Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Marsilio, basta con campanilismi, "jemo 'nnanzi"

Marsilio, basta con campanilismi, "jemo 'nnanzi"

Governatore candidato punta su identità Abruzzo e cita Sanremo

PESCARA, 11 febbraio 2024, 15:37

Redazione ANSA

ANSACheck

Bolle di sapone, come gadget, da far volteggiare tra le poltrone del teatro Circus sulle note de "Il cielo" di Renato Zero, poi a parole un cenno all'Abruzzo presente a Sanremo in questi giorni con i maestri Leonardo De Amicis ed Enrico Melozzi. Anche la musica italiana ha avuto il suo spazio all'inaugurazione ufficiale della campagna elettorale di Marco Marsilio, ricandidato dal centrodestra alla presidenza della Regione Abruzzo alle elezioni del prossimo 10 marzo.
    "Basta con i campanilismi, con le divisioni che hanno indebolito la nostra terra. L'Abruzzo deve riscoprire la sua identità di unica grande famiglia. Da troppo tempo non si prendevano decisioni perché si era vittime dello scontro interno - ha detto Marsilio - Un passo molto importante è stato fatto con questa legislatura, grazie al Consiglio regionale nel gonfalone della Regione ora non ci sono solo i tre colori, il bianco della neve delle montagne, il verde delle colline e dei campi, l'azzurro del mare e del cielo, ma anche la statua del Guerriero di Capestrano, custode e protettore del nostro popolo, con tutto l'Abruzzo che si sente rappresentato".
    "Voglio che sia l'ultima volta che si vota con i collegi provinciali - ha proseguito - che alle prossime regionali si voti con un collegio unico perché i consiglieri eletti devono smettere di esser l'un contro l'altro armati, devono essere consiglieri e assessori dell'Abruzzo intero. Siamo troppo pochi e troppo piccoli quando andiamo a Roma o a Bruxelles. Dobbiamo ancora lavorare molto e rimboccarci le maniche. Non ci fermate" ha detto infine Marsilio concludendo a gran voce con l'esortazione "Jemo 'nnanzi", in dialetto aquilano "andiamo avanti", richiamando un gruppo di azione civica sorto dopo il sisma del 2009.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza