Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Ampliamento ospedale, Fratelli d'Italia chiede stop lavori

Ampliamento ospedale, Fratelli d'Italia chiede stop lavori

"Non si conoscono fasi progettuali finali né tempistiche"

AOSTA, 21 febbraio 2024, 13:04

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Nell'ambito del progetto di ampliamento dell'ospedale Parini, Fratelli d'Italia chiede al sindaco di Aosta di emettere un'ordinanza che fermi l'inizio dei lavori.
    "Giorno dopo giorno la vicenda dell'ampliamento dell'ospedale Parini si arricchisce di particolari - dichiara in una nota Lorenzo Aiello, responsabile cittadino di Fratelli d'Italia - che dovrebbero indurre l'amministrazione comunale di Aosta a porsi qualche domanda rispetto all'avvio del cantiere sul proprio territorio. Non capiamo infatti come possa essere stata approvata la costruzione di un edificio del quale non si conoscono le fasi progettuali finali né i tempi di realizzo constatato che l'assessore Marzi ha dichiarato in consiglio regionale che il progetto definitivo, al momento, non esiste. A complicare eventualmente un quadro già evidentemente fumoso c'è il fascicolo, per ora senza ipotesi di reato né indagati, aperto dalla procura di Aosta. Chiediamo quindi che il sindaco emani tempestivamente, in autotutela, un'ordinanza utile a fermare l'inizio dei lavori per l'ampliamento dell'ospedale per evitare alla città di Aosta di finire coinvolta in questa vicenda".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza