Iniziato rollout del razzo lunare Sls verso la rampa di lancio

Nuovo tentativo di lancio Artemis-1 verso la Luna il 14 novembre

Redazione ANSA

E’ iniziato nella notte, alle prime ore dell’alba in Italia, il viaggio di trasferimento verso la piattaforma di lancio dell’enorme razzo Sls della Nasa che dovrà riportare l’umanità sulla Luna nell’ambito della missione internazionale Artemis, il cui primo lancio è programmato per il 14 novembre. Per il trasferimento del razzo dall’edificio di assemblaggio (Vab) alla piattaforma di lancio 39B del Kennedy Space Center, in Florida, saranno necessarie una decina di ore.Alto circa 100 metri metri e con in cima la capsula Orion, il trasporto di Sls (Space Launch System) è una procedura delicata e lenta, tanto che serviranno circa 10 ore per coprire i 6,4 chilometri che dividono l’edificio Vab in cui i tecnici hanno potuto lavorare e aggiornare alcuni degli strumenti del razzo, come le batterie e i sistemi per gli esplosivi in caso di malfunzionamenti, alla piattaforma 39B da cui è prevista la partenza il 14 novembre. E’ la quarta volta che Sls compie questo tragitto, le prime due a marzo e giugno per compiere alcuni test e la terza a metà agosto per un primo tentativo di lancio. Dopo settimane di lavori i dirigenti Nasa avevano poi deciso di riportare il razzo nell’edificio per completare ultimi lavori di aggiornamento e metterlo al sicuro dal passaggio di un uragano. Il nuovo trasferimento porterà Sls in posizione per poi dare il via il 14 novembre ad Artemis-1 la missione senza astronauti che servirà da prova generale per poi portare nuovamente l’umanità attorno alla Luna nel 2024, e poi a camminare sulla sua superficie uno o due anni dopo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA