Vaccino: Ordine Medici, studio su infezioni tra i vaccinati

Indagine tra i sanitari con ordini Infermieri e Tecnici sanitari

Redazione ANSA TORINO

(ANSA) - TORINO, 31 MAR - Un'indagine sul personale sanitario per testare l'efficacia dei vaccini non nel prevenire la malattia, cosa nota, ma nel ridurre il rischio per chi è stato vaccinato di essere infettato e capire quante possibilità abbia di trasmettere il virus. E' l'iniziativa promossa dall'Ordine dei Medici di Torino alla quale hanno aderito l'Ordine delle Professioni infermieristiche di Torino e quello dei Tecnici e delle Professioni sanitarie di Torino, Aosta, Alessandria, Asti.
    La raccolta dei dati durerà circa un mese e riguarda tutti i sanitari vaccinati dal 27 dicembre. Nel sondaggio si chiede di indicare se, dopo il completamento del ciclo anti-Covid, i vaccinati siano mai risultati positivi e dopo quanto tempo dall'inoculazione della dose. "Con questa indagine - chiarisce il presidente dell'Ordine dei Medici, Guido Giustetto - non si mette minimamente in discussione l'efficacia dei vaccini anti-Covid nel proteggere le persone dalla malattia, cosa ormai riconosciuta. Si vuole invece capire concretamente quanto i vaccini offrano protezione dall'infezione delle prime vie aeree, che può essere rilevata dai tamponi effettuati successivamente alle vaccinazioni. E dunque valutare in che misura le persone vaccinate, pur protette, possano essere eventuali veicoli di contagio". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA