Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

La disciplina del nuovo codice degli appalti, giornata formativa dell’ANCI Sicilia

PressRelease

La disciplina del nuovo codice degli appalti, giornata formativa dell’ANCI Sicilia

PressRelease

Responsabilità editoriale di SiciliaPress (ANCI)

15 novembre 2023, 12:45

SiciliaPress (ANCI)

PressRelease - Responsabilità editoriale di SiciliaPress (ANCI)

Di“Disciplina del nuovo codice degli appalti” si è parlato questa mattina durante la giornata formativa che, organizzata dall’ANCI Sicilia, si è svolta nell’Auditorium dell’Assessorato regionale del Territorio e Ambiente. 

Durante l’incontro, introdotto dal segretario generale dell’Associazione dei comuni siciliani, Mario Emanuele Alvano, sono state illustrate alcune significative modifiche apportate al codice dei contratti pubblici, (D.Lgs. n. 36/2023), soffermandosi sulla procedura di scelta del contraente ed esaminando la nuova figura del Responsabile Unico di Progetto (RUP)e la reintroduzione del Collegio Consultivo Tecnico.

“Si tratta - hanno spiegato Paolo Amenta  e Mario Emanuele Alvano, presidente e segretario generale dell’ANCI Sicilia- di un processo complesso su cui già nei mesi scorsi abbiamo organizzato alcuni incontri per un confronto sugli aspetti più spinosi e complessi. È,senza ombra di dubbio, una riforma importantissima che renderà le procedure di gara più veloci con l’obiettivo di semplificare per gli enti locali la gestione delle numerose gare d’appalto per le opere da realizzare con i fondi europei e del PNRR”.

 

“I comuni - ha continuato Amenta - rappresentano il sistema di governo del territorio ed è arrivato il momento di giocare la nostra partita per far emergere le potenzialità dell’Isola. Sappiamo bene che la classe amministrativa dei nostri comuni deve migliorare in competenza e  professionalità e che è necessario aumentare le unità di personale, in particolare negli uffici tecnici chiamati a gestire un’enorme mole di lavoro. C’è, quindi, la necessità di superare i limiti assunzionali imposti ai comuni, tema su cui stiamo lavorando da tempo con l’obiettivo di costruire e rafforzare la macchina amministrativa degli Enti locali siciliani e ritengo che l’incontro di oggi sia un passo avanti rispetto ai nostri obiettivi”.

Dopo i saluti istituzionali del presidente Amenta, sono intervenuti Carlo Modica De Mohac, presidente del TAR Friuli Venezia Giulia che ha illustrato i “criteri di scelta del contraente” e l’avvocato Massimiliano Brugnoletti che si è soffermato sul tema “Il Responsabile unico del progetto e il Collegio Consultivo tecnico. 

All’incontro hanno preso parte oltre 300 sindaci, funzionari e dipendenti comunali. 

 

 

PressRelease - Responsabilità editoriale di SiciliaPress (ANCI)

Tutti i Press Release di ANCI Sicilia

Condividi

Guarda anche

O utilizza