Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Google presenta Gemini: 'La nostra IA più potente'

Google presenta Gemini: 'La nostra IA più potente'

Il modello arriverà anche su smartphone. Ad, Pichai: "nuova era"

MILANO, 06 dicembre 2023, 19:06

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

 A sorpresa, Google ha svelato Gemini, un nuovo modello di intelligenza artificiale. L'annuncio era nell'aria anche se varie fonti statunitensi parlavano di un rimando al 2024 per problemi nello sviluppo. E invece Big G ha deciso di tener fede alla tabella di marcia e lanciare un chiaro messaggio alla rivale OpenAI.

    "Gemini è il modello IA più capace e potente che abbiamo mai costruito. È progettato fin dalle sue fondamenta per essere multimodale e ottimizzato per tre diverse dimensioni: Ultra, Pro e Nano" ha spiegato Sundar Pichai, Ceo di Google e Alphabet in una nota ufficiale. Nella pratica, l'IA può comprendere e produrre contenuti sia testuali che in foto, video e audio, oltre che a sviluppare codice informatico da sé. "Quello di oggi è un traguardo significativo per lo sviluppo dell'IA, e l'inizio di una nuova era" prosegue Pichai. La prima versione di Gemini è stata pensata per funzionare su dispositivi differenti, dagli smartphone ai data center. Per questo, Google ha distinto tre livelli differenti. Il primo, Ultra è dedicato a compiti complessi. Gemini Pro può esser applicato per attività di media dimensione mentre Nano funzionerà su singoli dispositivi. Nella realizzazione di Gemini, Google ha mantenuto il focus sulla sicurezza: "In ogni fase del suo sviluppo, prendiamo in considerazione i rischi potenziali e lavoriamo per testarli e mitigarli".

   A cominciare da oggi, il chatbot Bard utilizzerà una versione dedicata di Gemini Pro per ragionamenti avanzati. Sarà disponibile in inglese in più di 170 paesi e territori, con la previsione di aggiungere ulteriori lingue nei prossimi mesi.

    Google porterà Gemini anche su Pixel 8 Pro, il suo smartphone di punta, a partire dall'app registratore, Gboard e WhatsApp. Nel 2024, Gemini sarà disponibile su più prodotti e servizi Google tra cui ricerca, Chrome e videochat. Per l'occasione, l'azienda ha presentato anche CloudTpu v5p, un nuovo sistema progettato per addestrare più velocemente i modelli di intelligenza artificiale.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza