Gb, divieto uso vecchia placca nazionalità con stelle Ue

Da fine mese ovale giallo con sigla Uk per andare all'estero

Redazione ANSA Roma

Scatta dal prossimo 28 settembre il divieto per i sudditi della Regina Elisabetta II di uscire con la propria auto dal Paese esibendo il vecchio adesivo di nazionalità con la scritta GB su fondo blu e stelle dell'Unione Europea disposte a semicerchio.
    Lo aveva stabilito in gennaio il segretario ai trasporti Grant Shapps che, aggiornando i registri della Vienna Convention on Road Traffic, aveva anche fissato la sostituzione con un adesivo con la sigla UK su fondo giallo.
    La placca GB (un adesivo in tempi moderni) era in uso da 111 anni, ma mentre è tecnicamente valido per le auto dell'Irlanda del Nord, che non fa parte della Gran Bretagna, verrà sostituita da quella UK - come ha scritto il Governo alle Nazioni Unite - per "cambiare il segno distintivo che aveva precedentemente selezionato per la visualizzazione nel traffico internazionale su veicoli immatricolati nel Regno Unito".
    Il passaggio dagli adesivi GB a quelli del Regno Unito (UK) arriva pochi mesi dopo che il Paese aveva introdotto la nuova targa GB senza le stelle della Ue ma con la Union Jack nazionale. Ciò significa che i conducenti potranno circolare con la placca ovale UK ma con le nuove targhe GB cambiate o aggiornate con un adesivo aggiuntivo da settembre.
    Anche se si attendono proroghe e precisazioni su targhe e placche, restano certi i divieti di usare le targhe d'immatricolazione nere o argento per le auto storiche immatricolate dopo il primo gennaio 1980 e le dimensioni leggermente modificate - secondo le norme BS AU 145e approvate nel novembre 2020. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie