Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Prosegue braccio di ferro Lega-Svp su 2/o assessore italiano

Prosegue braccio di ferro Lega-Svp su 2/o assessore italiano

Bianchi, 'in una giunta a 11 agli italiani spettano 2 assessori'

BOLZANO, 20 novembre 2023, 11:10

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Prosegue il braccio di ferro a Bolzano tra Lega e Svp per il secondo assessore di lingua italiana, chiesto dal Carroccio. Il parere della presidenza del consiglio provinciale di Bolzano sul secondo assessore del gruppo linguistico italiano "è certamente errato". Lo sostiene Christian Bianchi, unico consigliere provinciale di Lega-Uniti per Laives.
    Citando l'articolo 50 dello statuto d'autonomia e l'articolo 67 della legge provinciale 19 settembre 2017, n. 14, nel caso in cui in una giunta a 11 un componente venisse scelto tra il gruppo linguistico ladino, "sugli altri dieci posti si dovrebbe applicare il calcolo proporzionale", osserva Bianchi, che, utilizzando come base per il calcolo il numero di 35 consiglieri (cioè l'intera assemblea) e non di 34, come fatto dalla presidenza del consiglio provinciale, spiega che "gli italiani avrebbero un posto pieno più un resto di 0,43 mentre i tedeschi 8 posti pieni più un resto di 0,29". Quindi, "il decimo seggio spetterebbe al gruppo linguistico italiano avendo un resto maggiore".
    "Chiediamo quindi con forza e determinazione che questo sistema di calcolo, venga applicato come da noi suggerito. In questa fase così delicata, il nuovo governo deve nascere garantendo forza e rappresentatività a tutti i gruppi linguistici e non svilendo la rappresentanza linguistica italiana", conclude Bianchi che rilancia la proposta di "una giunta a undici, con 8 tedeschi, 2 italiani e 1 ladino".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza