Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Verbania, studenti sospesi a scuola faranno attività sociali

Verbania, studenti sospesi a scuola faranno attività sociali

Siglato un accordo tra Comune e liceo Bonaventura Cavalieri

VERBANIA, 02 ottobre 2023, 15:09

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

È stata siglata oggi la convenzione tra il Comune di Verbania e il liceo 'Bonaventura Cavalieri' che riguarda i percorsi formativi alternativi alle sanzioni disciplinari per gli studenti. In caso di sospensione, alunne e alunni dell'istituto svolgeranno attività in alcune realtà cittadine attive nel sociale. "È più faticoso impegnarsi in attività utili che restare a casa - sostiene la sindaca Silvia Marchionini - e siamo fiduciosi che anche a livello nazionale possa cambiare qualcosa: non è con un atteggiamento punitivo, come si sente spesso dire, che si arriva a risultati".
    Le fa eco la vicesindaca e assessora alle Politiche sociali, Marinella Franzetti, secondo cui occorre "educare e non punire".
    "Il protocollo faciliterà un lavoro iniziato alcuni anni fa: avremo un referente all'interno della scuola che si interfaccerà con una persona negli uffici comunali, che si occuperà di fare da tramite con le realtà sociali - conclude Cinzia Sammartano, dirigente del liceo Cavalieri -. Con questo progetto di service learning, cioè di apprendimento e formazione attraverso un servizio reso alla comunità, si fa anche educazione alla cittadinanza".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza