Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Andrea Sparaciari vince il Premio Vergani 2023

Andrea Sparaciari vince il Premio Vergani 2023

Fnsi, stop al massacro di giornalisti in guerra

MILANO, 27 novembre 2023, 18:27

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

E' Andrea Sparaciari (Metro, Il Fatto) il vincitore del Nuovo Premio Vergani 2023 la cui premiazione si è tenuta stamani, a Milano, presente il presidente della Fnsi, Vittorio Di Trapani, nella sede dell'Istituto dei Ciechi tradizionale cornice della manifestazione giornalistica. Sparaciari ha vinto la sezione Carta Stampata con un articolo sulla morte di un lavoratore irregolare di cui non si conosceva l'identità perché quella che aveva era un alias 'comprato' sul mercato nero dei caporali per poter lavorare. Un tema, quello delle morti sul lavoro, di scottante attualità.
    Insieme a lui hanno vinto Paolo Maggioni (Rainews) per la sezione Tv con una intervista/viaggio con la senatrice Liliana Segre; Andrea Tortelli (BS News) per la sezione Web&Online, con un'inchiesta che ha contribuito a risolvere un efferato caso di cronaca, il femminicidio di Carol Maltesi, un altro tema quanto mai drammatico e attuale a due giorni dalla Giornata internazionale contro la violenza sulle donne; e Carlo Cozzoli (freelance) per la sezione Foto, con un progetto fotografico imperniato sulla salute mentale del personale sanitario dopo l'epidemia di Covid. Tra i premiati anche Massimo Lapenda, dell'ANSA, per un articolo sull'aumento dei prezzi e in particolare del pane.
    I Cronisti hanno effettuato un minuto di silenzio per ricordare "la strage di giornalisti in corso in Ucraina e in Palestina" che ha raggiunto ormai numeri inaccettabili e inediti per la storia recente del Giornalismo. "Chiediamo immediatamente alle Nazioni Unite e ai Paesi che stanno cercando di gestire la situazione, oltre a quelli in conflitto, che si garantisca il Diritto all'Informazione e fermino questo massacro - ha detto Di Trapani -. Ricordiamo che il diritto internazionale protegge la sicurezza dei giornalisti, nell'interesse dei cittadini a essere informati. "I giornalisti che raccontano quello che accade sul campo vengono spesso anche deliberatamente presi di mira - afferma Fabrizio Cassinelli, presidente del Gruppo Cronisti lombardi - e questo non solo è inaccettabile, ma è anche un crimine di cui qualcuno dovrà rispondere".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza