepresidente vicario di AsConAuto - di potere integrare la Calabria nella nostra rete ormai a copertura nazionale, dopo un anno estremamente difficile e di grande sofferenza per il nostro mercato. Il Sud Italia è così totalmente coperto, isole comprese, in una fase che si vuole di ripartenza. L'autoriparazione è un'attività essenziale per l'automobilista e la garanzia di un intervento di qualità e professionale, come quello fornito dalla nostra rete, resta una salvaguardia fondamentale per la sicurezza dell'automobilista, specie nel nostro Paese che ha un parco circolante tra i più vetusti in Europa".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Aci, per monopattino una targa e l'obbligo di assicurazione

Sticchi in audizione a Camera su legge dedicata a circolazione

Motori Attualità
Chiudi  (ANSA)

Omologazione per la produzione, regole omogenee, una targhetta di riconoscimento, obbligo del casco, formazione e obbligo d'assicurazione per quelli più potenti. Così il presidente dell'Automobile club d'Italia (Aci) Angelo Sticchi Damiani in audizione in commissione Trasporti alla Camera, nell'ambito dell'esame della proposta di legge dedicata alla circolazione dei monopattini elettrici, espone alcune proposte per il testo del provvedimento.
    La prima è quella di "dotare tutti i monopattini di un regime di omologazione" per chi "costruisce monopattini. La logica conseguenza è l'introduzione di una targhetta di identificazione da concordare con il ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili". Inoltre Sticchi propone "l'obbligo dell'uso del casco per tutti, e l'obbligo d'assicurazione sulla responsabilità civile verso terzi, assolutamente necessaria se il monopattino va oltre 25 km all'ora, cioè quelli con una potenza nominale superiore a 350 watt. Ma sarebbe eccezionale se ci fosse per tutti". C'è poi il "tema importante della formazione, anche perché il rischio maggiore è che il conduttore faccia male ai pedoni. Noi dobbiamo garantirli. Il corso si può fare nelle scuole secondarie, nelle università e nelle scuole guida (dove servirebbe un modulo dedicato) con il rilascio di una specie di patentino". Infine "il divieto di sosta sui marciapiedi; servono zone di rilascio che non siano ingombranti per i pedoni".   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

McLaren 765LT Spider, la supercar 'estrema' si scopre

Performance derivate dalla coupé e solo 765 esemplari

Motori Prove e Novità
Chiudi McLaren 765LT Spider, la supercar 'estrema' si scopre (ANSA) McLaren 765LT Spider, la supercar 'estrema' si scopre

Performance da supercar ma questa volta è 'scoperta'. La McLaren 765LT si ripresenta infatti anche in versione Spider. Dopo l'arrivo delle 765LT coupé presentata l'anno scorso, la nuova Spider è la supercar cabriolet più potente a firma Mclaren ed è stata pensata per per portare l'esperienza di guida ai massimi livelli. La 765LT Spider rispecchia tutte le caratteristiche del coupé in termini di prestazioni e soddisfa anche la richiesta di esclusività con 765 auto disponibili a livello globale per essere ordinate.

 

 


    Il DNA aerodinamico della coupé è stato rispettato senza tanti compromessi strutturali e solo un minimo aumento di peso pati a 49 kg che dipendono principalmente dall'hard top retrattile e dal meccanismo di funzionamento. L'hard top retrattile in fibra di carbonio monopezzo, azionato elettricamente, consente di scoprire l'auto in soli 11 secondi e funziona a velocità fino a 50 km/h. Costante, anche per la cabrio, la determinazione degli ingegneri Mclaren a perseguire la filosofia dell'azienda di leggerezza di tutte le componenti.
    La versione Spider condivide molte delle caratteristiche strutturali con la coupé, a cominciare dal parabrezza. Tale è la resistenza e la rigidità della struttura che nessun rinforzo supplementare è stato richiesto e nella parte posteriore dell'auto, i supporti strutturali in fibra di carbonio sono completamente legati al telaio per fornire una protezione antiribaltamento.
    Il design del tetto convertibile gioca un ruolo fondamentale nella struttura dell'auto, con un telaio in fibra di carbonio all'interno del pannello hard top retrattile, che va a creare un guscio in fibra di carbonio quando la 765LT si scopre. Migliora anche il senso dello spazio all'interno e ingresso e uscita dall'abitacolo sono facilitati. Come ogni LT, la nuova Spider è progettata per eccellere in pista, oltre che per essere coinvolgente da guidare su strada.
    Con lo stesso pacchetto aerodinamico altamente evoluto come della coupé, anche se con la taratura dell'ala posteriore attiva rivisto, la Spider segue l'aerodinamica della coupé, pensata per le prestazioni sotto ogni aspetto, assicurate dal motore V8 biturbo da 4.0 litri. Il tempo registrato per portare l'auto da 0 a 100km/h è di 2,8 secondi. Il prezzo della nuova arrivata in casa McLaren è di 310500 sterline e la disponibilità è limitata a soli 765 esemplari.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Fiat e Lancia, offerte FCA Bank si sommano agli incentivi

Vantaggi su tutte le gamme: via alla campagna TV e digital

Motori Guida agli Acquisti
Chiudi Fiat e Lancia, offerte FCA Bank si sommano agli incentivi (ANSA) Fiat e Lancia, offerte FCA Bank si sommano agli incentivi

Gli incentivi statali appena approvati sommati alle proposte finanziarie di FCA Bank consentono di mettersi al volante di una nuova vettura della gamma Fiat con vantaggi che arrivano sino a 10.000 euro o di scegliere una nuova Lancia Ypsilon Hybrid EcoChic a partire da 9.850 euro.
    Per accedere all'incentivo sarà necessario rottamare la propria vettura a benzina sino alla classe di emissioni Euro 2, o diesel sino all'Euro 5, e acquistarne una nuova.
    Nel dettaglio, Fiat Panda e Fiat 500, con incentivo e finanziamento FCA Bank partono rispettivamente da 8.500 e 10.500 euro. Fiat Tipo, sempre più dinamica e tecnologica, è disponibile a partire da 11.900 euro. La 500L MultiJet, che offre spazi efficienti e sfruttabili e grande maneggevolezza nel traffico cittadino, per soddisfare i bisogni concreti della mobilità quotidiana, è offerta a partire da 15.500 euro. Sempre nella Famiglia 500, il crossover Made in Italy 500X con motore MultiJet parte da 15.900 euro.
    Per comunicare queste opportunità, prende il via una nuova campagna declinata sui canali TV e digital, con la quale Fiat, top partner e auto ufficiale degli Azzurri, celebra anche il successo della Nazionale di calcio agli Europei dello scorso 11 luglio, giorno del 122esimo compleanno del brand.
    La Nazionale di calcio è la squadra da sempre simbolo di valori sportivi e umani, che raccoglie intorno a sé milioni di appassionati ed esporta nel mondo uno dei volti di successo del nostro Paese. Lo storico sodalizio rappresenta il coronamento di un percorso iniziato oltre un secolo fa e che ha sempre visto Fiat e l'Italia linea nell'impegno verso una mobilità più sostenibile.
    Leader di mercato tra le city car, dal 2011 Lancia Ypsilon è sempre stata sul podio del segmento B, guadagnandosi l'appellativo di fashion city car, perché i suoi clienti l'hanno scelta per lo stile, il design e quell'eleganza tutta italiana che da sempre la contraddistingue. Oggi, sfruttando l'incentivo statale in caso di rottamazione e grazie alla proposta finanziaria dedicata, Lancia Ypsilon Hybrid EcoChic, equipaggiata con il motore a benzina Firefly 3 cilindri da 1 litro e 70 CV (51,5 kW), abbinato a un motore elettrico BSG (Belt integrated Starter Generator) da 12 volt e una batteria al litio che permette di ridurre i consumi e le emissioni di CO2 del 13%, è offerta a 9.850 euro. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Palazzo Chigi: un milione di vaccini Pfizer in più, entro il 30/9 campagna completa

Covid, in 24 ore 5.696 positivi e 15 vittime. Crescono i ricoveri +74

Salute & Benessere Sanità
Chiudi Un'infermiera pronta a fare un vaccino (ANSA) Un'infermiera pronta a fare un vaccino

"Grazie a una proficua interlocuzione fra il presidente del Consiglio Mario Draghi e la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, l'Italia ha ottenuto la disponibilità di un ulteriore milione di vaccini Pfizer a partire dalla seconda settimana di Agosto". Lo rende noto palazzo Chigi. Queste ulteriori dosi - spiega la presidenza del Consiglio - permetteranno alla Struttura Commissariale del Generale Figliuolo di completare in sicurezza la campagna vaccinale entro il 30 settembre.

Sono 5.696 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore,
secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 4.552. Sono invece 15 le vittime in un giorno, mentre ieri erano state 24. Sono 248.472 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 241.890. Il tasso di positività è del 2,3%, in aumento rispetto al 1,9% di ieri. Sono 183 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, 6 in meno rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 9 (ieri 16). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 1.685, 74 in più rispetto a ieri. 

"E' evidente che le varianti, anche Delta, ci consegnano un quadro delicato che ci costringe alla massima cautela. Chi paragona questo momento a fasi precedenti commette un errore: c'è una grande differenza. Oggi supereremo con molta probabilità 67 mln di dosi somministrate. Siamo oltre il 65% di popolazione vaccinabile che ha avuto la prima dose, al 57% con la seconda". Così il ministro della Salute, Roberto Speranza, ad un incontro di 'Alleanza professione medica'.

"Sono numeri che ci aiutano ad affrontare in modo diverso questa stagione, ma abbiamo bisogno di tenere ancora un livello di massima attenzione, cautela, prudenza". 

La Commissione Tecnico Scientifica (CTS) di AIFA ha approvato l'estensione di indicazione di utilizzo del vaccino Spikevax (Moderna) per la fascia di età tra i 12 e i 17 anni, accogliendo pienamente il parere espresso dall'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA). Secondo la CTS, infatti, i dati disponibili dimostrano l'efficacia e la sicurezza del vaccino anche per i soggetti compresi in questa fascia di età.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Covid: Sebastiani (Cnr), la crescita frena a macchia di leopardo

Situazione eterogenea nelle province, in 44 incidenza raddoppia

Scienza & Tecnica Fisica & Matematica
Chiudi Covid: Sebastiani (Cnr), crescita frena a macchia di leopardo  (fonte: Gerd Altmann da Pixabay) (ANSA) Covid: Sebastiani (Cnr), crescita frena a macchia di leopardo (fonte: Gerd Altmann da Pixabay)

In Italia la crescita dei casi positivi sta registrando una frenata a livello nazionale, ma a macchia di leopardo a livello provinciale, dove la situazione è decisamente eterogenea, con 44 province nelle quali negli ultimi sette giorni l'incidenza è più che doppia rispetto a quella registrata nei sette giorni precedenti. Lo indicano le analisi del matematico Giovanni Sebastiani, dell'Istituto per le Applicazioni del Calcolo "Mauro Picone" del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr).

Sono almeno tre, secondo Sebastiani, le possibili cause della frenata a livello nazionale: "potrebbero avere un ruolo importante i comportamenti individuali, come l'uso della mascherina anche all'aperto; in secondo luogo, la frenata potrebbe riflettere la fine degli assembramenti dovuti alle partite degli Europei di calcio; un'altra possibile causa è nella mancata individuazione di molti casi positivi, soprattutto fra giovani, molti dei quali sono asintomatici". L'evolversi della situazione nei prossimi giorni è perciò legata a queste variabili: "se il terzo fattore fosse trascurabile, allora in un periodo compreso fra una e tre settimane dovrebbe iniziare la frenata della crescita degli ingressi giornalieri in terapia intensiva, che stanno aumentando ormai da tre settimane con valori medi nelle ultime quattro settimane passati da 5 a 7, 10 e 14".

A livello di province la situazione è molto eterogenea. Alcune registrano infatti una crescita esponenziale, come Ferrara (tempo di raddoppio degli incrementi 6-7 giorni) e Nuoro (4-5 giorni); la provincia di Cagliari è invece in fase di crescita lineare e quella di Catania in fase di crescita frenata, mentre quella di Roma sembra aver raggiunto il picco il 26 luglio, "ma con i dati dei prossimi giorni sarà possibile una localizzazione più accurata".

Per quanto riguarda l'incidenza settimanale, in otto province è maggiore di 100 casi per 100.000 abitanti e sono: Caltanissetta (265), Cagliari (252), Ragusa (189), Rimini (146), Verona (138), Agrigento (124), Lucca (117) e Sud Sardegna (101). Ecco infine l'incidenza registrata negli ultimi sette giorni nelle 26 province con valore maggiore di 40 casi per 100.000 abitanti, fra le 44 che nello stesso periodo hanno più che raddoppiato l'incidenza rispetto ai sette giorni precedenti: Lucca (117), Firenze (94), Oristano (84), Imperia (70), Grosseto e Perugia (69), Livorno (66), Parma (63), Pistoia (62), Bologna (61), Pisa (59), Arezzo e Forlì-Cesena (57), Viterbo (53), Reggio Calabria (52), Latina (50), Ferrara e Pordenone (49), Modena (48), Crotone (47), Macerata (46), Genova e Terni (44), Trieste (42), Nuoro e Novara (40).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Scania: in anteprima il primo bus internazionale a biogas

Un veicolo Flixbus che opererà sulla rotta Stoccolma-Oslo

Motori Prove e Novità
Chiudi Scania: in anteprima il primo bus internazionale a biogas (ANSA) Scania: in anteprima il primo bus internazionale a biogas

Flixbus, in collaborazione con Scania e con il fornitore di gas Gasum, introduce nella propria flotta il primo veicolo per trasporto passeggeri per lunghe percorrenze alimentato a biogas, che opererà sulla rotta Stoccolma-Oslo.
    Alimentato da biogas liquido (LBG), questo autobus ridurrà l'impatto ambientale e contribuirà alla transizione green del settore del trasporto passeggeri tra le due capitali nordiche.
    Il biogas è attualmente utilizzato in forma compressa da autobus urbani, automobili e veicoli per il trasporto leggero, ma finora è stato meno competitivo per i veicoli pesanti a lunga percorrenza. Negli ultimi anni, è stata sviluppata una tecnologia per raffreddare il biogas a circa -160 gradi, in modo che diventi liquido. Questo apre la strada alla possibilità di utilizzare il gas per il trasporto pesante, sia via terra che via mare.
    La disponibilità di biogas è destinata ad aumentare rapidamente in tutta Europa, grazie anche alla decisione dell'Ue di creare punti di rifornimento lungo le principali reti stradali europee (TEN-T).
    "È il primo autobus a lunga percorrenza alimentato a biogas liquido, ed è probabilmente la soluzione più sostenibile ad oggi", afferma Johan Ekberg, Head of Scaniaïs Customer Unit.
    "Il biogas non è solo il carburante con le emissioni di CO2 più basse, ma risolve anche i problemi dei rifiuti locali, crea posti di lavoro e riporta carbonio e sostanze nutritive al suolo. È il coltellino svizzero dell'economia circolare", aggiunge Jonas Strömberg, Sustainability Director di Scania.
    Già oggi, il 17% del gas nella rete europea è costituito da biogas e sta aumentando rapidamente, contribuendo attivamente alla riduzione delle emissioni di CO2. Nella rete svedese del gas per autoveicoli il biogas raggiunge la quota del 95%. "Il biogas sarà uno degli strumenti chiave per la decarbonizzazione del trasporto pesante, in particolare per le operazioni a lunga distanza come l'interurbano e il lungo raggio. Metà della flotta europea dei veicoli pesanti a gas potrebbe essere alimentata a biogas entro il 2025", conclude Jonas Strömberg.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Auto: nuove rivali sul mercato in arrivo per Tesla

L'analisi: debutto nuovi Bev riducono 'egemonia' Elon Musk

Motori Attualità
Chiudi Auto: nuove rivali sul mercato in arrivo per Tesla (ANSA) Auto: nuove rivali sul mercato in arrivo per Tesla

Tesla, che finora ha detenuto lo scettro del mercato degli EV, non può più dormire sonni tranquilli. Motivo? La concorrenza che si sta affacciando sul mercato automotive già da diversi mesi e che ora sta facendo breccia anche nel cuore dei clienti americani, fermo restando che il brand di Elon Musk detiene ancora fortemente il primato in questo particolare settore del mercato delle quattro ruote.
    Secondo quanto si legge sul sito Carbuzz, il mercato del full electric si sta componendo ora di nuovi, importanti tasselli: da una parte Tesla, che è attualmente il produttore di EV dominante nel mondo, dall'altra nuove startup e case automobilistiche più tradizionali che si stanno affacciando a questo nuovo scenario della mobilità. Attualmente il mercato degli EV offre veicoli del calibro di e-tron GT di Audi e della Mustang Mach-E di Ford.
    Auto premium con un'autonomia abbastanza sufficiente per evitare la ormai 'famosa' ansia da ricarica.
    Ed è così che, stando a quanto precisa anche Automotive News, ora Elon Musk dovrà vedersela con una inevitabile riduzione della quota di clienti. Secondo il rapporto, l'anno scorso fino a maggio, Tesla ha costruito quattro dei primi cinque nuovi EV registrati presso i governi statali, ma quest'anno la casa automobilistica ha solo due auto in tutta la top 10.
    "Poiché questo tipo di veicolo diventa più tradizionale e ci sono più scelte per i consumatori, penso che questo sia il motivo per cui ci aspettiamo di vedere la quota di Tesla - non il suo volume, perché crescerà con l'aggiunta di altri prodotti - ma la sua quota del segmento, destinata a diminuire" ha precisato Jeff Schuster, presidente delle previsioni globali di LMC Automotive, facendo un punto della situazione.
    A causa in parte di ritardi di produzione, il modello S e Model X sono scivolati fuori dalla top 10 di nuove immatricolazioni EV, mentre la Model 3 ha visto un calo delle registrazioni. Schuster elabora le potenziali cause, dicendo che "la X e la S stanno invecchiando". Tuttavia, Schuster prevede un successo continuo per Tesla, dicendo che mentre la quota complessiva di Tesla nel mercato EV scenderà, il mercato stesso continuerà a crescere, e questo significa che più persone saranno decise ad acquistare più EV, comprese le Tesla.
    Le immatricolazioni di veicoli elettrici negli Stati Uniti sono più che raddoppiate da gennaio a maggio di quest'anno, raggiungendo 166.255 unità.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Mercedes: Citan sarà anche elettrico, il 25 agosto il reveal

Nuovo small van assicura sicurezza e connettività

Motori Prove e Novità
Chiudi Mercedes: Citan sarà anche elettrico, il 25 agosto il reveal (ANSA) Mercedes: Citan sarà anche elettrico, il 25 agosto il reveal

È tutto pronto: il 25 agosto Mercedes alzerà il velo sul nuovo Mercedes-Benz Citan e la sua variante completamente elettrica, l'eCitan. Il nuovo small van sarà presentato per la prima volta al pubblico sulla piattaforma online di Mercedes media. Marcus Breitschwerdt (Head of Mercedes-Benz Vans), Natalie Sonntag (Product Marketing Mercedes-Benz Small Vans) e Dirk Hipp (Chief Engineer Mercedes-Benz Small Vans) rilasceranno brevi dichiarazioni sui punti di forza più importanti relativi a questo nuovo sviluppo.
    Dal design inconfondibile alla sicurezza e alla connettività, la nuova generazione di Mercedes-Benz Citan ha il Dna che i clienti si aspettano dal marchio. Le dimensioni esterne compatte, con una generosa offerta di spazio e un volume di carico elevato, consentono una vasta gamma di utilizzi per il nuovo small van, soprattutto nelle operazioni di distribuzione all'interno della città.
    Le porte scorrevoli ad ampia apertura sia sul lato sinistro che su quello destro del veicolo, così come una soglia di carico bassa, consentono un comodo accesso all'interno e un facile caricamento del veicolo. I passeggeri possono anche godersi un viaggio decisamente più confortevole nel Citan Tourer. Oltre alla sua elevata funzionalità e versatilità, il veicolo offre un equipaggiamento di sicurezza completo e un elevato livello di comfort di guida.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Auto: +2,8% i prezzi delle nuove, in risalita anche l'usato

Incremento delle vetture usate legato a crisi semiconduttori

Motori Sotto la Lente
Chiudi Auto: +2,8% i prezzi delle nuove, in risalita anche l'usato (ANSA) Auto: +2,8% i prezzi delle nuove, in risalita anche l'usato

Cresce il prezzo delle automobili nuove in Italia. Nei primi sei mesi del 2021 i prezzi delle auto nuove sono infatti aumentati in media del 2,8% rispetto ai primi sei mesi del 2020. Si tratta di un incremento importante, considerato che è superiore rispetto all'aumento fatto registrare nello stesso periodo dal tasso di inflazione (+0,9%).
    Secondo l'Osservatorio Autopromotec, che ha elaborato i dati sulla base degli indici Istat dei prezzi al consumo per l'intera collettività, l'incremento dei prezzi delle auto nuove rilevato nel primo semestre del 2021 è dovuto alla ritrovata possibilità di spostamento, fortemente penalizzata nella prima metà del 2020, durante i mesi più duri della pandemia. A incidere sulla crescita dei prezzi c'è anche l'introduzione degli incentivi governativi per l'acquisto di nuovi veicoli, che ha stimolato la ripresa della domanda.
    Dall'elaborazione dell'Osservatorio Autopromotec emerge poi che per quanto riguarda invece le vetture di seconda mano, nel primo semestre del 2021, il prezzo delle auto usate ha fatto registrare appena lo 0,3% in meno rispetto al primo semestre del 2020. Nel 2019 i prezzi delle automobili usate erano calati del 2,7% rispetto al 2018 e nel 2020 erano diminuiti dell'1% rispetto al 2019: segnali che lasciavano presagire una risalita dei prezzi dell'usato.
    Tra i fattori che hanno determinato la risalita dei prezzi delle vetture usate c'è anche la crisi dei semiconduttori, i componenti indispensabili per fabbricare le automobili moderne: una crisi che ha rallentato la produzione e la consegna delle auto nuove e ha quindi spinto il mercato verso un aumento della domanda dell'usato.
    Infine, per quanto riguarda i prezzi dell'assistenza auto, nei primi sei mesi del 2021 l'incremento più marcato ha riguardato la manutenzione e la riparazione (+1,3%). Più contenuti, invece, gli aumenti dei prezzi per lubrificanti (+1%), pneumatici (+1%) e pezzi di ricambio e accessori (+1%).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Pfizer prevede 33,5 miliardi dalle vendite di vaccini anti-Covid

Nel 2021. Quasi il doppio rispetto alle stime di febbraio

Salute & Benessere Sanità
Chiudi Una fiala di vaccino Pfizer- BioNTech (ANSA) Una fiala di vaccino Pfizer- BioNTech

Pfizer alza le stime dei ricavi derivanti dalle vendite dei vaccini anti-Covid per il 2021 da 26 a 33,5 miliardi di dollari. Si tratta di una cifra record, quasi il doppio rispetto alle previsioni di febbraio.
  
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Medici sfatano fake news,vaccini non causano varianti

Quelle oggi comuni diffuse prima della vaccinazione di massa

Salute & Benessere Sanità
Chiudi  (ANSA)

I vaccini anti Covid non causano le varianti, ma da soli non possono arginare un'ondata di infezione come quella in corso, almeno fino a quando un'alta percentuale della popolazione non sarà efficacemente protetta. A precisarlo è un approfondimento pubblicato sulla rubrica 'Dottore ma è vero che...?' a cura della Federazione Nazionale degli Ordini dei medici (Fnomceo), per far chiarezza sulla fake news che sostiene come sarebbero state le campagne vaccinali a indurre il virus a trovare nuovi modi per sfuggire agli anticorpi.

Questa sbagliata opinione si è diffusa soprattutto in seguito alle dichiarazioni di alcuni medici che hanno collegato due fenomeni avvenuti in tempi ravvicinati: il fatto che di varianti si è cominciato a parlare quando è iniziata la campagna vaccinale. In realtà, precisa la Fnomceo, "la variante alfa è emersa in Inghilterra a settembre 2020, ben prima che i vaccini anti Sars-CoV-2 venissero autorizzati. Le varianti beta e gamma, che si sono selezionate in Sud Africa e Brasile a fine 2020, quando il virus circolava in maniera estesa in una popolazione non vaccinata". La variante delta, infine, è dilagata nella primavera del 2021 in India, "su una popolazione vaccinata per non più del 3%".

A confermarlo un articolo pubblicato a luglio sul New England Journal of medicine: "dato che varianti capaci di eludere la risposta immunitaria sono emerse ben prima che i vaccini fossero distribuiti su larga scala, è difficile prendere in considerazione l'ipotesi che i vaccini siano stati fattori importanti nel determinare questa capacità di evasione".

Tuttavia, è vero che, precisano i ricercatori, "una replicazione virale prolungata in presenza di una immunità parziale potrebbe aver contribuito allo sviluppo di varianti". Ad esempio, "l'uso di anticorpi monoclonali o plasma di convalescenti, in circostanze in cui sono di limitata o non dimostrata efficacia, può contribuire alla evoluzione di varianti preoccupanti," non perché inducano le mutazioni, ma perché conferiscono ai virus che ne sono portatori un vantaggio. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Cingolani, sì a incentivi per rinnovare parco auto

Intervista a Quattroruote: 'Procedere step by step, ora impossibile imporre elettrificazione per decreto'

Motori Attualità
Chiudi Il ministro alla Transizione Ecologica Roberto Cingolani (ANSA) Il ministro alla Transizione Ecologica Roberto Cingolani

"Occorre procedere step by step, per far crescere insieme la domanda e offerta di auto elettriche”. E' questo il parere del ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, che in un intervista a Quattroruote commenta il nuovo maxi-pacchetto di direttive al varo della UE per il clima, nel quale compare anche lo stop alla vendita di auto con motori a combustione a partire dal 2035.

“È evidente - spiega Cingolani - come sia impensabile imporre un’elettrificazione di massa per decreto”, introducendo un altro aspetto prioritario, quello degli incentivi statali e delle misure volte a stimolare un effettivo svecchiamento del parco circolante privato, molto efficace sul fronte della riduzione delle emissioni, ma anche quello del trasporto pubblico, al quale il piano ha destinato diversi miliardi. Il ministro sottolinea anche di essere consapevole del fatto che oggi, sul mercato, non ci sia ancora un’auto elettrica realmente competitiva in termini di costi rispetto alle vetture a combustione interna, sottolineando il tema dell’accessibilità della transizione energetica.

 Il piano Ue impone “una trasformazione industriale, economica, sociale e organizzativa colossale - sottolinea il Cingolani - che è impensabile fare in un anno. Oggi non abbiamo abbastanza energia rinnovabile, non abbiamo una rete elettrica smart in grado di gestire un energy mix discontinuo, non abbiamo punti di ricarica sufficienti. Va costruito progressivamente un Paese nuovo, raggiungendo un compromesso sostenibile tra la necessità di avere un ambiente protetto e quella di conservare lo Stato sociale: non possiamo morire di inquinamento, ma neppure di disoccupazione".

Nella visione del Ministro c’è spazio anche per l’idrogeno, ideale soprattutto per i mezzi pesanti (è prevista l’installazione di 40 stazioni di rifornimento lungo la dorsale del Paese), e per le infrastrutture elettriche: 4,5 miliardi di euro sono stati destinati all’installazione di 20 mila nuove colonnine per la ricarica dei veicoli a batterie. Cingolani ritiene anche essenziali che, entro il 2030, la potenza dell’elettricità proveniente da fonti rinnovabili sia portata dagli attuali 0,8 a 8 gigawatt l’anno. “Quando la diffusione delle colonnine a corrente continua sarà capillare - conclude il ministro - molti automobilisti scettici dell’elettrico cambieranno idea, perché il piacere di guida di un'elettrica ben fatta è altissimo”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Acea, veicoli commerciali +36,9% nel semestre

A giugno immatricolazioni +12,4%

Motori Industria
Chiudi archivio (ANSA) archivio

Il mercato europeo dei veicoli commerciali registra a giugno una crescita del 12,4% con 185.573 immatricolazioni. Il totale del semestre è di un milione di consegne, il 36,9% in più dell'analogo periodo dell'anno scorso.
    I dati sono dell'Acea, l'associazione dei costruttori europei dell'auto.
    Tutti i segmenti del mercato a giugno sono in crescita. La domanda è guidata dai Paesi dell'Europa Centrale (+43,4%), mentre nell'Europa Occidentale solo due mercati registrano un segno positivo: la Germania (+28,5%) e l'Italia (+5,3%). 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Eutanasia: già superate 250mila firme per il referendum

Cappato(Coscioni), gente conosce problema nonostante silenzio tv

Salute & Benessere Sanità
Chiudi  (ANSA)

"Nell'inerzia del Parlamento e nel silenzio dei salotti televisivi", in poche settimane sono già state superate 250.000 firme per convocare il referendum sulla legalizzazione dell'eutanasia, ovvero la metà delle 500.000 necessarie. Lo rende noto il Comitato promotore del Referendum per l'Eutanasia Legale, sottolineando come questo risultato sia merito di 10.937 volontari e quasi 2000 autenticatori, provenienti da oltre 2300 città e appartenenti a qualsiasi schieramento politico e fede religiosa.

Le prime 10 regioni per firme raccolte ai tavoli ogni 10.000 abitanti sono Valle d'Aosta, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Umbria, Trentino Alto Adige. Mentre Cuneo è il comune con più di 50.000 abitanti che ha registrato più firme in rapporto alla popolazione, con 31 firme ogni 1000 abitanti, seguita da Cagliari (29), Trieste (26), Treviso (25), Trento (24), Pavia (23).

"Che si tratti di gazebo, conferenze stampa e comizi improvvisati, dibattiti o altri punti di raccolta - afferma Marco Cappato, Tesoriere dell'Associazione Luca Coscioni - la scena è sempre la stessa: entusiasmo, voglia di firmare e di partecipare al raggiungimento dell'obiettivo. Un'atmosfera che non vedevo da molti anni, con una straordinaria partecipazione giovanile, mentre il dibattito in Parlamento è affossato, nel silenzio assoluto dei vertici nazionali dei principali partiti e dei salotti televisivi, la campagna referendaria sta riscuotendo un successo di partecipazione democratica senza precedenti. Le persone, infatti, conoscono l'importanza del tema della malattia terminale e della libertà di scelta per averlo vissuto direttamente in famiglia". la raccolta firme è partita il 17 giugno e nelle prossime settimane verranno raccolte anche nelle località di vacanza. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Ballare aiuta a contrastare effetti negativi menopausa

Tre volte a settimana per migliorare anche l'autostima

Salute & Benessere Stili di Vita
Chiudi Anziani in una sala da ballo (ANSA) Anziani in una sala da ballo

Ballare aiuta a contrastare gli effetti negativi della menopausa. È questo il messaggio che arriva da uno studio guidato dalla São Paulo State University, pubblicato sulla rivista Menopause. Dopo la menopausa, gli studiosi evidenziano che le donne hanno maggiori probabilità di un aumento di peso, dell'adiposità generale e centrale e di disturbi metabolici, come un incremento dei trigliceridi e del colesterolo cattivo. Considerati insieme, questi cambiamenti aumentano il rischio cardiovascolare. In questo stesso periodo, le donne sono spesso meno attive fisicamente, il che si traduce in una riduzione della massa magra e un aumento del rischio di cadute e fratture. Come risultato di tutte queste trasformazioni del corpo, le donne in menopausa spesso soffrono di una diminuzione dell'autostima. È stato dimostrato che l'attività fisica riduce al minimo alcuni dei molti problemi di salute associati alla menopausa. L'effetto della danza, in particolare, è già stato studiato per quanto riguarda il modo in cui migliora la composizione corporea. Poche ricerche, tuttavia, hanno studiato insieme gli effetti sull'immagine corporea, sull'autostima e sulla forma fisica in menopausa. Vi si è invece focalizzato il nuovo studio. Sebbene la dimensione del campione fosse ridotta, di 36 partecipanti, emergono alcuni benefici importanti di un regime di danza tre volte alla settimana nel migliorare non solo il profilo lipidico e l'idoneità funzionale delle donne in menopausa, ma anche l'immagine di sé e l'autostima. Ulteriori benefici confermati della danza regolare includono il miglioramento dell'equilibrio, del controllo posturale, dell'andatura, della forza e delle prestazioni fisiche complessive. Tutti questi benefici possono contribuire alla capacità di una donna di mantenere uno stile di vita il più possibile indipendente a lungo. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Vaccini: Costa, obbligo per insegnanti che non convinceremo

'Da settembre si entra in presenza'

Salute & Benessere Sanità
Chiudi Andrea Costa (ANSA) Andrea Costa

"A scuola si rientra a settembre in presenza". così il sottosegretario alla salute Andrea Costa, ospite a The Breakfast Club su Radio Capital. "Per centrare l'obiettivo non possiamo pensare a un ritorno tra i banchi senza personale scolastico vaccinato. Chi si oppone non ha il senso di comunità e deve capirlo. E se non riusciremo a convincerli, li obbligheremo" ha concluso Costa. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Mostre a tutto Rinascimento, dalla scultura alla pittura

A Gibellina omaggio a Luigi Ghirri, a Brescia chiude Fellini

ViaggiArt Speciali
Chiudi  (ANSA)

URBINO - L'arte del Rinascimento, tra scultura e pittura, è la protagonista delle mostre allestite in questa settimana, ma non manca il contemporaneo, con gli omaggi a Luigi Ghirri e Federico Fellini.

URBINO - Il linguaggio raffinato di un grande artista del Rinascimento arriva a Palazzo Ducale grazie alla mostra "Perugino, il maestro di Raffaello", allestita dal 19 luglio e a cura di Vittorio Sgarbi. Attraverso 20 opere, con prestiti dalla Galleria Nazionale dell'Umbria, dal Museo di Arte Antica e di Arte Sacra di Sutri, dal museo del tesoro della Basilica di San Francesco di Assisi, oltre che dalla Galleria Nazionale delle Marche di Urbino, il percorso si concentra sul momento più fulgido della carriera del Perugino che per due decenni riuscì a godere di un successo incontrastato e ad attirare commissioni da ogni parte d'Italia, al punto da tenere due botteghe a Firenze e a Perugia.

MILANO - 120 opere provenienti dai più importanti musei del mondo per raccontare 60 anni di scultura rinascimentale: dopo il Louvre, fino al 24 ottobre al Castello Sforzesco la mostra "Il corpo e l'anima. Da Donatello a Michelangelo". Il percorso, studiato e progettato congiuntamente da Musée du Louvre e Castello Sforzesco, si articola in 4 sezioni e svela le modalità con cui artisti del calibro di Leonardo, Donatello, Raffaello, il Pollaiolo, Michelangelo, il Verrocchio, il Bambaia e molti altri ancora, rappresentarono la figura umana non solo prestando attenzione all'anatomia ma anche alla componente emotiva.

GIBELLINA (TP) - Si apre il 30 luglio con un doppio omaggio al grande fotografo italiano Luigi Ghirri "Images Gibellina", il primo festival di fotografia e arti visive open air e site-specific in programma fino al 29 agosto a Gibellina. A comporre il calendario della manifestazione ben 31 mostre, che vedono protagonisti alcuni dei principali artisti del panorama contemporaneo internazionale, come Bruce Gilden (USA), Stephen Gill (UK), Maurizio Galimberti (Italia), Batia Suter (Svizzera), Francesco Jodice (Italia), Riverboom (Italia/Svizzera), Fang Wen (Cina), Simona Ghizzoni (Italia), Massimo Siragusa(Italia), Jun Ahn (Corea), Robert Pufleb & Nadine Schlieper (Germania), Hayahisa Tomiyasu (Giappone), Giulia Piermarini/ Edoardo De Lille (Italia), Cécile Hummel (Svizzera), tutti chiamati a confrontarsi con allestimenti all'aperto.

SANTA SEVERA (RM) - Al Castello di Santa Severa fino al 19 settembre "Il volto dei libri. Libri da vedere", a cura di Giuseppe Garrera e Igor Patruno: attraverso una selezione di copertine particolarmente significative, dagli anni '50 a oggi, alcune realizzate da autori celebri (da Munari a Boetti e Rotella), il percorso racconta l'avventura visiva dei libri, il loro essere oggetti di culto da conservare e tramandare ancora prima di essere letti.

NUORO - Resteranno allestite fino al 23 gennaio 2022 negli spazi del MAN Museo d'Arte Provincia di Nuoro le mostre "Via San Gennaro", personale di Sonia Leimer (Merano, 1977), curata da Luigi Fassi e dedicata al progetto che ha vinto l'Italian Council del 2018, e "Vittorio Accornero - Edina Altara. Gruppo di famiglia con immagini", prima retrospettiva interamente concepita in omaggio al lavoro e alle figure di Vittorio Accornero de Testa (Casale Monferrato, 1896 - Milano, 1982) ed Edina Altara (Sassari, 1898 - Lanusei, 1983), curata da Luca Scarlini. Attraverso opere scultoree, video e disegni, esito di una ricerca sulle memorie italiane di Little Italy a Manhattan, "Via San Gennaro" documenta l'interesse di Leimer per l'investigazione di spazi metropolitani, metamorfosi sociali e trasformazioni urbanistiche. "Vittorio Accornero - Edina Altara.
    Gruppo di famiglia con immagini" ricostruisce invece la proficua ed eclettica carriera dei due grandi illustratori di libri per bambini e per adulti, che operarono nell'epoca dell'Art Déco, estendendo la propria attività all'intero mondo delle arti applicate.

BRESCIA - Chiude il 31 luglio al MO.CA Centro per le nuove culture di Brescia la mostra "Federico Fellini | Dietro le quinte", che documenta un lato meno noto del grande regista, quello più privato, distante dall'immagine ufficiale. A cura di Renato Corsini, il percorso presenta circa 50 scatti, molti dei quali vintage, tra i ritratti in sequenza di Sandro Becchetti, le fotografie di scena di Tazio Secchiaroli e quelle dell'Agenzia Dufoto, con il backstage dei film.    

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Coldiretti, no al bollino rosso sulla dieta mediterranea

Grave danno per la salute e tutto il sistema produttivo

Terra & Gusto Cibo & Salute
Chiudi  (ANSA)

No al bollino rosso sui prodotti della dieta mediterranea che dall'Europa al Sudamerica fino all'Oceania rischiano di essere ingiustamente diffamati da sistemi di etichettatura ingannevoli che, sotto il pressing delle multinazionali, sostengono modelli alimentari sbagliati mettendo in pericolo la salute dei cittadini e il sistema produttivo di qualità a partire dai piccoli agricoltori. E' l'appello lanciato dal presidente della Coldiretti Ettore Prandini, in occasione della visita nella sede dell'organizzazione agricola di oltre 300 delegati e ospiti del pre-vertice Onu provenienti da tutto il mondo.

Per l'iniziativa "Cibo dei popoli, la filiera agroalimentare italiana incontra il mondo", è stata allestita dalla Coldiretti una grande mostra sui primati della dieta mediterranea e dell'agricoltura italiana, con il supporto dell'Agenzia Ice e di Filiera Italia; questo per far vivere ai rappresentanti delle Nazioni Unite l'esperienza di un viaggio nella grande bellezza della campagne, fatta di biodiversità, distintività, tradizione, comunità, ricerca, tecnologie innovative, relazioni, dialogo tra i popoli.

"I bollini allarmistici, basandosi sulla presenza di determinate sostanze calcolate su 100 grammi di prodotto e non sulle effettive quantità utilizzate - ha detto il presidente della Coldiretti, Ettore Prandini - favoriscono prodotti artificiali di cui in alcuni casi non è nota neanche la ricetta e finiscono per escludere paradossalmente alimenti sani e naturali. Un grave danno per il sistema agroalimentare italiano proprio in un momento in cui potrebbe essere l'elemento di traino di un piano strategico di internazionalizzazione per far crescere la presenza del Made in Italy sui mercati stranieri".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Vaccini: Aifa approva Moderna per la fascia di età 12-17

Accolto parere dell'Ema. 'Dati dimostrano efficacia e sicurezza'

Salute & Benessere Sanità
Chiudi Una fiala del vaccino anti COVID-19 Moderna (ANSA) Una fiala del vaccino anti COVID-19 Moderna

La Commissione Tecnico Scientifica (CTS) di AIFA ha approvato l'estensione di indicazione di utilizzo del vaccino Spikevax (Moderna) per la fascia di età tra i 12 e i 17 anni, accogliendo pienamente il parere espresso dall'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA). Secondo la CTS, infatti, i dati disponibili dimostrano l'efficacia e la sicurezza del vaccino anche per i soggetti compresi in questa fascia di età. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

La missione Europa Clipper partirà nel 2024 con SpaceX

Esplorerà la luna ghiacciata di Giove in cerca di vita

Scienza & Tecnica Spazio & Astronomia
Chiudi Rappresentazione artistica della sonda Europa Clipper che sorvola Europa, la luna ghiacciata di Giove che sotto i ghiacci potrebbe ospitare la vita (fonte: NASA/JPL-Caltech) (ANSA) Rappresentazione artistica della sonda Europa Clipper che sorvola Europa, la luna ghiacciata di Giove che sotto i ghiacci potrebbe ospitare la vita (fonte: NASA/JPL-Caltech)

E’ stato scelto il razzo Falcon Heavy di SpaceX, l’azienda californiana fondata da Elon Musk, per il lancio di Europa Clipper, la missione della ideata per studiare Europa, la luna di Giove considerata uno dei più promettenti siti per la ricerca di eventuali forme di vita extra terrestre. Il contratto di 178 milioni di dollari prevede il lancio nell’ottobre 2024.

Europa Clipper sarà la prima missione interplanetaria con lo specifico obiettivo di studiare da vicino Europa, in particolare attraversando i vapori d’acqua espulsi nell’atmosfera dai geyser che si trovano sulla superficie ghiacciata della luna gioviana. La sonda, che avrà probabilmente una piccola schiera di minisatelliti cubesat da rilasciare a bassissima quota, sarà dotata di una serie di strumenti che dovranno anche misurare lo spessore dei ghiacci che avvolgono interamente Europa e definirne la struttura interna.

Tra la superficie ghiacciata e il nucleo roccioso si ritiene infatti che ci siano vasti mari di acqua liquida scaldata dall’attività geologica: condizioni che ricordano da vicino quelle dei camini idrotermali dei nostri oceani e che potrebbero essere stati la prime culle dalla vita.

In un comunicato stampa la Nasa ha fatto sapere che il lancio avverrà nell’ottobre del 2024 con un Falcon Heavy, attualmente il più potente razzo operativo al mondo, dal Kennedy Space Center in Florida mentre il costo dell’intero servizio sarà di circa 178 milioni di dollari.

La missione Europa Clipper della Nasa sarà in parte complementare con JUpiter ICy moons Explorer (JUICE) dell’Agenzia Spaziale Euroea (ESA), la prima missione interamente europea diretta verso Giove che visiterà anche Europa e altri due grande satelliti gioviani, Ganimede e Callisto, e che partirà già nel 2022 con un razzo Ariane 5.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Le stelle di neutroni sono sfere quasi perfette

Sulla loro superficie 'montagne' alte frazioni di millimetro

Scienza & Tecnica Spazio & Astronomia
Chiudi Rappresentazione artistica di una stella di neutroni (fonte: ESO / L. Calcada) (ANSA) Rappresentazione artistica di una stella di neutroni (fonte: ESO / L. Calcada)

 Le stelle di neutroni sono sfere quasi perfette. Lo devono alla loro fortissima forza di gravità, che riduce ogni irregolarità della superficie a minuscole  ‘montagne’ alte poche frazioni di millimetro. Sono infatti oggetti così densi che un cucchiaino della  materia che le costituisce ha una massa di circa 1 miliardo di tonnellate, quasi quanto 170 milioni di elefanti. çp indicano i modelli delle stelle di neutroni presentati in Gran Bretagna, nel convegno nazionale di Astronomia della Royal Society (National Astronomy Meeting 2021) e in via di pubblicazione sulla rivista Monthly Notices of the Royal Astronomical Society.

Realizzato dal gruppo dell'università britannica di Southampton coordinato da Fabian Gittins, il modello ha ricostruito le carattetistiche della superficie di queste stelle così dense, nche possono avere una  massa paragonabile a quella del Sole, ma un diametro di appena una decina di chilometri. Proprio a causa della loro compattezza, le stelle di neutroni esercitano un’enorme attrazione gravitazionale, circa 1 miliardo di volte più forte di quella terrestre.

“Questo aspetto - precisano gli studiosi - fa sì che ogni caratteristica superficiale della stella abbia dimensioni minuscole. Per questa ragione anche minime deformazioni sulla piccola stella, sebbene siano miliardi di volte più ridotte che sulla Terra, sono assimilabili a montagne. Questi risultati - concludono - mostrano come le stelle di neutroni siano davvero oggetti straordinariamente sferici, delle sfere quasi perfette”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Italiani pazzi per il merch: quando l’hip-hop plasma lo stile

Le collezioni ideate dagli artisti, come Travis Scott, sono diventate chiave per la promozione musicale

Lifestyle Moda
Chiudi Travis Scott Cactus Jack @StockX (ANSA) Travis Scott Cactus Jack @StockX

Le capsule collection esclusive ideate dagli artisti diventano sempre più linee di abbigliamento che vanno a ruba tra i fan di tutto in tutto il mondo e l'Italia è al secondo posto dopo gli Stati Uniti. La domanda per il merchandising degli artisti musicali è in aumento in molti mercati globali, ma è particolarmente forte in Italia. A evidenziare questo peculiare fenomeno è StockX, la piattaforma di e-commerce  per la rivendita di prodotti al passo con la cultura attuale, che ha visto aumentare gli scambi del 240% nell'ultimo anno.  Nel suo ultimo report Trade is a Global Game rivela le tendenze e i brand che stanno alimentando la crescita del mercato del reselling a livello globale. L’Italia è oggi il principale mercato all’infuori dagli Stati Uniti per il merchandising degli artisti hip-hop. Artisti come Travis Scott, Beyonce, Cardi B, Billie Eilish, Frank Ocean, Justin Bieber, Kanye West, The Weeknd sono tra i principali protagonisti del settore 'Artist Merch'.
Che cosa si intende per merch

Con il temine merch si indicano tutti i prodotti ufficiali creati per un artista che solitamente vengono venduti alla fine dei concerti o sul suo sito ufficiale. Tuttavia, nel corso del tempo il concetto di merch si è evoluto in maniera esponenziale, passando da semplice contorno per la release di un progetto musicale a componente chiave per la promozione e il posizionamento degli artisti ben oltre la loro musica.
Un fenomeno che unisce musica e stile
Dagli anni ‘70 a oggi, l’hip-hop si è sempre caratterizzato per essere molto di più di un semplice genere musicale, consolidandosi come movimento culturale più ampio capace di sconfinare in diverse forme artistiche, dal rap alla breakdance e poi ancora dai graffiti fino allo streetwear. Per questa ultima categoria in particolare, il merch ha fin da subito giocato un ruolo importante - se non fondamentale - sia a livello di marketing che a livello di immagine per ogni artista. Travis Scott, il re del merch e delle collabo che hanno fatto storia Molto probabilmente l’aumento di domanda per il merch degli artisti si deve quasi del tutto al fenomeno Travis Scott. Il re indiscusso del merch ha consolidato il suo regno di collaborazioni grazie a partnership di successo con Nike e Jordan Brand, ma a far impazzire i fan italiani è stata soprattutto la capsule di abbigliamento, accessori e oggetti da collezione con McDonald's. La sua maglietta McDonald's Crew è diventata l’articolo nella categoria Artist Merch venduto più velocemente nella storia di StockX e nel primo trimestre del 2021 è ancora il secondo prodotto di merchandising più venduto in Italia.

Il ricordo che vive, il caso di Pop Smoke e Juice WRLD
La piattaforma ha visto poi una forte domanda di merchandising per due talenti andati via troppo presto: Juice WRLD e Pop Smoke, i cui prodotti merch, insieme a quelli di Travis Scott, vengono acquistati in Italia tra il doppio e il quadruplo della media globale. La prematura scomparsa di Juice WRLD ha scioccato tutti, per continuare a celebrare il suo talento, brand come VLONE, FAZE CLAN, Midnight Studios e Mitchell&Ness hanno realizzato del merch esclusivo che continua ad andare a ruba tra i fan italiani. Lo stesso si può dire anche per Pop Smoke, il cui ricordo continua a vivere oltre che con la sua musica anche con il suo merch, che negli ultimi mesi è stato curato anche da brand del calibro di VLONE.

I prodotti più richiesti in Italia
1. Juice Wrld x Vlone Butterfly T Shirt White
2. Travis Scott x McDonald's Crew T-Shirt Red
3. Juice Wrld x Vlone 999 T Shirt Black
4. Travis Scott CJ T-Shirt (3 Pack) White
5. Travis Scott x McDonald's Billions Served Hoodie Washed Black

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Le spugne che 'camminano' sul fondale dell'Artico

La prova nei frammenti di scheletro che si lasciano alle spalle

Scienza & Tecnica News
Chiudi Le scie di spicole lasciate dalle spugne durante i loro spostamenti (fonte: AWI OFOBS team, PS101) (ANSA) Le scie di spicole lasciate dalle spugne durante i loro spostamenti (fonte: AWI OFOBS team, PS101)

Non solo organismi immobili ancorati al fondale marino: esistono delle spugne nell'Artico che sono in grado di muoversi e 'camminare', anche se questo comporta il sacrificio di parti del loro scheletro. La prova è nelle scie di frammenti ('spicole') che lasciano alle loro spalle e che sono state filmate per la prima volta durante una spedizione della nave rompighiaccio tedesca Polarstern. La scoperta è pubblicata sulla rivista Current Biology da un gruppo di ricerca guidato dall'italiana Teresa Morganti dell'Istituto Max Planck di Microbiologia Marina a Brema, in Germania.

Durante la perlustrazione di una catena montuosa sottomarina (Langseth Ridge), a una profondità compresa tra i 580 e i 1.000 metri, i ricercatori hanno documentato la presenza di una florida comunità di spugne, connesse fra loro da scie lunghe diversi metri e spesse alcuni centimetri, formate da spicole perse durante il movimento. Escluso che le spugne si fossero mosse solo per effetto della gravità (dal momento che certi esemplari si erano spinti fin sopra alcune cime mentre altri avevano cambiato direzione), è nata l'ipotesi che si fossero spostate volontariamente, forse alla ricerca di cibo (vista la scarsità di risorse presenti nell'ambiente circostante) o forse per favorire la dispersione della prole.

Gli esperti pensano che le spugne conficchino le spicole nel fondale per potersi spingere in avanti e, una volta progredite, le perdano, lasciandone una scia dietro di sé. Un simile comportamento era stato già osservato in laboratorio, ma mai in natura.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Trovati geni chiave per la rigenerazione del midollo spinale

Nei pesci, grazie allo screening rapido con la Crispr

Scienza & Tecnica Biotech
Chiudi Un piccolo di pesce-zebra di 6 giorni visto al microscopio (fonte: O. Ruiz e G. Eisenhoffer, University of Texas MD Anderson Cancer Center, Houston) (ANSA) Un piccolo di pesce-zebra di 6 giorni visto al microscopio (fonte: O. Ruiz e G. Eisenhoffer, University of Texas MD Anderson Cancer Center, Houston)

Identificati i geni chiave per la rigenerazione del midollo spinale: sono stati trovati nel pesce-zebra, uno dei modelli animali più studiati nei laboratori di genetica, grazie a uno screening rapido fatto con la Crispr/Cas9, la tecnica che 'taglia e incolla' il Dna. La scoperta, pubblicata sulla rivista Plos Genetics dai ricercatori dell'Università di Edimburgo, servirà a fare luce sulle ragioni per cui i mammiferi non riescono a riparare le lesioni spinali, ma non solo: lo stesso metodo di screening usato in vivo sui pesci potrà essere adattato per studiare anche geni coinvolti in altre funzioni biologiche.

La tecnica prevede l'utilizzo di piccole molecole guida di Rna (chiamate sCrRNA) che direzionano le forbici molecolari della Crispr verso specifici geni bersaglio da distruggere, in modo da poterne svelare la funzione nell'animale vivo. I ricercatori guidati da Marcus Keatinge e Themistoklis Tsarouchas hanno sperimentato il metodo sui piccoli del pesce-zebra per capire quali geni entrano in azione per controllare l'infiammazione intorno alla lesione spinale: sarebbe infatti questo meccanismo, mediato dalle cellule immunitarie chiamate macrofagi, a promuovere la riparazione del danno.

Prima dello screening vero e proprio, i ricercatori hanno preselezionato oltre 350 sCrRNA diretti contro geni già noti per il loro coinvolgimento nella rigenerazione midollare. La loro introduzione nei pesci-zebra ha permesso di identificare dieci geni che, una volta distrutti, hanno compromesso la riparazione delle lesioni. Ulteriori analisi hanno poi ristretto la lista a quattro geni chiave: uno in particolare, chiamato tgfb1, sembra giocare un ruolo cruciale nel controllo dell'infiammazione durante il processo di guarigione.

 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Moonikin Campos il nome del manichino che volerà sulla Luna

Scelto in onore dell'ingegnere della Nasa che salvò l'Apollo 13

Scienza & Tecnica Spazio & Astronomia
Chiudi Il nome del manichino Moonikin è stato scelto con una competizione online (fonte: NASA) (ANSA) Il nome del manichino Moonikin è stato scelto con una competizione online (fonte: NASA)

Si chiamerà ‘Comandante Moonikin Campos’, il manichino che entro l’anno volerà sulla Luna con la missione Artemis I per il viaggio di prova a bordo della navetta Orion con il grande lanciatore statunitense Sls: il nome, dedicato all’ingegnere Arturo Campos che nel 1970 riuscì a riportare sani e salvi sulla Terra gli astronauti dell’Apollo 13, è stato il più votato dal pubblico nella competizione online lanciata dalla Nasa nelle scorse settimane.

“Il nostro ritorno sulla Luna con Artemis rappresenta un impegno globale e noi siamo sempre in cerca di nuovi modi per coinvolgere il pubblico nelle nostre missioni”, commenta Brian Odom, esperto di storia della Nasa presso il Marshall Space Flight Center di Huntsville, in Alabama. “Questo concorso, che ci aiuta a spianare la strada per il ritorno dell’uomo sulla Luna, onora anche un’importante membro della famiglia della Nasa”.

Il manichino Moonikin, già utilizzato per testare le vibrazioni della navetta Orion, siederà al posto di comando e indosserà la stessa tuta che porteranno gli astronauti in carne ed ossa della missione Artemis. Sarà inoltre equipaggiato con sensori per le radiazioni, le accelerazioni e le vibrazioni: i dati raccolti aiuteranno la Nasa a proteggere gli astronauti durante la missione Artemis II, la prima con equipaggio diretto sulla Luna dopo più di 50 anni.

Insieme al comandante Moonikin Campos, voleranno sulla Luna anche due sue ‘colleghe’: i due busti femminili ‘Zohar’ ed ‘Helga’, scelte dalle agenzia spaziali di Israele e Germania per l’esperimento ‘Mare’ (Matroshka AstroRad Radiation Experiment) che valuterà i livelli delle radiazioni durante le missioni lunari.

 

 

 

 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Sei nuove varianti geniche legate all'Alzheimer

Possibile calcolare punteggio che rivela persone a rischio

Scienza & Tecnica Biotech
Chiudi Individuate sei nuove varianti geniche legate all’Alzheimer (fonte: National Institute on Aging, NIH) (ANSA) Individuate sei nuove varianti geniche legate all’Alzheimer (fonte: National Institute on Aging, NIH)

Identificate sei nuove varianti geniche associate all’Alzheimer: la scoperta, frutto di un maxi studio sul Dna di oltre 400.000 persone, evidenzia come la malattia sia dovuta all’effetto combinato di più geni e indica la possibilità di calcolare un punteggio che quantifichi il rischio genetico per identificare i soggetti asintomatici che hanno maggiore probabilità di sviluppare la malattia. Il risultato è pubblicato sulla rivista Nature Communications da un consorzio internazionale a cui partecipano i ricercatori dell’Università Statale di Milano che lavorano presso la Neurologia e la Geriatria del Policlinico di Milano.

Gli specialisti hanno avuto il compito di selezionare i pazienti arruolati nello studio, garantendo l’accuratezza della procedura clinica indispensabile per l’attendibilità dell’analisi genetica: questo grazie all’impiego delle tecniche e metodologie neuropsicologiche, neurochimiche, genetiche e radiologiche più avanzate, che consentono una precisione diagnostica a livello molecolare della malattia.

I ricercatori hanno studiato il Dna di oltre 400.000 persone, confermando il ruolo di diversi geni già noti come fattori di rischio per l’Alzheimer e identificando nuovi geni candidati, alcuni dei quali dannosi ed altri protettivi. Secondo Daniela Galimberti, responsabile del Laboratorio di Diagnosi e Ricerca dell’Unità Malattie Neurodegenerative, “i risultati presentati oggi sottolineano il fatto che la malattia è dovuta all’effetto di numerosi geni e il rischio genetico può essere quantizzato”. Elio Scarpini, direttore dell’Unità, sottolinea che “l’identificazione di soggetti asintomatici a elevato rischio di sviluppare la malattia di Alzheimer costituisce l’elemento indispensabile per lo sviluppo dei nuovi trattamenti farmacologici specifici, preventivi e curativi”.

 

 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Le 10 escursioni più panoramiche d'Irlanda

Tour con vista nei luoghi più belli e nascosti dell'isola verde

ViaggiArt Evasioni
Chiudi  (ANSA)

DUBLINO - Dalla contea di Antrim a Galway, da Mayo a Cork si snoda un'ampia e variegata rete di sentieri escursionistici che permettono di scoprire gli angoli più belli d'Irlanda. Ecco una selezione delle 10 passeggiate più panoramiche da fare con la macchina fotografica o lo smartphone, pronti a immortalarle come cartoline di viaggio.

Causeway Coast Way è considerata una delle migliori passeggiate costiere d'Europa: si snoda per 53 chilometri tra Portstewart e Ballycastle, nella contea di Antrim, passando per la famosissima Giant's Causeway, il sentiero del gigante con le strane formazioni rocciose. Per un'escursione più breve, si consiglia di percorrere la strada, sempre molto panoramica, da Portballintrae alla Causeway.

Nella contea di Galway Diamond Hill è un anello di 7 chilometri all'interno dello spettacolare parco nazionale del Connemara. Il percorso porta il visitatore in cima a una montagna che prende il nome dallo scintillio della luce che si riflette sulla sua superficie rocciosa. Dall'alto la vista è spettacolare con l'oceano da un lato e le Twelve Ben Mountains dall'altro.

Sulle colline che dominano Belfast i tracciati Divis e Black Mountain Ridge sono lunghi fino a 7 chilometri e offrono escursioni spettacolari con vista mozzafiato sulle contee dell'Ulster e persino sulla Scozia. I percorsi attraversano un mosaico di pascoli e brughiere, fauna selvatica e resti archeologici.

Nella contea di Wicklow l'antico sito monastico di Glendalough offre 9 sentieri di varia lunghezza e difficoltà. Due, in particolare, rappresentano l'escursione perfetta per vedere tutto ciò che la zona ha da offrire, comprese le splendide viste sui laghi di montagna: lo Spinc Ridge, lungo 9 chilometri, e il Glenealo Valley Trail. 

La vetta più alta delle Mourne Mountains, nella contea di Down, offre la Slieve Donard, una meravigliosa passeggiata di 5 chilometri che arriva fino in cima. Il tracciato attraversa la foresta, le zone aperte della montagna e le cascate. La ricompensa alla lunga salita è una vista mozzafiato fino al mare.

Slievemore Loop è uno dei sentieri di Achill Island, aspra isola della contea di Mayo dove gran parte del paesaggio è rimasto com'era secoli fa. Il tracciato si estende per una lunghezza di 4,5 chilometri e lungo il percorso passa accanto a una tomba megalitica, a un antico cimitero e a un villaggio deserto.

Conosciuta come la "Stairway to Heaven" locale, la Cuilcagh Legnabrocky Trail è un'escursione che si svolge lungo una passerella di legno che attraversa la natura selvaggia della Cuilcagh Mountain, nella contea di Fermanagh. Si cammina in un territorio che ha otto milioni di anni di storia geologica fino alla vetta, dove c'è una vista mozzafiato sulle terre dei laghi del Fermanagh.

La Cavan Way è un percorso di 26 chilometri, perfetto per un'escursione di una giornata nelle Hidden Heartlands, territorio incontaminato nel cuore d'Irlanda. Il tracciato parte dal villaggio di Dowra e viaggia lungo sentieri di campagna e strade tranquille fino a raggiungere il magico Shannon Pot, la sorgente del maestoso fiume Shannon.

Nella contea di Cork Ballycotton Cliff Walk è un percorso costiero che corre per 8 chilometri dal villaggio di Ballycotton a Ballyandreen Beach. Durante il tragitto, che presenta numerosi gradini, si ammirano suggestivi angoli panoramici.

Carrauntoohil, nella contea di Kerry, è un'escursione molto impegnativa con panorami mozzafiato, tra cui la vetta centrale dei Macgillycuddy's Reeks, la catena montuosa più alta d'Irlanda. Per raggiungere la cima sono necessarie dalle 4 alle 6 ore, ma l'incredibile vista sui laghi di Killarney ripaga di ogni fatica. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Per l'autenticità dell'olio di oliva nasce la Federazione olivicoltori indipendenti

L'artigianale deve potersi distinguere dalla commodity

Terra & Gusto Mondo Agricolo
Chiudi  (ANSA)

Unisce e associa le forze vitali del mondo olivicolo italiano, piccole e medie imprese artigianali, impegnato nell'estrazione dell'olio extra vergine da cultivar di olive italiane. Nasce con questo obiettivo la Fioi, la Federazione italiana olivicoltori Indipendenti che comprende anche frantoi artigiani e piccole cooperative, tutti impegnati ad assicurare l'autenticità del ciclo produttivo dell'olio, garantendone l'origine e la qualità. Una comunione d'intenti che rappresenta una realtà complessa e sfaccettata come quella del mondo produttivo olivicolo nazionale.

"La nostra è una Federazione Indipendente - spiega il presidente Paolo Di Gaetano dell'Azienda Agricola Fonte di Foiano di Castagneto Carducci - viene gestita dagli olivicoltori stessi, da aziende agricole che non hanno alcuna compartecipazione con il mondo dell'industria dell'olio e che, con la loro presenza e attività, preservano e tutelano i terreni agricoli garantendo personalmente l'attento monitoraggio di tutta la filiera". Secondo la vice presidente Antonella Titone "l'olio artigianale deve potersi distinguere da quello commodity, offerto sul mercato al prezzo più basso.

Rivendichiamo il diritto ad esistere, a dichiarare la nostra diversità sulle etichette e sugli scaffali." Le fa eco il secondo vice presidente Pietro Intini, nel ricordare che "le nostre azioni sono volte alla custodia delle cultivar italiane storiche, alla loro riscoperta e valorizzazione. Rispettiamo perciò le diverse culture olivicole estere, rifiutando però l'importazione di modelli agronomici o tecnologici, di varietà o ibridi che snaturino l'identità nazionale".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

A New York arrivano 50 taxi elettrici Tesla

Nuovo servizio di Revel, autisti saranno dipendenti a tempo pieno

Motori Attualità
Chiudi Tesla Factory (ANSA) Tesla Factory

A New York arrivano i taxi elettrici Tesla. Il servizio è operato dalla Revel, la stessa dello scooter-sharing elettrico, e prevede una flotta di 50 vetture che presteranno servizio dalla 42ma strada in giù.
    A differenza di Uber e Lyft, Revel ha un approccio diverso con i suoi autisti. Saranno impiegati a tempo pieno piuttosto che liberi professionisti ed intende essere la versione ecologica del trasporto nella Grande Mela.
    A causa della carenza di taxi durante la pandemia e le tariffe per i viaggi condivisi (ride-share) balzate alle stelle, la richiesta di scooter Revel ha avuto una notevole impennata con 50 mila residenti in lista di attesa per usare il servizio, secondo una dichiarazione dell'azienda. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Fai, Flai e Uila, tempo scaduto per il Ccnl panificazione

Dichiarato lo stato di agitazione del settore

Terra & Gusto In breve
Chiudi  (ANSA)

"La trattativa per il rinnovo del CCNL della panificazione è attualmente sospesa vista l'impossibilità di riprendere i fili di un confronto giusto e necessario per dare l'adeguato riconoscimento economico e normativo ai tanti lavoratori del settore". E' quanto dichiarano in una nota Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil, annunciando lo stato di agitazione e un'iniziativa a livello nazionale, nel mese di settembre, "per dare voce ai tanti lavoratori e lavoratrici della panificazione che hanno diritto ad un contratto rinnovato".

"Il pane - sottolineano le tre sigle sindacali - , da sempre bene primario per le persone; il pane prodotto nei laboratori come nelle aziende industriali dalle lavoratrici e dai lavoratori che ne assicurano il consumo tutti i giorni sulle nostre tavole. Sono trascorsi ben 109 anni dallo sciopero de "il pane e le rose", contro la riduzione delle paghe e oggi, come allora, ci ritroviamo in una situazione che vede il salario delle lavoratrici e dei lavoratori bloccato da due anni e mezzo".

"Un confronto complicato - spiegano Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil - che si sta portando avanti in due tavoli separati, in quanto le parti datoriali, Fippa (Federazione italiana Panificatori) e Fiesa-Assopanificatori non siedono unitariamente al tavolo della trattativa e comunque, anche se con motivazioni differenti, entrambe non hanno la volontà di rinnovare il Contatto Nazionale di Lavoro". Pertanto, anche in un momento così complicato e con una forte frammentazione del settore, caratterizzato da piccole e piccolissime aziende, Fai Flai e Uila dichiarano lo stato di agitazione e, annunciano che, nel mese di settembre, metteranno in campo un'iniziativa a livello nazionale.

"Abbiamo bisogno di riprendere un confronto serio e responsabile per dare i giusti diritti a tutti i lavoratori e le lavoratrici, a partire dal salario, dalla salute e sicurezza e dalla formazione. Non è più accettabile - concludono - la chiusura delle controparti, arroccate su posizioni speculative nei confronti dei lavoratori. Come sempre vogliamo il pane ma anche le rose". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Agroalimentare, Ue avvia procedura d'infrazione contro l'Italia per pratiche sleali

E ad altri 11 paesi per non aver recepito norme comunitarie

Terra & Gusto Istituzioni
Chiudi  (ANSA)

La Commissione europea ha avviato procedure di infrazione contro 12 Stati membri, tra cui l'Italia, per non aver recepito le norme dell'Ue che vietano le pratiche commerciali sleali nel settore agroalimentare. Lo rende noto l'esecutivo comunitario, precisando che la direttiva sulle pratiche commerciali sleali nella filiera agricola e alimentare, adottata il 17 aprile 2019, garantisce la protezione di tutti gli agricoltori europei, nonché dei fornitori di piccole e medie dimensioni, contro 16 pratiche commerciali sleali da parte di grandi acquirenti nella filiera della catena alimentare.

La Commissione ha inviato lettere di costituzione in mora ad Austria, Belgio, Cipro, Repubblica Ceca, Estonia, Francia, Italia, Polonia, Portogallo, Romania, Slovenia e Spagna chiedendo loro di adottare e notificare le misure pertinenti.

Gli Stati membri hanno ora due mesi per rispondere. Ad oggi, Bulgaria, Croazia, Danimarca, Finlandia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Slovacchia e Svezia hanno notificato alla Commissione di aver adottato tutte le misure necessarie per il recepimento della direttiva, dichiarando così completato il recepimento. La Francia e l'Estonia hanno informato che la loro legislazione recepisce solo parzialmente la direttiva. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Benzina: scende a 1,653 euro, primo calo da novembre 2020

In lieve calo anche il prezzo del diesel a 1,510 euro al litro

Motori Attualità
Chiudi  (ANSA)

Si interrompe la corsa dei prezzi dei carburanti, con un primo lieve stop. La media nazionale della benzina in modalità self service rilevata dal ministero dello Sviluppo economico al 26 luglio è di 1,653 euro al litro, in ribasso di 1,7 centesimi rispetto alla settimana precedente. Si tratta del primo calo da novembre del 2020.
    Scende anche il prezzo del gasolio a 1,510 euro a litro (-2,3 centesimi in una settimana). Il diesel aveva registrato due brevi parentesi in calo ad aprile e a maggio scorso. Escludendo i due episodi, anche in questo caso la salita andava avanti da novembre 2020.    

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Pininfarina: vincitori concorso New dreams for a New World

Inviate 150 proposte da designer di 25 Paesi

Motori Attualità
Chiudi  (ANSA)

Yonghoon Lee della Hochschule München per Smart Individual Mobility, Tom Moreau della Strate School of Design per Smart Social Mobility e Riccardo Grecu del Politecnico di Torino per Smart Spaces. Sono i vincitori del concorso internazionale di design "Pininfarina 90+1: New Dreams for a New World", avviato nell'ottobre 2020 per celebrare i 90 anni dell'azienda. Pininfarina ha invitato gli studenti di 15 prestigiose scuole internazionali a ripensare le future esperienze che l'essere umano vivrà nel New Normal. "Siamo molto orgogliosi di aver raccolto circa 150 proposte inviate da designer di 25 paesi diversi. Gli studenti hanno prodotto materiale di altissima qualità rendendo arduo il compito della giuria. Abbiamo visto un'espressione coerente di come il Nuovo Mondo dovrebbe essere agli occhi dei designer del futuro" afferma Kevin Rice, chief creative officer Pininfarina.
    Agli studenti è stato chiesto di presentare la loro visione su tre diversi temi: Smart Individual Mobility (un nuovo modo di muoversi più facile, efficiente, economico, ecologico, sicuro e confortevole per l'individuo), Smart Social Mobility (nuove forme di mobilità collettiva che promuovano il concetto di condivisione e uno stile di vita sostenibile) e Smart Spaces (un nuovo modo di condivivere gli spazi). I finalisti sono stati votati da una giuria presieduta da Paolo Pininfarina e Kevin Rice e composta da personalità del mondo del design e dell'architettura.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Bmw Art Cars, in versione digitale con la realtà aumentata

Una mostra virtuale svela 50 anni di modelli secondo gli artisti

Motori Attualità
Chiudi Bmw Art Cars, in versione digitale con la realtà aumentata (ANSA) Bmw Art Cars, in versione digitale con la realtà aumentata

La realtà aumentata si fa arte con BMW insieme ad Acute Art che creano una mostra unica. La rinomata BMW Art Car Collection viene infatti mostrata in realtà aumentata e il 21 luglio è stato lanciato il progetto tramite l'applicazione gratuita Acute Art. Così, per la prima volta, le sculture digitali sono disponibili per tutti in tutto il mondo e in qualsiasi momento. Pensata per la prima volta dal pilota francese e appassionato d'arte Hervé Poulain e concepita in collaborazione con il fondatore di BMW Motorsport Jochen Neerpasch, la prima BMW Art Car fu commissionata quando entrambi chiesero ad Alexander Calder di disegnare l'auto da corsa BMW di Poulain nel 1975.
    Da allora, 19 artisti di tutto il mondo hanno disegnato le automobili BMW, riflettendo lo sviluppo culturale e storico dell'arte, del design e della tecnologia. In occasione dei 50 anni del BMW Group Cultural Engagement, le Art Cars entrano ora nel mondo digitale e vengono messe in scena virtualmente in questa mostra a 360° completamente immersiva. Dal 21 luglio, le prime BMW Art Cars possono essere visualizzate tramite l'App.
    Tra questi ci sono quelle firmate Alexander Calder (BMW 3.0 CSL, 1975), Michael Jagamara Nelson (BMW M3, 1989), Ken Done (BMW M3, 1989), Matazo Kayama (BMW 535i, 1990), Esther Mahlangu (BMW 525i, 1991), Jeff Koons (BMW M3 GT2, 2010) e John Baldessari (BMW M6 GTLM, 2016). Da questo momento in poi, altre BMW Art Cars saranno integrate nell'Acute Art App ogni due settimane. In tempo per l'Art Basel di Basilea, tutte le Art Cars saranno incluse nell'App. Per scoprire e vivere al meglio le BMW Art Cars interattive, l'app Acute Art è disponibile gratuitamente su App Store e Google Play. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Covid: 4.522 positivi, 24 vittime. +7 terapie intensive, +99 ricoveri

L'Iss: 'Il 99% dei morti da febbraio non aveva completato le dosi'

Salute & Benessere Sanità
Chiudi Un centro vaccinale a Roma (ANSA) Un centro vaccinale a Roma

Sono 4.522 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 3.117. Sono invece 24 le vittime in un giorno, mentre ieri erano state 22.

I casi in Italia dall'inizio dell'epidemia sono 4.325.046, i morti 127.995. I dimessi ed i guariti sono invece 4.126.741, con un incremento di 2.418 rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 70.310, in aumento di 2.074 unità nelle ultime 24 ore.

Sono 241.890 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 88.247. Il tasso di positività è dell' 1,9%, in calo rispetto al 3,5% di ieri.

Sono 189 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, 7 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 16 (ieri 11). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 1.611, in aumento di 99 rispetto a ieri.

Quasi 99 deceduti per Covid su 100 dallo scorso febbraio non avevano terminato il ciclo vaccinale, e fra quelli che invece lo avevano completato si riscontra un'età media più alta e un numero medio di patologie pregresse maggiori rispetto alla media. Lo afferma un approfondimento contenuto nel report periodico sui decessi dell'Istituto Superiore di Sanità. Fino al 21 luglio sono 423 i decessi SARS-COV-2 positivi in vaccinati con "ciclo vaccinale completo" e rappresentano l'1,2% di tutti i decessi SARS-COV-2 positivi avvenuti dallo scorso 1 febbraio (in totale 35.776 decessi).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Il nuoto migliora il vocabolario dei bambini

Aiuta a codificare nuove parole

Salute & Benessere La crescita
Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - Nuotare qualche vasca probabilmente non trasformerà tuo figlio nel prossimo Michael Phelps, ma potrebbe solo aiutarlo a diventare il prossimo J.K. Rowling o Stephen King. Un recente studio condotto da ricercatori dell'Università del Delaware e pubblicato sul Journal of Speech, Language, and Hearing Research suggerisce infatti che l'esercizio fisico, in particolare il nuoto molto praticato in estate, può aumentare la crescita del vocabolario dei bambini.
    A 48 bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni sono state insegnate nuove parole prima di fare una di tre opzioni: nuotare, prendere parte a esercizi di CrossFit o completare un foglio da colorare.
    È emerso che coloro che hanno nuotato erano il 13% più accurati nei test di controllo successivo delle parole del vocabolario.
    I risultati dello studio hanno senso per la ricercatrice capo, Maddy Pruitt. "Il movimento aiuta a codificare nuove parole", evidenzia Pruitt, spiegando che l'esercizio è noto aumentare i livelli di fattore neurotrofico derivato dal cervello, importante per il sistema nervoso.
    Perché allora il nuoto ha fatto la differenza mentre CrossFit no? Pruitt lo attribuisce alla quantità di energia che ogni esercizio richiede al cervello. Il nuoto è un'attività che i bambini possono completare senza troppe istruzioni. E' più automatico, mentre gli esercizi CrossFit sono nuovi per loro.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Omar Vargas nuovo Vp e capo politiche pubbliche di GM

Proviene da 3M. Da 2001 a 2006 era nel Dipartimento di Giustizia

Motori I protagonisti
Chiudi Omar Vargas nuovo Vp e capo politiche pubbliche di GM (ANSA) Omar Vargas nuovo Vp e capo politiche pubbliche di GM

Omar Vargas sarà dal primo agosto il nuovo vicepresidente e capo delle politiche pubbliche globali di General Motors Co. Vargas risponderà a Craig Glidden, consigliere generale di GM e vicepresidente esecutivo per le politiche pubbliche globali e sarà responsabile della guida degli sforzi politici nel momento in cui la Casa di Detroit accelera sul fronte dei veicoli elettrici puntando alle emissioni zero entro il 2035. Vargas porta in GM oltre 20 anni di esperienza alla guida di team di politica pubblica. Dal 2017 ad oggi Vargas è stato vicepresidente senior e direttore degli affari del Governo per 3M Co e in precedenza - con analoghi incarichi - presso Praxair (ora Linde) e PepsiCo.
    Dal 2001 al 2006, Vargas ha lavorato nel Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, nominato dal presidente George W.
    Bush. Originario del New Jersey, Vargas ha un Bachelor of Arts in scienze politiche presso la Seton Hall University, un Master of Arts in diritto internazionale, organizzazioni e sviluppo economico presso la School of International Service dell'American University e un Juris Doctor presso il Washington College of Law. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo

Ford Refresh95, debutta in Usa filtro abitacolo certificato

Cattura particelle da 2,5 micron, allergeni, smog e batteri

Motori Componenti & Tech
Chiudi Ford Refresh95, debutta in Usa filtro abitacolo certificato (ANSA) Ford Refresh95, debutta in Usa filtro abitacolo certificato

A partire da quest'anno, Ford lancerà in Usa i nuovi filtri abitacolo certificati Refresh95, con l'intenzione di coprire la maggior parte della sua gamma entro la fine del 2023. L'obiettivo della Casa dell'Ovale Blu è evidente: contribuire con una soluzione ad alta tecnologia - ma semplice da applicare ai modelli in produzione - per rendere salubre l'aria che si respira all'interno dell'auto.
    Assemblato negli Stati Uniti con mezzi filtranti di provenienza globale, Refresh95 è in infatti in grado di 'catturare' le particelle microscopiche che possono originarsi sia all'interno che all'esterno di un veicolo. Una funzionalità particolarmente importante, questa, perché secondo l'EPA le particelle di diametro inferiore a 10 micron (in particolare quelle inferiori a 2,5 micron) rappresentano il rischio maggiore per la salute.
    Ford Refresh95 filtra le particelle d'aria 30 volte più piccole di un singolo capello umano: - che ha un diametro di circa 70 micron - aiutando a rimuovere almeno il 95% delle polveri di 2,5 micron presenti nell'aria delle città di scarico del traffico. La specifica costruzione dell'elemento filtrante blocca anche i materiale organico, i metalli e le particelle di polvere stradale.
    Refresh95 fornisce inoltre una determinante protezione per chi soffre di allergie respiratorie, in quanto è certificato per la sua capacità di intrappolare fino al 99% di pollini, particelle di polvere e altri allergeni. Ma non è tutto: poiché intrappola le particelle di dimensioni batteriche Refresh95 può aiutare a ridurre le concentrazioni nell'aria di eventuali batteri.
    Isola anche lo smog e la fuliggine - sostanze dannose per chi le respira - e nei climi secchi evita che vengano respirati il pulviscolo ultrafine provocato dalle tempeste di polvere o la fuliggine generata negli incendi. La disponibilità di Ford Refresh95 è prevista nel quarto trimestre 2021 per alcuni modelli - tra cui Bronco Sport, Escape, Explorer, Mustang Mach-E, Police Interceptor Utility e Maverick - e potrà essere applicato nei veicoli compatibili acquistando un filtro dell'aria Refresh95 dal concessionario Ford US locale. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA Leggi l'articolo completo


Modifica consenso Cookie