Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Morto Renato Barbagallo, cordoglio in Valle d'Aosta

Morto Renato Barbagallo, cordoglio in Valle d'Aosta

"Un siciliano grande conoscitore e difensore di noi valdostani"

AOSTA, 05 marzo 2024, 16:27

Redazione ANSA

ANSACheck
-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA

E' morto a 91 anni Renato Barbagallo, già segretario generale della Regione Valle d'Aosta, membro della Commissione paritetica per l'attuazione dello Statuto speciale e poi Chevalier de l'autonomie.
    "La sua memoria - scrive l'assessore regionale Luciano Caveri sul proprio blog - sarà per me qualcosa di indelebile e spero che la comunità valdostana abbia coscienza di avere perso con Renato un grande conoscitore e difensore di noi valdostani e si era conquistato la valdostanità, anche diventando Chevalier de l'Autonomie, con la sua vita piena di cose, di sentimenti e di saggezza".
    "Renato Barbagallo - lo ricorda l'ex assessore regionale Bruno Milanesio - è stato uno dei più grandi 'commis' della nostra autonomia. Siciliano di nascita e valdostano per scelta, ha saputo incarnare, fuor di metafora, il meglio del pensiero autonomistico dalle Alpi al Lilibeo. Ci mancheranno la sua vivida intelligenza, la sua ironica bonomia e la sua capacità di indignarsi contro le sopercherie".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza