Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Inizia il confronto sugli e-fuels e i carburanti neutrali

Inizia il confronto sugli e-fuels e i carburanti neutrali

Iniziata la discussione tecnica sulla deroga per le auto a combustione dopo il 2035

06 ottobre 2023, 19:25

Redazione ANSA

ANSACheck

Via alla battaglia sugli e-fuels e i carburanti neutrali - RIPRODUZIONE RISERVATA

E' iniziata la discussione a livello tecnico sui carburanti sintetici, gli e-fuels. Mercoledì scorso "il comitato tecnico per i veicoli a motore si è incontrato e gli e-fuels erano uno dei punti dell'ordine del giorno", dichiara all'ANSA un portavoce della Commissione europea. La questione degli e-fuels deriva dall'accordo sugli standard di emissione per i veicoli leggeri, che fissa al 2035 la data finale per la vendita di veicoli che emettono CO2.  

Nell'ambito di quell'accordo, dopo un confronto teso tra gli Stati membri con la Germania che chiedeva una deroga per gli e-fuels e l'Italia una per i biocarburanti, la Commissione si è impegnata a presentare un atto delegato per consentire l'immissione in commercio di veicoli con motori a combustione che funzionano con "carburanti neutrali" anche dopo il 2035. "La Commissione discuterà il documento con Stati membri e Parlamento per finalizzarlo il prima possibile", conclude il portavoce. L'esecutivo Ue si è impegnato a presentare una proposta entro la fine dell'anno.

Secondo diverse fonti la discussione verte sulla riduzione delle emissioni di CO2 dei carburanti in questione, se cioè può essere definito neutrale un carburante che azzera le emissioni (100%) o le riduce del 70%. L’alleanza dei produttori di e-fuels chiede che sia presa in considerazione la seconda soglia in quanto "una riduzione del 100% delle emissioni è quasi impossibile e ciò vale per tutte le tecnologie, compresa la mobilità elettrica – sottolinea in una nota l’Alliance for e-fuels – finché anche i trasporti e la distribuzione non saranno coperti dalle energie rinnovabili, è impossibile ottenere una riduzione totale delle emissioni”.

“Le auto alimentate a e-fuels – contrattacca Transport & Environment – emetteranno quasi cinque volte più CO2 dei veicoli elettrici se l’UE annacqua i piani per le zero emissioni di carbonio. Tutte le nuove auto vendute nell’Ue dal 2035 dovranno emettere zero emissioni di CO2 allo scarico, ma mentre la Commissione Europea afferma che solo i carburanti sintetici che sono al 100% carbon neutral possano beneficiare di questa scappatoia, l’industria petrolifera vuole che i criteri vengano indeboliti”.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza

ANSA Corporate

Se è una notizia,
è un’ANSA.

Raccogliamo, pubblichiamo e distribuiamo informazione giornalistica dal 1945 con sedi in Italia e nel mondo. Approfondisci i nostri servizi.