Sindaco di Potenza, Stellantis soffre la mancanza di microchip

Indispensabile affrancare l'Ue dalla dipendenza

Redazione ANSA

BRUXELLES - La Basilicata, "che ospita uno dei più importanti presidi industriali del gruppo Stellantis" dal cui indotto dipende "il 5% degli occupati" nella regione, "in questo momento sta patendo la mancanza di chip". Così il sindaco di Potenza, Mario Guarente, nel suo intervento alla riunione della commissione Politica economica del Comitato europeo delle Regioni (CdR), durante un dibattito sulla strategia europea per i chip e semiconduttori.

Secondo Guarente, è perciò "indispensabile affrancare l'Unione europea, con i suoi Stati e i suoi presidi produttivi, dalla dipendenza da paesi stranieri per la produzione di chip e semiconduttori".

"Una strategia europea sui chip avrebbe quindi due obiettivi principali: rilanciare il tessuto produttivo e l'economia degli Stati membri, ma anche creare nuovi posti di lavoro. Credo quindi sia fondamentale che il CdR ponga la massima attenzione su questo argomento, cercando di accompagnare la Commissione europea in questo percorso di rilancio, che potrebbe permetterci d'invertire la rotta rispetto al passato", ha aggiunto il sindaco di Potenza.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: