/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Caporalato nel Livornese e nel Pisano,arresto per 2 fratelli

Caporalato nel Livornese e nel Pisano,arresto per 2 fratelli

Avrebbero sfruttato il lavoro per lo più di loro connazionali pakistani, impiegati nella raccolta di ortaggi e frutta nelle campagne delle province di Livorno e Pisa, con turni di 10 ore al giorno, 7 giorni su 7, per una paga di 5 euro l'ora, senza alcun v...

LIVORNO, 01 giugno 2023, 11:46

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

(ANSA) - LIVORNO, 01 GIU - Avrebbero sfruttato il lavoro per lo più di loro connazionali pakistani, impiegati nella raccolta di ortaggi e frutta nelle campagne delle province di Livorno e Pisa, con turni di 10 ore al giorno, 7 giorni su 7, per una paga di 5 euro l'ora, senza alcun versamento di contributi. E' quanto contestato a due fratelli di 50 e 45 anni, indagati per intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, ovvero di caporalato, nell'ambito di un'inchiesta della squadra mobile di Livorno che ha portato anche al loro arresto, del più grande l'anno scorso, del più giovane recentemente.
    La misura di custodia cautelare ai domiciliari era stata emessa dal gip nel gennaio 2022: il 50enne era stato subito rintracciato, il 45enne, che era tornato in Pakistan, è stato arrestato giorni fa all'aeroporto di Pisa, al rientro in Italia.
    Per l'accusa, i due fratelli avrebbero approfittato dello stato di necessità e di inferiorità psicologica in cui i braccianti si trovavano, minacciandoli altrimenti di lasciarli senza lavoro e senza alloggi, per i quali pretendevano da ogni connazionale 150 euro, decurtandoli dalla paga mensile.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza