Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Asaps, sfondato muro dei 400 pedoni morti su strade italiane

Asaps, sfondato muro dei 400 pedoni morti su strade italiane

Oltre metà vittime sono over 65, strage nel Lazio con 66 decessi

BOLOGNA, 03 dicembre 2023, 17:35

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

uu E' stato sfondato il muro dei 400 pedoni morti sulle strade italiane dall'inizio dell'anno: ad oggi questa tragica conta ha raggiunto quota 401, di cui 257 uomini e 144 donne. Oltre la metà sono over 65. Ultima in ordine di tempo, la donna di 31 anni di origine albanese deceduta ieri sera dopo essere stata travolta da un'auto mentre camminava lungo la Statale 16 a Rimini, e nove i morti nell'ultima settimana. Lo scorso anno le vittime erano state 485, e 471 nel 2021. I dati sono contenuti nel report in tempo reale dell'Osservatorio Pedoni dell'Asaps, l'Associazione Sostenitori e Amici della Polizia Stradale, in collaborazione con Sapidata.
    Sono dati comunque parziali, perchè non tengono conto dei gravi feriti che molto spesso perdono la vita negli ospedali anche a distanza di mesi: Istat infatti conta solo i decessi nei primi trenta giorni dal sinistro.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza