Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

A Tivoli nuovo ospedale con un finanziamento di 200 milioni

A Tivoli nuovo ospedale con un finanziamento di 200 milioni

Familiari vittima del rogo, 'mamma morta per black out macchine'

ROMA, 10 dicembre 2023, 16:48

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Grazie ad un finanziamento di duecento milioni nel territorio di Tivoli sorgerà un nuovo ospedale, a circa sei chilometri da quello colpito da un incendio venerdì sera, in cui sono morte tre persone. La nuova struttura sarà edificata a Bagni di Tivoli, una frazione del Comune. "Della vecchia struttura del San Giovanni Evangelista, l'ospedale colpito dall'incendio, di cui alcune parti sono state sequestrate, resterà invece solo un punto di Pronto intervento", spiega lo stesso sindaco Giuseppe Proietti. Intanto in queste ore la palestra comunale Maramotti costituirà il primo centro di Pronto intervento per sopperire almeno in parte alla mancanza del Pronto soccorso a Tivoli.
    Non si placa invece la rabbia dei familiari delle vittime.
    "Ieri in camera mortuaria ho potuto riconoscere il corpo di mia madre, che aveva 84 anni ed era ricoverata e intubata in ospedale: la sua vita era legata a quella macchina, questo mi avevano sempre detto i medici. Se durante l'incendio c'è stato un black out e i macchinari non hanno funzionato, è molto possibile che sia morta per questo. Quindi mi chiedo a cosa serva un tossicologo per l'autopsia, visto che le cause della morte potrebbero non essere legate solo al fumo ma anche ad altri elementi come questo. La verità non emergerà. Inoltre immagino che durante il caos dei soccorsi sia stata fatta una scelta di priorità sui pazienti, nonostante mi abbiano detto di aver tentato di rianimarla", dice Barbara Ilari, figlia di Giuseppina Virginia Facca, una delle vittime dell'incendio scoppiato venerdì sera.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza