PNRR - Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

  1. ANSA.it
  2. ANSA PNRR
  3. Sardegna
  4. Pnrr: focus su bando per migliorare paesaggio rurale sardo

Pnrr: focus su bando per migliorare paesaggio rurale sardo

Contributo massimo è 150 mila euro, domande entro il 20 maggio

Redazione ANSA CAGLIARI

(ANSA) - CAGLIARI, 29 APR - Per meglio far comprendere i contenuti dell'avviso pubblico per la protezione e valorizzazione dell'architettura e del paesaggio rurale della Regione, e dare risposte alle domande già pervenute e i punti di approfondimento, è in programma per lunedì prossimo, 2 maggio alle ore 11, un webinar aperto a tutti in diretta streaming sulla pagina facebook della Regione Sardegna (www.facebook.com/regioneautonomasardegna). Il focus sui contenuti dell'avviso pubblico è curato dalla Direzione Generale dell'Assessorato alla Cultura e Pubblica Istruzione.
    L'obiettivo è quello di informare i destinatari sui principali aspetti del bando e sul funzionamento della piattaforma di accesso per la presentazione delle istanze sul portale di Cassa depositi e prestiti.
    Possono presentare domanda di finanziamento persone fisiche e soggetti privati profit e non profit, compresi gli enti ecclesiastici civilmente riconosciuti, enti del terzo settore e altre associazioni, fondazioni, cooperative, imprese in forma individuale o societaria, che siano proprietari, possessori o detentori a qualsiasi titolo di immobili appartenenti al patrimonio culturale rurale secondo le disposizioni stabilite nell'avviso.
    Il contributo concesso è di 150 mila euro massimo come forma di cofinanziamento. La domanda di finanziamento, completa della documentazione, dovrà pervenire, pena l'esclusione, non oltre le ore 16.59 del 20 maggio 2022.
    Saranno ammissibili anche progetti che intervengano su beni del patrimonio architettonico e paesaggistico rurale di proprietà pubblica, dei quali i soggetti privati e del terzo settore abbiano la piena disponibilità, con titoli di godimento di durata pari almeno a 5 anni successivi alla conclusione amministrativa e contabile dell'operazione finanziata, mantenendo i vincoli di destinazione per analoga durata.
    L'intervento mira a migliorare la qualità paesaggistica del territorio e l'implementazione di soluzioni innovative anche tecnologiche per migliorare l'accessibilità per persone con disabilità fisica e sensoriale. Inoltre, il recupero del patrimonio edilizio rurale, coniugato ad interventi per migliorarne l'efficienza energetica, contribuisce al raggiungimento degli obiettivi climatici e ambientali, restituendo alla collettività e in molti casi all'uso pubblico, un patrimonio edilizio sottoutilizzato e non accessibile al pubblico. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: