/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Mostra di foto di Luigi Ghirri al Palazzo Ducale di Guastalla

Mostra di foto di Luigi Ghirri al Palazzo Ducale di Guastalla

Le immagini rappresentano luoghi e spazi del territorio padano

GUASTALLA, 03 giugno 2023, 11:17

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Nell'ottantesimo anniversario della nascita di Luigi Ghirri, tra i maggiori protagonisti della cultura fotografica e visiva del secondo Novecento, scomparso nel '92, inaugura oggi a Guastalla (Reggio Emilia) la mostra 'Luigi Ghirri - i sassi di Pollicino", curata dall'Archivio Ghirri e dall'assessore comunale alla cultura Gloria Negri, con la consulenza scientifica di Franco Farinelli. L'esposizione, allestita nelle dodici stanze del piano nobile di Palazzo Ducale, sarà visitabile fino al 30 novembre: in mostra 80 fotografie a colori appartenenti al repertorio "Vintage", al "Modern" e stampe attuali. Le foto rappresentano luoghi e spazi del territorio padano.
    Nella prima sezione trovano posto immagini di Guastalla, Gualtieri, Boretto, Brescello, Luzzara, Novellara, Pomponesco e altre località della Bassa, a seguire foto della campagna reggiana, modenese, bolognese e mantovana e delle rive del Po.
    La terza sezione offre un confronto sul rapporto tra interno ed esterno come "richiamo a un certo modo di vivere, culturalmente molto connotato". Come diceva Luigi Ghirri, "in Italia gli interni delle case, delle chiese, dei cinema e dei negozi, sembrano musei in miniatura pieni di oggetti, una sorta di album locale.
    La mostra si conclude con un'immagine di Paola, sua compagna di vita e di lavoro, e due scatti che ritraggono entrambi, come due padroni di casa che accompagnano all'uscita della mostra, lasciando l'idea di una ricerca artistica e personale nella quale la condivisione è un arricchimento. Un percorso che, secondo la lettura di Farinelli, si colloca in quell'area intermedia tra i concetti di luogo e spazio che Ghirri riesce così bene a penetrare, tra il luogo identificabile, connotato con precisione, e gli orizzonti verso l'infinito della pianura.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza