Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Violenza donne: a Verbania 850 studenti e insegnanti in corteo

Violenza donne: a Verbania 850 studenti e insegnanti in corteo

Manifestazione conclusa posando fiori in nome delle vittime

VERBANIA, 27 novembre 2023, 20:03

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

In 850, tra studenti e docenti, hanno sfilato questo pomeriggio a Verbania per dire basta alla violenza contro le donne. La manifestazione, organizzata dall'Istituto Ferrini Franzosini, ha visto sfilare in corteo anche rappresentanti delle istituzioni, tra cui la sindaca di Verbania Silvia Marchionini, il Centro Antiviolenza del Vco, l'Avis di Verbania, la Provincia del Vco, la questura e l'Università del Piemonte Orientale.
    "Se la donna dice no è no", "La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci", "Solo un piccolo uomo usa la violenza sulle donne per sentirsi grande" è quanto scritto su alcuni degli striscioni portati dai ragazzi. Il corteo, dopo aver sfilato in città, si è concluso davanti al teatro Maggiore, dove i partecipanti hanno omaggiato le vittime dei femminicidi avvenuti quest'anno in Italia posando fiori e cartelloni riportanti i nomi delle donne uccise.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza