Sardegna
  1. ANSA.it
  2. Sardegna
  3. "L'ombra della luce", la storia del cinema in sala a Sassari

"L'ombra della luce", la storia del cinema in sala a Sassari

Rassegna antologica curata dal regista Antonello Grimaldi

La storia del cinema in 99 film e tre anni. È l'obiettivo di "L'ombra della luce", rassegna curata dal regista Antonello Grimaldi, al via al Cityplex Moderno di Sassari il 24 gennaio con l'idea di riconquistare il pubblico della grande sala attraverso la riscoperta del cinema come linguaggio in continua evoluzione, lungo un viaggio per immagini ed emozioni che dura più di un secolo grazie alle opere che hanno innovato la grammatica della settima arte.
    Ogni anno due cicli, da gennaio a maggio e da settembre a dicembre, e 33 visioni con incontri sul contesto storico del film in proiezione e sulle particolarità del linguaggio cinematografico. "Non è una scuola, un corso o un seminario, è un progetto rivolto agli spettatori, a chi vorrà seguire un racconto semplice, attraverso i film più importanti della storia del cinema, quelli che hanno inventato un nuovo linguaggio cinematografico", spiega Grimaldi. "Si è cercato di rappresentare le cinematografie del maggior numero di Paesi, privilegiando lo sguardo e le scelte dei registi salvo rare eccezioni, ogni regista è presente con un solo film, quello più innovativo o particolare".
    Il progetto è promosso dalla Moderno Srl per la direzione artistica di Antonello Grimaldi col sostegno di Fondazione Sardegna, Film Commission e Regione Sardegna, la collaborazione di Nuovo Circolo del Cinema Ficc e la partnership di Accademia di Belle Arti di Sassari "Mario Sironi", Dipartimento di Scienze umanistiche e sociali dell'Università di Sassari, Cineclub Sassari, Associazione culturale Aguaplano.
    Si partirà dalle origini, con i capolavori del periodo antecedente l'avvento del sonoro. Il grande cinema muto sarà protagonista della prima fase della rassegna con due serate evento il 24 e 25 gennaio, quando i film saranno musicati dal vivo da Salvatore Maltana al contrabbasso e Marcello Peghin alla chitarra. Solo in queste due occasioni le proiezioni avranno un unico orario, dal 31 gennaio invece ci saranno due appuntamenti, uno pomeridiano e uno preserale. Le prime due serate saranno a ingresso libero, le altre proiezioni avranno un costo di 3 euro.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        Modifica consenso Cookie