Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Giovedì l'elezione di Kompatscher, ma resta il nodo delle nomine

Giovedì l'elezione di Kompatscher, ma resta il nodo delle nomine

Sdoganata ormai la giunta 'x-large' con undici assessori

BOLZANO, 15 gennaio 2024, 15:55

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il consiglio provinciale di Bolzano si riunisce giovedì per eleggere Arno Kompatscher presidente della Provincia di Bolzano, a pochissimi giorni dal limite di 90 giorni dalle elezioni del 22 ottobre. Il Kompatscher ter, formato da Svp, Fdi, Lega, La Civica e Freiheitlichen, parte comunque in salita. Prosegue infatti il braccio di ferro tra i tre partiti italiani per i due posti in giunta. Nessuno è intenzionato a rinunciare e Kompatscher insiste sulla necessità di una soluzione condivisa.
    Il tempo scorre. La situazione potrebbe sbloccarsi già nelle prossime ore, altrimenti giovedì Kompatscher potrebbe essere eletto dai suoi alleati "sulla fiducia", rinviando per il momento il nodo delle nomine che prima o poi va comunque risolto, facendo una vittima che a questo punto potrebbe lasciare la maggioranza. Una mano la potrebbe poi dare "da fuori" l'ex assessore Svp Thomas Widmann, eletto in consiglio con una propria lista.
    Sembra ormai sdoganata la giunta 'x-large' di undici assessori, l'unica che secondo il risultato elettorale garantisce agli italiani due assessori. Anche la Svp bolzanina e quella della val Pusteria spingono in questa direzione per assicurare un posto nell'esecutivo all'ex vice sindaco di Bolzano Luis Walcher e all'assessora uscente Waltraud Deeg. E' attesa in giornata un'integrazione alla convocazione della seduta di giovedì con la quale viene stabilito il numero di assessori, come previsto dalla legge elettorale.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza