Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Ladri di rame e batterie al piombo arrestati nel Novarese

Ladri di rame e batterie al piombo arrestati nel Novarese

Denunciato responsabile di un impianto per ricettazione

TRECATE, 27 novembre 2023, 16:55

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Due uomini di origine straniera sono stati arrestati dai carabinieri di Trecate, nel novarese, e dai militari della forestale di Novara, per aver rubato del rame e delle batterie da un capannone. I ladri sono stati intercettati, dopo una segnalazione, subito dopo il colpo, mentre stavano uscendo a bordo di un furgone. Il mezzo non si è fermato all'alt e c'è stato un breve inseguimento. I due hanno poi fermato il furgone e hanno tentato la fuga nei campi, ma sono stati raggiunti. Sul mezzo è stato rinvenuto un muletto che era stato noleggiato per caricare i pesanti materiali rubati e la refurtiva consistente in casse di batterie al piombo e denaro contante proveniente dalla vendita di altro materiale rubato e venduto, secondo gli investigatori a ditte compiacenti. Per entrare e caricare il materiale era stato aperto un varco nel muro del capannone.
    Dai primi accertamenti è stato individuato l'impianto di recupero metalli che aveva ricevuto batterie e rame e dove i carabinieri hanno recuperavano altre casse di materiali sempre rubati. Il responsabile dell'impianto è stato denunciato per ricettazione. Dopo la convalida dell'arresto, i due sono stati messi ai domiciliari.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza