L'Alto Adige anticipa il green pass: ecco le condizioni

Da lunedì ristoranti aperti anche all'interno su prenotazione

La Provincia di Bolzano anticipa il green pass e da lunedì aprirà anche i locali interni dei ristoranti. Avranno accesso su prenotazione solo i clienti che sono vaccinati o guariti dal coronavirus oppure testati. Lo ha annunciato il governatore Arno Kompatscher dopo la seduta della giunta provinciale. L'ordinanza sarà firmata nei prossimi giorni. "Vogliamo riaprire, ma non per dover poi richiudere, come è avvenuto in Sardegna. Per questo motivo proseguiamo sulla strada dei vaccini e dei test a tappeto", ha sottolineato Kompatscher. Il 'green pass altoatesino' avrà un applicazione per gli smartphone.
   Il green pass altoatesino non sarà obbligatorio per la consumazione ai tavoli all'aperto e per l'asporto, ha precisato Kompatscher. L'app funziona con un codice QR. Il ristoratore lo scannerizza e appare una spuntina verde. "La privacy è garantita perché il ristoratore vede solo che il cliente è immune e non se è guarito, vaccinato oppure semplicemente testato", ha spiegato Kompatscher che ha mostrato l'app sul suo telefonino. "Ho fatto il tampone stamattina e potrei accedere", ha aggiunto.
Il presidente della Provincia autonoma ha ipotizzato un'estensione del green pass anche ai cinema e altri raduni al chiuso. I test all'ingresso dei locali saranno introdotti, appena Roma rilascerà le autorizzazioni necessarie. 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol

      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie