Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Mafia: il prefetto, 'Comunità Lona-Lases non sarà lasciata sola'

Mafia: il prefetto, 'Comunità Lona-Lases non sarà lasciata sola'

"Avviare un percorso di risanamento democratico"

TRENTO, 29 novembre 2023, 15:05

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Comprendere bene gli avvenimenti che hanno colpito la zona del porfido per avviare un percorso di risanamento democratico con la collaborazione delle istituzioni, delle associazioni, dei comitati e della comunità locale. Lo ha sottolineato il commissario del governo, Filippo Santarelli, intervenuto al Teatro comunale di Lona-Lases nel corso del dibattito pubblico "Infiltrazioni mafiose - Analisi e difesa del territorio per un futuro libero e democratico", organizzato dal commissario del governo e dal commissario straordinario Alberto Francini, che da un anno amministra il comune di Lona Lases, con la partecipazione della dirigente provinciale Laura Pedron.
    Santarelli ha detto che la comunità non sarà lasciata sola e che l'impegno del suo ufficio e delle forze dell'ordine sarà massimo. Il prefetto - che ha fortemente voluto questo incontro - evidenzia una nota - ha molto apprezzato l'ampia partecipazione di cittadini, esponenti politici, rappresentanti delle associazioni e delle istituzioni e si è riproposto di ripetere l'iniziativa nel prossimo mese di gennaio.
    Durante la serata - sottolinea ancora la nota - si è parlato delle infiltrazioni mafiose con particolare riferimento alla realtà locale, anche alla luce delle recenti risultanze processuali che, seppur parziali, essendo allo stato di primo grado di giudizio, hanno messo in luce in maniera analitica l'azione criminale della 'ndrangheta che ha infiltrato quel territorio. L'azione della magistratura, che attraverso le sentenze pone dei capisaldi in merito a questo genere di situazione e riduce il rischio di derive - è stato sottolineato - dev'essere accompagnata da un processo di partecipazione e impegno al fine di poter arrivare, nel caso di Lona Lases, ad un'amministrazione eletta dai cittadini.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza