Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Mazzocco, ‘CityLife esempio su come trasformare i quartieri’

ANSAcom

Mazzocco, ‘CityLife esempio su come trasformare i quartieri’

ANSAcom

In collaborazione con Generali

Ad Generali Real Estate, “CityLife è museo a cielo aperto”

Milano, 16 novembre 2023, 12:32

ANSAcom

ANSACheck

Aldo Mazzocco, amministratore delegato Generali Real Estate S.p.A. e presidente CityLife S.p.A. - RIPRODUZIONE RISERVATA

Aldo Mazzocco, amministratore delegato Generali Real Estate S.p.A. e presidente CityLife S.p.A. - RIPRODUZIONE RISERVATA
Aldo Mazzocco, amministratore delegato Generali Real Estate S.p.A. e presidente CityLife S.p.A. - RIPRODUZIONE RISERVATA

ANSAcom - In collaborazione con Generali

CityLife, l’area dell’ex quartiere fieristico di Milano, ha ottenuto oggi tre certificazioni internazionali “Premium” legate alla sostenibilità. Un risultato che evidenzia il successo di un progetto che ha rivoluzionato un intero quartiere del capoluogo lombardo. Come evidenzia Aldo Mazzocco, amministratore delegato di Generali Real Estate e presidente di CityLife, a margine della consegna delle certificazioni, avvenuta nella torre Generali proprio a CityLife. “Queste tre certificazioni sono una bella gioia, perché siamo abituati alle certificazioni dei singoli edifici, ma queste certificazioni riguardano l’intero quartiere di CityLife, i 36 ettari, di cui 18 a parco pubblico e il resto a un mix di funzioni e di popolazione diverse. Quindi è un po’ la prova che quello che stiamo facendo come quartiere sia sostenibile. Cosa significa sostenibile? Ci sono mille definizioni, ma a me piace tradurla in un luogo dove la gente vive bene, lavora bene e passa bene il tempo libero. È un posto sicuro, un posto pulito e dove il verde è una parte sostanziale e ben tenuta. Dopo di che c’è ovviamente il basso consumo energetico, le basse emissioni, ma queste certificazioni secondo me riguardano soprattutto la S di Esg, che spesso viene un po’ trascurata” ha dichiarato Aldo Mazzocco. Ma, come sottolinea l’ad di Generali Real Estate, CityLife non è ancora finita. “A fine luglio sono partiti i lavori dell’ultimo grande edificio, che insieme agli altri tre di fatto diventa un museo a cielo aperto dell’architettura, abbiamo quattro dei più grandi architetti del secolo che hanno progettato questi edifici. Verrà completato entro fine 2025, ricordiamo che nel 2026 ci saranno le Olimpiadi e Milano dev’essere scintillante. Tra i vari lavori il Palazzo delle Scintille, che era stato utilizzato come hub per le vaccinazioni, diventerà un centro di eventi culturali e sociali e CityLife diventa ancora più vivo e pulsante”. Ma una CityLife è un unicum, o è un esempio che può venir riprodotto in altri quartieri di Milano o di altre città italiane? “A livello di settore io da dieci anni insisto che bisogna che il rapporto pubblico/privato porti alla trasformazione di grandi parti della città. La singola ristrutturazione è positiva, ovviamente, ma richiede troppo tempo e non trasmette alla cittadinanza l’immediato impatto. Quando si ha la possibilità di prendere un pezzo di città, pensarlo, pianificarlo ed eseguirlo in tempi ragionevoli, questo alla popolazione fa benissimo, è proprio un salto in avanti” ha concluso Aldo Mazzocco.

ANSAcom - In collaborazione con Generali

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza