Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Torna 'Fattore J', l’attenzione alla salute comincia da ragazzi

ANSAcom

Torna 'Fattore J', l’attenzione alla salute comincia da ragazzi

ANSAcom

In collaborazione con Johnson & Johnson

Progetto Johnson & Johnson e Fondazione Mondo Digitale

Roma, 01 dicembre 2023, 15:30

ANSAcom

ANSACheck

Mirta Michilli, Sara Ramella, Alessandra Baldini e Maria Emilia Bonaccorso - RIPRODUZIONE RISERVATA

Mirta Michilli, Sara Ramella, Alessandra Baldini e Maria Emilia Bonaccorso - RIPRODUZIONE RISERVATA
Mirta Michilli, Sara Ramella, Alessandra Baldini e Maria Emilia Bonaccorso - RIPRODUZIONE RISERVATA

ANSAcom - In collaborazione con Johnson & Johnson

Tutto è salute. È questa la visione che guida ‘Fattore J’, progetto promosso da Johnson & Johnson e Fondazione Mondo Digitale che vuole sensibilizzare i giovani sul valore dei progressi scientifici per la salute, l’importanza della prevenzione, dell’innovazione terapeutica e dell’uguaglianza nell’accesso alle cure. Il progetto, giunto alla quarta edizione, è stato presentato questa mattina all’Università Campus Bio-Medico di Roma, che è partner scientifico dell’iniziativa. 

L’Italia si attesta agli ultimi posti in Europa per Health Literacy: il 31%  dei cittadini dichiara di avere difficoltà a comprendere le informazioni sanitarie, contro il 23% della media dei Paesi europei. I giovani rappresentano la chiave per invertire questo trend.

“Con Fattore J contribuiamo a diffondere nei ragazzi e nelle ragazze maggiore consapevolezza sull’importanza della salute, sul valore dell’innovazione nelle terapie, sulla possibilità che loro stessi possano aprire la strada verso la medicina di domani, sfruttando la tecnologia e l’Intelligenza artificiale in particolare”, ha sottolineato Alessandra Baldini, direttore Medical Affairs di Johnson & Johnson.

Nelle precedenti edizioni Fattore J ha raggiunto oltre 300mila studenti e ne ha formati 26 mila arrivando in 6 Regioni e coinvolgendo 5 partner istituzionali, 3 università e 18 associazioni pazienti.

Attraverso attività di formazione destinate agli studenti delle scuole superiori e delle università, condotte con webinar con la partecipazione di esperti, medici, associazioni pazienti e volontari di J&J, quest’anno il progetto punta a coinvolgere altri 5mila studenti, focalizzandosi su aree in cui la prevenzione gioca un ruolo centrale nel promuovere la salute fin da giovani:  l’oncologia, con particolare attenzione al tumore al polmone, l’Hiv e la salute mentale.

Inoltre, gli studenti formati potranno diventare "attori del cambiamento" attraverso percorsi di alternanza scuola-lavoro presso alcune associazioni pazienti partner del progetto.

“Dopo quattro anni, il progetto Fattore J è forte di una rete multisettoriale in grado di rispondere con autorevolezza e vicinanza alle richieste dei ragazzi, da sempre nostri destinatari e interlocutori. Grazie ai momenti di incontro con loro abbiamo capito che è prioritario aumentare la consapevolezza e l’attenzione alla prevenzione, al prendersi cura di sé e degli altri, favorire un atteggiamento consapevole e costruttivo di fronte alla patologia”, ha aggiunto Mirta Michilli, direttrice generale di Fondazione Mondo Digitale. “È per questo che l’azione formativa si rafforza di anno in anno e le occasioni di confronto si moltiplicano, così come le testimonianze che fanno parte del programma del progetto”.

La nuova edizione di Fattore J prevede inoltre il coinvolgimento di gruppi misti di studenti delle scuole superiori e università in un nuovo contest creativo definito ″Health Bot″, per ideare e sviluppare soluzioni robotiche e di intelligenza artificiale per la salute, che saranno presentate durante la RomeCup2024, manifestazione annuale dedicata alla robotica e all’intelligenza artificiale. Gli studenti potranno avvalersi del supporto di esperti di innovazione e AI di J&J, che li supporteranno nella preparazione dei progetti.

ANSAcom - In collaborazione con Johnson & Johnson

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza