Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

I figli nascono più spesso lo stesso mese della madre

I figli nascono più spesso lo stesso mese della madre

E i fratelli tendono a condividere il mese di nascita

ROMA, 14 dicembre 2023, 15:27

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

I figli nascono spesso nello stesso mese di nascita delle madri, non è un caso: lo rivela l'analisi di 12 anni di dati secondo cui anche i fratelli tendono a condividere il mese di nascita, così come i figli e i padri, e anche i genitori nascono nello stesso mese molto spesso.
    Pubblicata sulla rivista Population Studies, è la prima ricerca a dimostrare che le donne hanno maggiori probabilità di avere figli nello stesso mese della loro nascita. I ricercatori provenienti da Spagna e Stati Uniti hanno analizzato dati ufficiali su più di 10 milioni di nascite. Hanno esaminato tutte le nascite in Spagna dal 1980 al 1983 e dal 2016 al 2019, e tutte le nascite in Francia dal 2000 al 2003 e dal 2010 al 2013.
    I dati fornivano il mese di nascita del bambino, così come quelli dei loro genitori e del fratello o della sorella più vicino in età.
    Quando i ricercatori hanno diviso i dati delle nascite in gruppi in base al mese di nascita delle madri, è emerso un picco nelle nascite di gennaio tra le madri nate a gennaio, un picco nei neonati di febbraio tra le madri nate a febbraio e così via.
    Complessivamente, c'erano il 4,6% in più di nascite in cui madre e figlio condividevano lo stesso mese di nascita rispetto a quanto ci si potesse aspettare. Questo fenomeno è stato riscontrato in entrambi i paesi e in tutti e quattro i periodi di tempo studiati. Lo stesso valeva per i fratelli (il 12,1% in più), i due genitori nati nello stesso mese (4,4% in più) e un figlio nato nello stesso mese del padre (2% in più). Un secondo studio su tutte le nascite in Spagna dal 1980 al 2019 e in Francia dal 2000 al 2019 ha confermato il risultato. "Le spiegazioni potenziali sembrano essere sia sociali che biologiche", afferma l'autrice Adela Recio Alcaide, un'epidemiologa presso l'Università di Alcala. Fattori che possono influenzare la biologia della fertilità, come la disponibilità di cibo e l'esposizione alla luce solare, possono variare in base al background di una persona. "L'eccesso di bambini con padre e madre nati nello stesso mese sembra dovuto a cause sociali o comportamentali precedenti al concepimento: abbiamo osservato questo eccesso con le statistiche matrimoniali, si è più propensi a unirsi con qualcuno nato nello stesso mese", spiega la co-autrice Luisa Borrell, della City University di New York.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza