Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Più lettori in Italia, ma cala chi legge una volta a settimana

Più lettori in Italia, ma cala chi legge una volta a settimana

Indagine Pepe Research-Aie presentata a Più Libri

ROMA, 08 dicembre 2023, 13:00

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

In crescita gli italiani che leggono: nel 2023 sono il 74% le persone tra i 15 e i 74 anni che hanno letto almeno un libro a stampa (anche solo in parte), un e-book o ascoltato un audiolibro nei 12 mesi precedenti. Si tratta in valori assoluti di 32,8 milioni di persone. Nel 2022 l'indice di lettura era del 71%, nel 2019, in pre pandemia, del 68%. Ma mentre cresce il numero assoluto di lettori, cala la percentuale di chi legge con frequenza almeno settimanale: era il 72%, adesso è il 67%.
    Diversa la situazione per i fumetti: in questo caso i lettori sono il 21% della popolazione e, rispetto alla media dei lettori, leggono più spesso, il 35% lo fa tutti i giorni contro il 31% dell'universo complessivo dei lettori. Inoltre hanno maggiore familiarità con i social network (il 95% lo fa tutti giorni contro il 90% dell'universo dei lettori), in un numero maggiore di casi possiedono e usano un e-reader (40% contro 24%) e ascoltano audiolibri (29% contro 16%). Questo secondo l'indagine di Pepe Research per l'Associazione Italiana Editori, presentata l'8 dicembre a Più Libri più Liberi, da Giovanni Peresson, responsabile dell'ufficio studi di Aie.
    "Più che il numero di lettori stanno diventando rilevanti altri elementi che qualificano l'atto del leggere - ha spiegato Peresson -. Rispetto al 2022, ed è una tendenza che già si era vista negli anni precedenti, cala la percentuale di lettori che legge almeno una volta a settimana (era il 72% dei lettori, adesso è il 67%), mentre parallelamente aumenta la percentuale di chi legge solo qualche volta all'anno, dall'8% al 13%".
    Il tempo medio di lettura durante la settimana è di 4 ore e 18 minuti, ma un quarto degli intervistati (24%) dichiara di non avere letto nulla nella settimana precedente l'indagine e un altro 30% lo ha fatto per meno di due ore. Dunque, più della metà degli italiani che si dichiarano lettori, legge per meno di due ore a settimana.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza