Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Dal Piemonte in Vaticano per l'accensione dell'albero di Natale

Dal Piemonte in Vaticano per l'accensione dell'albero di Natale

La cerimonia domani pomeriggio in piazza San Pietro

TORINO, 08 dicembre 2023, 16:43

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

L'albero di Natale che sarà acceso domani, alle ore 17, in piazza San Pietro è stato donato dal Piemonte e in Vaticano alla cerimonia ci saranno anche il governatore Alberto Cirio, il presidente della Provincia di Cuneo Luca Robaldo e Valerio Carsetti, sindaco di Macra, il paese di montagna dove è stata prelevato il gigantesco abete.
    Con loro anche l'assessore all'Agricoltura del Piemonte Marco Protopapa, amministratori locali e abitanti della Valle Maira.
    In mattinata, la delegazione piemontese parteciperà all'udienza papale in Aula Paolo VI.
    "E' una grande emozione e un onore che l'albero di piazza San Pietro in Vaticano sia il dono di Macra, il piccolo Comune della Val Maira, e del Piemonte. E' un viaggio iniziato otto anni fa, quando il Comune ha avanzato la richiesta al Vaticano. - spiega Cirio - E' la prima volta in assoluto che l'albero di piazza San Pietro viene donato dal Piemonte: con orgoglio vogliamo dare al mondo un messaggio di speranza e di pace e valorizzare le nostre montagne, che sono una meraviglia della natura e ospitano comunità che fanno della sostenibilità e della cura del territorio la propria regola di vita".
    Macra è un paese di soli 48 residenti: "Da otto anni aspettiamo questo momento straordinario per la nostra comunità.
    - dice Carsetti - Richiamare l'attenzione sui piccoli borghi di montagna è fondamentale per il loro rilancio, perché le nostre comunità sono simbolo di sostenibilità, tutela e conservazione delle terre alte".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza