Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Lasorella, c'è il rischio si creino lager in Tunisia

Lasorella, c'è il rischio si creino lager in Tunisia

A Il libro possibile con 'Vera e gli schiavi del terzo millennio

POLIGNANO A MARE, 07 luglio 2023, 18:39

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Nell'affrontare l'immigrazione "i precedenti governi hanno creato i lager della Libia, dove c'è la cancellazione assoluta dei diritti fondamentali, ora c'è il rischio che creiamo i lager in Tunisia.
    Basterebbe invece fare un lavoro di screening, dire chi può venire e chi no, prima di farli partire. Perché le tante organizzazioni internazionali sul territorio non fanno questo lavoro? La stragrande maggioranza delle persone che si spostano lo fanno all'interno dei propri continenti, quelli che attraversano il mare sono una minoranza, e lo fanno perché qualcuno li aspetta perché è manodopera senza diritti e senza prezzo". Lo dice la giornalista Carmen Lasorella protagonista con il suo esordio nella narrativa, che tratta proprio questi temi, Vera e gli schiavi del terzo millennio (Marietti1820) di un incontro a a Il libro possibile, il festival letterario, sostenuto da Pirelli, a Polignano a mare dal 5 all'8 luglio e a Vieste dal 18 al 22.
    Il personaggio principale della storia è Vera, un'attivista per i diritti umani, che si ritrova a lottare contro la criminalità che dilaga a scapito di chi è costretto a migrare. Oggi il pubblico è sempre più distratto dal web e i social, "bisogna trovare forme semplici, dirette per comunicare su temi come questi e io sono entusiasta della narrativa - spiega la giornalista -. Non c'è niente che non si possa raccontare. E' quello che ho imparato nel mio mestiere, bisogna trovare il linguaggio giusto e creare l'ascolto. Credo che un libro abbia proprio il tempo dell'ascolto. Un altro strumento che amo molto è la radio, mentre la televisione oggi mi interessa molto poco".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza