Sardegna
  1. ANSA.it
  2. Sardegna
  3. Dopo 2 anni di attesa Pagliacci di Leoncavallo torna a Cagliari

Dopo 2 anni di attesa Pagliacci di Leoncavallo torna a Cagliari

Opera realizzata in sinergia con ente concerti di Sassari

Si attendeva da due anni il ritorno di Pagliacci. La produzione del regista Gabriele Lavia e il direttore Lü Jia era stata interrotta per la pandemia. Il capolavoro di Leoncavallo è tornato in scena il 23 giugno a Cagliari in un diverso allestimento che ha dato vita a un'importante collaborazione tra Teatro Lirico e Ente Concerti de Carolis di Sassari presieduto da Antonello Mattone.

L'opera verista, tra amore, passione, tradimento, morte e un avvincente gioco metateatrale, ha inaugurato la stagione estiva del Lirico. Un allestimento tradizionale - e in economia - e con un'impronta pittorica. Un tratto distintivo che ha attraversato l'opera, dai costumi alle scene e con una grande collina a far da sfondo, con i suoi colori e sfumature. "L'opera nasce a Sassari, produzione in collaborazione con l' Accademia di Belle Arti Mario Sironi - spiega all' ANSA Paolo Gavazzeni, sua e di Piero Maranghi la regia - l'idea è stata quella di legare il nome di Sironi al pittore Felice Casorati". E proprio gli allievi dell' Accademia hanno collaborato a scene - Michele Iaquinto, Andrea Gennati, Cristina Cherchi e Virginia Zucca - e costumi - la docente Luisella Pintus.

Sul podio Domenico Longo. Nel cast si distingue per qualità vocali e presenza scenica, Anastasia Bartoli, al suo debutto nel ruolo di Nedda. La madre, Cecilia Gasdia, sovrintendente dell' Arena di Verona, era presente in sala: un onore il suo ritorno, pur da spettatrice, al Lirico, a distanza di trent'anni, quando era stata protagonista di una delle serate inaugurali del nuovo e attuale Teatro Lirico di Cagliari con un recital a due voci, soprano e tenore, assieme al compianto Vincenzo La Scola. Il tenore Sergio Escobar è Canio, il baritono Ernesto Petti è Tonio, Christian Collìa è Peppe. Applausi finali convinti in una sala dove l'affluenza è stata deludente. Ma il Lirico è già corso ai ripari: chi scarica il coupon dal sito ufficiale del Teatro e lo presenta in biglietteria ha diritto allo sconto del 50% sul prezzo del biglietto per tutti gli spettacoli della stagione estiva.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        Modifica consenso Cookie