Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Sci: Cdm; Gut-Behrami,gare in condizioni come ieri sono ridicole

Sci: Cdm; Gut-Behrami,gare in condizioni come ieri sono ridicole

'Troppi rischi,facile farsi male'. Brignone,non si vedeva niente

ROMA, 04 dicembre 2023, 10:58

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Disputare una gara del genere è ridicolo. Non è divertente, è così facile farsi male in condizioni del genere". Le condizioni in cui, ieri a Mont-Tremblant, in Canada, si è gareggiato ieri nella seconda manche dello slalom di Coppa del Mondo di sci non sono andate giù alla svizzera Lara Gut Behrami, seconda nella classifica finale alle spalle dell'azzurra Federica Brignone.
    Intervista da RSI, la radiotelevisione svizzera, la 32enne originaria del Canton Ticino, ha sottolineato che le concorrenti hanno sciato in condizioni meteo al limite, sotto una fitta nevicata e forti raffiche di vento, esprimendo il proprio malcontento. "Non capisco perché dobbiamo fare gare così . ha .
    Prendiamo già abbastanza rischi, il pericolo di farsi male è troppo alto".
    Ieri anche Brignone, pur esprimendo la propria gioia per la vittoria, aveva criticato il fatto di aver fatto svolgere la seconda manche in quelle condizioni: "non si vedeva veramente nulla - le sue parole -, le condizioni climatiche erano veramente difficili e peggioravano minuto dopo minuto. Il coraggio in queste condizioni è molto importante e al tempo stesso avere coscienza di quello che si sta facendo e pensare a come sciare, perché non vedi per terra".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza