Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

A 86 anni indagato per atti persecutori ai danni di un ragazzo

A 86 anni indagato per atti persecutori ai danni di un ragazzo

Divieto di avvicinamento dopo indagine polizia Perugia

PERUGIA, 28 novembre 2023, 11:05

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

A 86 anni è stato accusato di atti persecutori ai danni di un minorenne e per questo il gip di Perugia ha disposto il divieto di avvicinamento. Provvedimento disposto dal gip e al quale ha dato esecuzione la polizia.
    In una denuncia presentata dal padre del ragazzo venivano riferiti diversi episodi. Alla fine di settembre l'ottantaseienne, senza alcun apparente motivo - si ricostruisce in un comunicato diffuso dalla Procura -, aveva avvicinato il minorenne nei pressi di una stazione degli autobus rivolgendogli alcune domande riguardanti la sfera personale. La situazione veniva notata da alcuni passanti che si avvicinavano ai due facendo allontanare l'anziano. Nei giorni successivi il ragazzo lo rivedeva ancora - sempre in base alla ricostruzione accusatoria - fuori dalla sua scuola mentre "continuava a fissarlo con insistenza". Secondo gli inquirenti in una occasione gli si poneva poi davanti fermandolo e cercando di abbracciarlo. Solo l'intervento della madre del ragazzo riusciva a farlo allontanare.
    Dagli accertamenti è emerso che l'anziano era già stato indagato per fatti analoghi e ad agosto 2022, a suo carico era stata emessa una misura della sorveglianza speciale con la prescrizione di non avvicinarsi a scuole o luoghi frequentati da minori ma a giugno veniva sorpreso dalla polizia vicino ad una scuola dove era stata segnalata la presenza di un anziano che molestava i minori.
    Secondo la Procura gli episodi di molestia "avevano creato nel minore un progressivo accumulo di disagio tanto da aver paura di tornare a casa da solo facendosi andare a prendere quotidianamente dai genitori".
    Il gip ha ritenuto "concreto il pericolo di reiterazione del reato anche alla luce del fatto che l'indagato ha dimostrato di non saper controllare i propri istinti e di non essere nuovo a tali comportamenti".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza