Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Torna a Bologna il corpo di ballo dell'Opera di Roma

Torna a Bologna il corpo di ballo dell'Opera di Roma

Il 10 e l'11 novembre al Comunale Nouveau con tre coreografie

BOLOGNA, 07 novembre 2023, 11:59

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il corpo di ballo del Teatro dell'Opera di Roma torna ad esibirsi per la stagione di danza del Teatro Comunale di Bologna dopo ben 72 anni: il precedente risale infatti al novembre del 1951. La compagnia romana diretta da Eleonora Abbagnato porta nel capoluogo emiliano il fascino della danza contemporanea: dopo il debutto romano dello scorso settembre, anche il pubblico felsineo potrà assistere, il 10 e l'11 novembre alle 20.30 al Comunale Nouveau, al nuovo spettacolo "Serata coreografi contemporanei - Contemporary Visions", composto da tre creazioni molto diverse tra loro affidate a tre importanti coreografi di oggi.
    Le serate si apriranno con Within the Golden Hour, coreografia ideata nel 2008 dall'inglese Christopher Wheeldon per il San Francisco Ballet, un atto unico per quattordici danzatori su una partitura per archi di Ezio Bosso e sul movimento Andante del Concerto per violino RV 583 di Vivaldi.
    Vincitore del Tony Award, dell'Outer Critics Award e dell'Olivier Award, Christopher Wheeldon nel 2001 ha iniziato il percorso di coreografo nel New York City Ballet, per poi lavorare in tutto il mondo. A seguire Chacona, coreografia che lo spagnolo Goyo Montero ha creato nel 2017 per il Ballet Nacional de Sodre di Montevideo su musiche di Bach, che saranno eseguite dal vivo dal violino di spalla dell'Orchestra del Teatro Comunale Paolo Mancini, da Stefano Conticello (pianoforte) e da Sergio Segato (chitarra). Otto sono le coppie del balletto, pensato per danzatori classici ma realizzato in uno stile contemporaneo molto dinamico e brillante. Montero è il direttore del balletto dello Staatstheater Nürnberg dal 2008. A completare il trittico, il Bolero coreografato dal polacco Krzysztof Pastor nel 2012 sulla celeberrima pagina di Ravel, incentrato su una coppia di danzatori, un uomo e una donna, che vengono inglobati e rilasciati dal corpo di ballo.
    Protagonisti della "Serata coreografi contemporanei - Contemporary Visions" sono le étoiles Alessandra Amato, Rebecca Bianchi e Alessio Rezza, i primi ballerini Claudio Cocino e Michele Satriano, i solisti Federica Maine, Marianna Suriano e Giacomo Castellana.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza