Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

L'Aquila, il prefetto riceve il Garante nazionale dei detenuti

L'Aquila, il prefetto riceve il Garante nazionale dei detenuti

Iniziative per migliorare l'assistenza sanitaria dei detenuti

L'AQUILA, 21 febbraio 2024, 15:19

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il prefetto dell'Aquila, Giancarlo Di Vincenzo, ha ricevuto questa mattina in Prefettura il Garante nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale (Gnpl): il presidente, Felice Maurizio D'Ettore, Irma Conti e Mario Serio, accompagnati dal Garante dei Detenuti per l'Abruzzo, Gianmarco Cifaldi, e dal Direttore Generale della Asl 1 Avezzano Sulmona L'Aquila, Ferdinando Romano.
    Nel corso dell'incontro il prefetto ha avuto modo di illustrare alcune iniziative riguardanti l'assistenza sanitaria ai detenuti, tra cui l'elaborazione di uno specifico Protocollo con il coinvolgimento della Asl 1 e della Casa Circondariale dell'Aquila, al fine di ottimizzare ogni cura medica rivolta alle persone ristrette nelle strutture.
    Il Garante regionale e il direttore generale della Asl hanno successivamente esposto il progetto per la realizzazione di una Cartella Sanitaria digitale che racchiuda ogni informazione relativa all'assistenza sanitaria fornita ad ogni singolo detenuto.
    Da parte del direttore generale Asl, infine, è stata avanzata l'esigenza di incentivare i medici con un adeguato piano economico che consenta loro di rendersi disponibili a prestare servizio e assistenza nelle Case Circondariali.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza