Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Siglato accordo tra Università Sapienza ed Esperienza Europa

Siglato accordo tra Università Sapienza ed Esperienza Europa

Rettrice su voto a fuorisede, "Pronti ad accogliere il seggio"

27 febbraio 2024, 14:57

Redazione ANSA

ANSACheck

Siglato accordo tra Università Sapienza ed Esperienza Europa - RIPRODUZIONE RISERVATA

ROMA, 27 FEB - "La Sapienza è pronta ad accogliere un seggio per consentire alla propria comunità di votare a casa, perché l'università dove si svolge questa parte importante della vita dei giovani diventa casa". Lo ha detto la rettrice de La Sapienza, Antonella Polimeni, nel corso del suo intervento a Esperienza Europa - David Sassoli, a Roma, parlando del voto per i fuorisede nel luogo in cui studiano.

Proprio nel centro multimediale e interattivo del Parlamento europeo e della Commissione europea, a Piazza Venezia, questa mattina si è tenuto l'incontro "I giovani e il voto in Ue", il primo di una serie di dialoghi organizzati dal Parlamento europeo in Italia con i giovani che voteranno per la prima volta alle Europee il prossimo 9 giugno. E in occasione di questo primo appuntamento, Polimeni ha firmato una convenzione tra la Sapienza e lo spazio Esperienza Europa - David Sassoli che ha visitato. Ad accompagnarla, una delegazione di studenti e docenti della Sapienza.

Proprio i 200 giovani presenti - tra universitari e liceali - sono stati al centro del dibattito che si è tenuto al termine della visita della rettrice. Gli studenti hanno infatti posto domande sul ruolo delle università e del servizio pubblico televisivo nel promuovere le opportunità e la conoscenza delle istituzioni europee. "Per fare partecipare i più giovani alle prossime europee bisogna continuare a fare informazione e formazione e l'università è il luogo ideale per svolgere queste attività", ha spiegato Polimeni a margine della visita. "La comunicazione tra istituzioni universitarie e questo meraviglioso centro romano può diventare un hub per fare transitare i nostri giovani oltre che per svolgere attività congiunte", ha aggiunto.

La rettrice, nel corso della visita, ha anche dialogato con gli studenti di due licei di Frascati presenti negli spazi di Esperienza Europa - David Sassoli. "Noi democrazie liberali dobbiamo difenderci tutte insieme. L'Europa si deve dare i mezzi per farlo, deve rafforzare la sua difesa, il suo bilancio, la sua politica estera, la sua autonomia strategica e può farlo solo con il voto dei cittadini. Questo voto è soprattutto per rafforzare la democrazia e la forza dell'Europa unita", ha spiegato il direttore del Parlamento Ue in Italia, Carlo Corazza, nel corso del suo intervento. L'iniziativa è stata organizzata in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea, Rainews24 e da Rai Offerta Estero.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

In collaborazione con

O utilizza

Il progetto è stato cofinanziato dall'Unione europea nel quadro del programma di sovvenzioni del Parlamento europeo nell'ambito della comunicazione. Il Parlamento europeo non ha partecipato alla sua preparazione e non è in alcun modo responsabile delle informazioni o dei punti di vista espressi nel quadro del progetto, né si considera da essi vincolato. Gli autori, le persone intervistate, gli editori o i distributori del programma ne sono gli unici responsabili, conformemente al diritto applicabile. Inoltre il Parlamento europeo non può essere ritenuto responsabile di eventuali danni diretti o indiretti derivanti dalla realizzazione del progetto.

ANSA Corporate

Se è una notizia,
è un’ANSA.

Raccogliamo, pubblichiamo e distribuiamo informazione giornalistica dal 1945 con sedi in Italia e nel mondo. Approfondisci i nostri servizi.