Mafie: Modena, villa sequestrata diventa struttura turistica

A Fogliano di Maranello, gestita da donne in condizioni fragili

Redazione ANSA BOLOGNA

(ANSA) - BOLOGNA, 02 APR - Da bene sequestrato alla criminalità a bene della comunità. È stato inaugurato il 'Room&Breakfast', realizzato dal Comune di Maranello, nel modenese, in una villa in località Fogliano sequestrata nel 2010 ad una famiglia di imprenditori accusati di diversi reati.
    Il progetto è stato portato a termine in collaborazione con l'Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità e la Regione Emilia-Romagna, che ha stanziato circa 460mila euro per le opere di riqualificazione e per la formazione del personale che sarà impiegato nella struttura, con camere, servizi e una piccola Spa, e dove troveranno impiego una decina di donne in condizioni di fragilità e con esperienze difficili alle spalle.
    Il costo totale del progetto, comprensivo anche della parte formativa, è stato di oltre 600mila euro. Questa mattina, al taglio del nastro, tante le autorità presenti, tra le quali il sindaco di Maranello, Luigi Zironi, il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, il prefetto di Modena, Alessandra Camporota e la vicepresidente di Libera, Enza Rando. "Rendere alla comunità quello che la criminalità organizzata sottrae all'economia di un territorio è un modo ancor più efficace per riaffermare il valore della legalità come pilastro del convivere civico, del rispetto delle leggi e per colpire il potere delle mafie", ha sottolineato il presidente Bonaccini.
    Per lavorare e gestire questa struttura sono state selezionate donne in situazione di fragilità che verranno formate e avranno la possibilità di costruire la propria autonomia economica attraverso il Centro antiviolenza distrettuale e i servizi sociali. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA