Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Violenze sulla moglie davanti alle figlie minorenni, arrestato

Violenze sulla moglie davanti alle figlie minorenni, arrestato

Le vessazioni e le minacce sono iniziate a fine 2019

TRENTO, 01 dicembre 2023, 16:12

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La polizia ha arrestato un 51enne di origini marocchine, padre di quattro figlie, per maltrattamenti. Quella dell'uomo - in Italia da diversi anni - è una famiglia inserita nel tessuto sociale di Riva del Garda.
    Tutto è andato bene fino alla fine del 2019, poi, secondo quando ricostruito dagli investigatori, con l'arrivo del Covid, il l'uomo ha iniziato a bere e diventare più aggressivo. I litigi con la moglie si sono fatti sempre più frequenti e sono cominciate le prime minacce e violenze che la donna, pur comprendendo la gravità dell'accaduto, ritiene di non dover denunciare. Soprattutto perché la sua situazione economica non le avrebbe consentito di renderla autonoma con le sue figlie.
    Gli episodi di violenza sono proseguiti per quattro anni, in qualche occasione anche davanti alle figlie minori.
    L'ennesima lite di venerdì 29 novembre è pero segnalata al Commissariato di Riva del Garda, che ha inviato una volante per comprendere cosa stesse accadendo. Gli agenti hanno immediatamente compreso la difficoltà della situazione e con particolare attenzione e tatto sono riusciti a calmare il 51enne e poi, grazie anche al supporto di altro personale appositamente formato per questi tipi di intervento, a convincere la donna ad essere accompagnata con le figlie in Commissariato. La vittima ha trovato la forza di raccontare tutti gli episodi accaduti nel corso degli ultimi anni, che aveva subito in silenzio. Grazie alla testimonianza l'uomo è stato arrestato e condotto nel carcere di Spini di Gardolo. La donna, vittima di ripetuti maltrattamenti e le figlie vittime, purtroppo di violenza assistita, sono seguiti dal personale specializzato del Centro Antiviolenza.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza