Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Cameron esorta il Congresso Usa ad approvare aiuti all'Ucraina

Cameron esorta il Congresso Usa ad approvare aiuti all'Ucraina

'Negli anni 30 siamo arrivati in ritardo con Hitler'

WASHINGTON, 08 dicembre 2023, 02:02

Redazione ANSA

ANSACheck

© ANSA/EPA

© ANSA/EPA
© ANSA/EPA

Il ministro degli Esteri britannico David Cameron ha esortato il Congresso Usa ad approvare i nuovi aiuti all'Ucraina per contribuire a finanziare la battaglia di Kiev contro le forze russe. "Non sono preoccupato per la forza, l'unità, il consenso e il coraggio del popolo ucraino. Sono preoccupato che non faremo ciò che dobbiamo fare", ha detto Cameron all'Aspen Security Forum a Washington.
    "Dobbiamo assicurarci di dare loro le armi, il sostegno economico, il sostegno morale, il sostegno diplomatico, ma, soprattutto, quel sostegno militare che può fare la differenza".
    L'ex primo ministro britannico,ha poi ribadito il concetto in una conferenza stampa con il segretario di Stato americano Antony Blinken. "Negli anni Trenta il mondo ha reagito in ritardo all'ascesa del nazismo, e tutti sappiamo come è andata a finire", ha dichiarato il ministro degli Esteri nella sua prima visita ufficiale negli Stati Uniti.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza