Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Picchia la compagna davanti ai figli, divieto di avvicinamento

Picchia la compagna davanti ai figli, divieto di avvicinamento

Nel Bolognese, 39enne avrebbe minacciato di ucciderla

BOLOGNA, 25 novembre 2023, 08:37

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Un 39enne ha aggredito la compagna davanti ai figli piccoli e, una sera del mese scorso, ha telefonato ai genitori della donna per dirle che l'avrebbe uccisa. La vittima, ventenne di origine marocchina, è riuscita a chiamare il 112, i carabinieri della stazione di Alto Reno Terme, nel Bolognese, sono intervenuti e l'hanno soccorsa chiamando il 118 e attivando il codice rosso.

Nei confronti dell'uomo, suo connazionale, indagato per maltrattamenti contro familiari o conviventi e lesione personale aggravata, i militari hanno eseguito un'ordinanza applicativa della misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa, emessa dal Gip del Tribunale di Bologna, con l'applicazione del braccialetto elettronico. Cinque giorni dopo l'aggressione, la donna ai carabinieri ha raccontato gli anni passati accanto al compagno che le impediva di usare i social network, di frequentare persone che non fossero familiari e anche di vestirsi come desiderava.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza