Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Quadri radiocomandati su ruote, 6 dipinti come opere mobili

Quadri radiocomandati su ruote, 6 dipinti come opere mobili

'The Painting Race', progetto trio artisti Canemorto a Bologna

BOLOGNA, 16 gennaio 2024, 13:11

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La messa in scena di sei "quadri radiocomandati" provvisti di ruote, disposti all'interno di un circuito chiuso che attraversa tutte le sale dello spazio espositivo: è The Painting Race, progetto espositivo e performativo del trio di artisti Canemorto, a cura di Antonio Grulli, in programma dal 26 gennaio al 16 marzo a Palazzo Vizzani, sede dell'associazione Alchemilla, e realizzata nell'ambito di Art City Bologna, il programma istituzionale di mostre, eventi e iniziative speciali promosso dal Comune in collaborazione con BolognaFiere in concomitanza di Arte Fiera.
    The Painting Race mira a ribaltare la percezione comune dei dipinti su tela, oggetti preziosi, statici e intoccabili che normalmente vanno ammirati senza contatto fisico. All'interno della mostra, al contrario, i dipinti diventano opere mobili, a disposizione del pubblico per essere pilotati lungo il tracciato che si snoda attraverso le suggestive sale settecentesche. Al circuito, che visivamente evoca una scultura brutalista e minimale, fanno da contraltare una serie di opere in tessuto, dipinte a candeggina e realizzate su misura per inserirsi all'interno delle specchiature già presenti sulle pareti delle sale del Palazzo. Tramite questa dimensione ludica e partecipativa, The Painting Race annulla le distanze canoniche tra opere e visitatori, ironizzando sulle dinamiche fortemente competitive che caratterizzano il contesto delle fiere d'arte.
    Il pubblico, in questi casi generalmente relegato al ruolo di spettatore passivo, diventa protagonista all'interno della mostra, guidando le opere in solitaria oppure arrivando a sfidare altri visitatori in una gara di "pittura su ruote".
    Durante le giornate di Art City sono infatti in programma una serie di gare performative a squadre pensate per mettere in competizione dei rappresentanti di diverse categorie professionali del mondo dell'arte.
    Canemorto è un trio di artisti italiani anonimi, attivi dal 2007. Indossano maschere, parlano un idioma sconosciuto e venerano una divinità canina chiamata Txakurra, diffondendo il suo culto misterioso tramite opere "a sei mani" che sfruttano i media più disparati.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza