Scuola: ecco linee guida per edilizia sostenibile

Collaborazione tra Enti di Ricerca, Università e Aziende

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 28 OTT - Una collaborazione tra enti di ricerca, università e aziende per tracciare linee guida pratiche sulla qualità dell'aria all'interno degli edifici scolastici. E' quella realizzata dal "Clust-ER Greentech Energia e Sviluppo sostenibile" dell'Emilia Romagna con il "Cluster-ER BUILD Edilizia e Costruzioni": due associazioni di soggetti pubblici e privati che, si legge in una nota, condividono competenze, idee, strumenti e risorse per sostenere la competitività in alcuni settori strategici individuati dalla Regione Emilia-Romagna.
    Il progetto è stato realizzato con la collaborazone di Università di Bologna, Università di Parma, CNR, ENEA, LEAP-Tecnopolo di Piacenza e realtà private come beefrest srl, Certimac, Lab Service Analytica, LAV, OCM Clima, Pollution, Proambiente, Smart Domotics, TCRTECORA, U-Series.
    Le linee guida "indicano risposte concrete per sondare e migliorare la qualità dell'aria negli edifici scolastici con l'obiettivo di proporre le migliori pratiche e tecnologie disponibili per la realizzazione, il miglioramento e la manutenzione degli ambienti scolastici del futuro: salubri, sostenibili ed energeticamente efficienti".
    "si ritiene che i futuri interventi di edilizia scolastica non possano prescindere da una attenta valutazione degli aspetti di salubrità e comfort negli ambienti scolastici, che al giorno d'oggi possono essere garantiti dall'utilizzo integrato di sensoristica, impianti aeraulici e metodologie di gestione degli impianti", spiegano i realizzatori del progetto. "L'utilizzo di valori prefissati di ricambi d'aria, indipendentemente dalla valutazione in tempo reale dell'occupazione degli ambienti e della reale qualità dell'aria non è efficiente e comporta spesso uno spreco energetico per il trattamento e riscaldamento/raffreddamento dell'aria immessa". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA