Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Rapporto Reuters, l'ANSA ancora prima per affidabilità

Rapporto Reuters, l'ANSA ancora prima per affidabilità

È il sesto anno consecutivo. ANSA.it secondo sito di notizie

ROMA, 14 giugno 2023, 18:03

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

Per il sesto anno consecutivo l'ANSA è prima per affidabilità tra le testate italiane. Lo certifica il Digital News Report 2023 dell'Istituto Reuters condotto in 46 Paesi e alla dodicesima edizione. L'ANSA guida la classifica con una crescita della fiducia degli italiani, che passa dal 73% al 78%. Seguono SkyTg24 e Il Sole 24 Ore. ANSA.it sale di una posizione ed è secondo tra i siti d'informazione, a pari merito con Fanpage: il 20% lo naviga ogni settimana. Primo sito è TgCom24, terzo SkyTg24, quarto Repubblica. Tra tv e radio, i tg Rai sono primi seguiti da Mediaset, SkyTg24 è terzo insieme a TgCom24.

Secondo il rapporto, in Italia "la fiducia complessiva nelle notizie rimane molto bassa (34%) ma ci sono livelli relativamente alti di fiducia in alcuni brand specifici, in particolare quelli con minore partigianeria politica". Resta al palo la percentuale degli italiani che pagano per le notizie online, si attesta al 12%, la stessa di cinque anni fa; il 30% ha ascoltato i podcast nell'ultimo mese e il 34% condivide le notizie su social, chat e e-mail (principalmente Facebook e WhtsApp). Reuters indica che in Italia la fruizione di notizie cartacee continua a diminuire: il 16% dichiara di utilizzarle (era il 59% nel 2013). Tiene la tv (69%), mentre il 70% le fruisce online.

Il rapporto osserva infine come "la maggior parte delle testate italiane si basi ancora principalmente sulla pubblicità online per finanziare operazioni digitali. Tuttavia, la quota dei ricavi pubblicitari online è limitata, con piattaforme come Google e Meta che fanno la parte del leone (85% nel 2021)". Dal 2017 al 2021 i ricavi della pubblicità tradizionale "sono diminuiti del 10%, nel settore televisivo e della carta stampata, comportando una riduzione di 2.400 dipendenti (-17%) nei quotidiani e nei magazine".

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza

ANSA Corporate

Se è una notizia,
è un’ANSA.

Raccogliamo, pubblichiamo e distribuiamo informazione giornalistica dal 1945 con sedi in Italia e nel mondo. Approfondisci i nostri servizi.