Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Misteriosi animali con zampe da uccello 210 milioni di anni fa

Misteriosi animali con zampe da uccello 210 milioni di anni fa

In Africa le loro impronte più antiche dei primi veri uccelli

01 dicembre 2023, 11:03

di Elisa Buson

ANSACheck

Le misteriose impronte a tre dita confrontate con quelle degli uccelli moderni (fonte: Abrahams et al., CC-BY 4.0) - RIPRODUZIONE RISERVATA

Le misteriose impronte a tre dita confrontate con quelle degli uccelli moderni (fonte: Abrahams et al., CC-BY 4.0) - RIPRODUZIONE RISERVATA
Le misteriose impronte a tre dita confrontate con quelle degli uccelli moderni (fonte: Abrahams et al., CC-BY 4.0) - RIPRODUZIONE RISERVATA

Misteriosi animali preistorici camminavano su zampe simili a quelle degli uccelli già 210 milioni di anni fa, dunque ben 60 milioni di anni prima del più antico uccello noto finora: lo dimostrano le impronte fossili ritrovate in diversi siti del Sud Africa e analizzate da Miengah Abrahams ed Emese M. Bordy dell'Università di Cape Town, in uno studio pubblicato su Plos One.

I ricercatori hanno riesaminato le tracce fossili e gli studi già pubblicati su queste enigmatiche impronte a tre dita che finora sono state genericamente denominate Trisauropodiscus. In particolare, hanno valutato le impronte ritrovate in quattro siti del Lesotho, risalenti al tardo Triassico e al primo Giurassico, e hanno fornito una descrizione dettagliata delle impronte di un tracciato lungo 80 metri a Maphutseng. Grazie alle loro analisi, è stato possibile identificare due morfologie distinte di impronte: la prima ricorda le tracce di alcuni dinosauri non aviani, mentre la seconda è molto simile per dimensioni e proporzioni alle impronte degli uccelli.

Le tracce analizzate non sono direttamente attribuibili ad alcun animale noto vissuto nella regione in quello specifico periodo. Le più antiche di queste impronte, risalenti a oltre 210 milioni di anni fa, sono più antiche di 60 milioni di anni rispetto ai primi resti fossili di veri uccelli. È possibile che queste tracce siano state prodotte dai primi dinosauri, e potenzialmente anche dai primi membri di una linea evolutiva vicina a quella degli uccelli. Gli studiosi sottolineano che potrebbero esserci stati anche altri rettili, 'cugini' dei dinosauri, che hanno evoluto in modo convergente zampe simili a quelle degli uccelli.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza