Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

'Indonesia Paese aperto e multi-culturale, ama la nostra cucina'

Parla Battaglia, direttrice dell'Istituto di cultura di Giacarta

Redazione ANSA NAPOLI

(ANSA) - NAPOLI, 29 LUG - "L'Indonesia è un Paese a maggioranza musulmana ma c'è un enorme rispetto verso altri credi religiosi e questo fa la differenza dell'Indonesia", che ha "una popolazione immensa: Giacarta è più di una metropoli con i suoi 30 milioni di abitanti, ed è quindi un Paese multi-culturale". Gli indonesiani "apprezzano la cultura italiana, dalla moda al design, dal cinema all'arte" fino alla cucina. Lo ha detto all'ANSA Maria Battaglia, direttrice dell'Istituto di cultura a Giacarta, a margine della Conferenza in corso a Napoli.
    Gli indonesiani "sono molto desiderosi di scoprire nuove prelibatezze della cucina italiana che non sia solo pizza e pasta. Noi con le nostre tradizioni regionali possiamo accontentare tutti i palati. Ogni anno approfittiamo della settimana della cucina italiana per valorizzare ancora di più" questo patrimonio, ha aggiunto.
    La direttrice si è infine detta "contenta di questi due giorni intensi di lavoro, di confronto con i colleghi e con la nostra Direzione generale alla Farnesina, che ci ha permesso di riscoprire e rivedere una città meravigliosa, come Napoli, con tesori e gioielli che meritano di essere esportati all'estero", ha concluso Battaglia. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA