Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Terremoto: Castelli in udienza privata da papa Francesco

Terremoto: Castelli in udienza privata da papa Francesco

"Un metodo 'sinodale' per la ricostruzione"

ANCONA, 26 ottobre 2023, 17:07

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"La ricostruzione dell'Italia centrale colpita dal sisma del 2016 deve avvenire con 'metodo sinodale', ovvero 'camminando insieme' anche per costruire le attività di riparazione economica e sociale del territorio". Lo ha detto il commissario straordinario alla riparazione e ricostruzione del sisma 2016 Guido Castelli, che oggi è stato ricevuto in udienza provata da papa Francesco. "Proprio nella ricorrenza del 26 ottobre (giorno in cui 7 anni fa ci furono due scosse che danneggiarono l'entroterra maceratese, ndr), ho avuto l'occasione e la fortuna di poter presentare al Santo Padre il grande sforzo che stiamo compiendo per ridare futuro alle comunità ferite dal terremoto di sette anni fa", ha aggiunto il commissario.
    "Un'opportunità benedetta per chi come me, e con me, ha l'onore e l'onere di questo grande servizio politico, nel senso più nobile del termine", ha sottolineato Castelli.
    "Nell'incontro con Papa Francesco - ha d proseguito - ho avuto modo anche di raccontare le difficoltà delle comunità che, dopo la tragedia di sette anni fa, hanno dovuto recuperare energie e speranza per vincere la tentazione dell'abbandono dei luoghi feriti e della vita stessa". "Un cambio di passo è avvenuto, credo, e ho voluto comunicare le esperienze di questi mesi a Papa Francesco, che mi ha regalato attenzione e partecipazione da condividere con tutti coloro che abitano e lavorano nel cratere - ha ancora raccontato il commissario -. In particolare, ho illustrato al Santo Padre, che l'intera comunità del sisma incontrerà in un'udienza il prossimo 24 novembre, la grande premura che abbiamo introdotto nelle attività di ricostruzione, in relazione ai problemi della transizione ambientale".
    "Ricostruendo proteggiamo l'ambiente e, favorendo la possibilità che l'uomo resti o torni ad abitare nel cratere, onoriamo i principi di un'autentica ecologia umana", ha rilevato Castelli. "Non a caso - ha concluso - l'esperienza della Struttura commissariale sisma 2016 è stata selezionata tra quelle che verranno illustrate nel corso della prossima Cop28 di Dubai, alla quale Papa Francesco mi ha espresso l'intenzione di presenziare".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza