Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Chiesto giudizio per ex comandate stazione carabinieri Foligno

Chiesto giudizio per ex comandate stazione carabinieri Foligno

Procura contesta 12 ipotesi reato, anche sottrazione cocaina

SPOLETO (PERUGIA), 04 dicembre 2023, 15:06

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La procura di Spoleto ha chiesto il rinvio a giudizio dell'ex comandante della stazione carabinieri di Foligno, di un brigadiere e di un altro "soggetto privato". Lo ha reso noto l'Ufficio con un comunicato nel quale si spiega che il provvedimento è stato preso a conclusione di lunghe e complesse indagini che nell'ottobre 2022 portarono all'esecuzione all'interno dei locali della compagnia folignate dell'Arma di una perquisizione personale, locale ed informatica relativa ai reati di falso in atto pubblico, peculato e truffa.
    All'ex comandante della stazione vengono contestate 12 ipotesi di reato tra cui la falsificazione del registro dei beni sottoposti a sequestro e la sottrazione di circa 60 grammi di cocaina, la falsificazione di una denuncia-querela per il reato di molestie telefoniche finalizzata ad ottenere l'acquisizione di tabulati telefonici relativi all'utenza d'interesse, la falsificazione di alcuni provvedimenti giudiziari emessi dalla procura di Spoleto, l'avere ottenuto denaro da un privato cittadino in cambio di una promessa di aiuto per la restituzione di un ciclomotore in sequestro.
    All'indagato - si legge ancora nella nota - è anche contestato il reato di truffa aggravata in danno di un altro straniero, "avvalendosi della sua qualità di comandante della stazione carabinieri di Foligno".
    La procura ha precisato che nei confronti dell'altro militare coinvolto si è proceduto a richiedere l'archiviazione per alcuni dei reati inizialmente contestati, avanzando invece la richiesta di rinvio a giudizio in relazione ad una sola ipotesi di falso in atto pubblico.
    I magistrati hanno sottolineato che le indagini sono state "condotte con notevole professionalità e riservatezza dal Roni del comando provinciale carabinieri di Perugia". Hanno inoltre ribadito "la piena fiducia della Procura di Spoleto nei confronti dell'Arma dei carabinieri e dei comandi territoriali con sede a Foligno".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza