Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Trentino, nel 2022 occupazione al 69,5% e disoccupazione al 3,8%

Trentino, nel 2022 occupazione al 69,5% e disoccupazione al 3,8%

Sono i dati più positivi degli ultimi cinque anni

TRENTO, 29 novembre 2023, 10:49

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Dati migliori degli ultimi 5 anni, presentati da Agenzia del lavoro Nel 2022 il tasso di occupazione in Trentino era al 69,5% e il tasso di attività al 72,3%, mentre il tasso di disoccupazione si è fermato al 3,8%. Si tratta dei dati più positivi degli ultimi cinque anni, ha precisato Isabella Speziali, direttrice dell'Ufficio dati e funzioni di sistema delle politiche del mercato del lavoro dell'Agenzia del lavoro, in occasione della presentazione del 38/o rapporto sull'occupazione in provincia di Trento. Secondo i dati Istat, nel 2022 ci sono stati 243.200 lavoratori in provincia di Trento (+5.800 rispetto al 2021), mentre la disoccupazione è calata a 9.600 unità.
    Il quadro occupazionale è stato "coerente con lo scenario economico del 2022, che ha visto una crescita del Pil del 4,1%", ha aggiunto Speziali. Negli ultimi cinque anni si è rafforzata la presenza delle donne nel mercato del lavoro, che nel 2022, rispetto al 2021, è cresciuta più di quella maschile (2,6% contro 2,4%). Premiata durante il 2022 anche l'occupazione giovanile: il tasso di occupazione è salito al 54,9%, mentre quello di disoccupazione è sceso al 6,9%. In crescita anche il numero di occupati stranieri (+5,3%). Nei dati amministrativi sull'occupazione dipendente, il peso della componente straniera sfiora il 16%.
    Aumenta, negli ultimi cinque anni, il lavoro dipendente e aumenta anche l'occupazione stabile (+4,9%), mentre gli occupati a termine calano del 5,5%. Rispetto al 2021, nel 2022 il lavoro stabile è cresciuto del +1,3%, ma è cresciuto anche il lavoro a termine (+6,4%): un dato legato in parte alla crescita del turismo. Nel 2022 sono cresciute l'occupazione a tempo pieno (+3,6%) e calano i part-time (-1,7%). Anche la richiesta di cassa integrazione ha visto un rallentamento, mentre come criticità si è manifestata la carenza di manodopera.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza