ANSAcom
ANSAcom

Clima: Imperia città più vivibile,Milano simbolo cambiamenti

ILMeteo.it e Corsera lanciano Indice di Vivibilità climatica

ROMA ANSAcom

E' Imperia la città italiana dove si vive meglio dal punto di vista del clima. Mentre Milano è quella che rappresenta meglio i cambiamenti climatici, essendosi riscaldata in media di 1,2°C rispetto a solo 12 anni fa. Un valore davvero notevole che non ha precedenti nella storia climatica meneghina: anche se può sembrare poco, questa piccola variazione si traduce in meno giorni con neve e con la nebbia, mentre in estate fa sempre più caldo, aumentano esponenzialmente le "notti tropicali". E' quanto emerge dall'Indice di vivibilità climatica, lanciato da iLMeteo.it e Corriere della Sera e cui hanno lavorato i meteorologi del portale e i redattori del quotidiano. Il progetto fotografa il benessere climatico del nostro Paese grazie alla raccolta e all'analisi dei dati meteo degli ultimi 12 anni di 108 capoluoghi di provincia. L'obiettivo è di rendere accessibili i dati meteo e compilare una classifica complessiva (a disposizione da oggi di tutti gli utenti de iLMeteo.it e di corriere.it) ma anche di sensibilizzare sugli effetti del cambiamento climatico.

"Le condizioni meteo-climatiche - ha detto Emanuele Colli, amministratore delegato de iLMeteo.it - influiscono sempre di più sulla nostra vita e sui nostri programmi e molte delle sfide che ci attenderanno in futuro riguarderanno proprio la previsione e il controllo dei fenomeni atmosferici imprevisti".

Per la realizzazione del progetto iLMeteo.it ha messo a disposizione la sua intera banca dati. Sono stati analizzati 10 milioni di dati: 7 parametri meteo di partenza - precipitazioni, nubi, temperatura, umidità, vento, pressione, radiazione solare - e 13 indicatori climatici (brezza estiva, confort per umidità, escursione termica, giorni freddi, indice di calore, nebbia, notti tropicali, nuvolosità diurna, ondate di calore, giorni di pioggia, piogge intense, raffiche di vento, ore di sole).

"Il lavoro di analisi dei dati è stato imponente - ha spiegato Luciano Fontana, direttore del Corriere della Sera - l'obiettivo è stato quello di offrire a tutti la possibilità di verificare la vivibilità climatica della propria città, confrontando annate e parametri diversi con uno strumento insieme semplice ed esaustivo".

In collaborazione con:
IlMeteo.it

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie